Adobe Lightroom 3: primo contatto

Adobe Lightroom 3: primo contatto

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Adobe ha rilasciato Lightroom 3, dopo un breve periodo di beta testing: ecco le nostre primissime impressioni e le novitÓ che introduce”


Commenti (25)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosý da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non Ŕ detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: noc77 pubblicato il 09 Giugno 2010, 14:57
Lightroom e' un programma con funzioni adatte ai fotografi professionisti... ma non solo! dire che serve a catalogare solo le foto e' il colmo!
Commento # 12 di: tuzzolo pubblicato il 09 Giugno 2010, 15:13
lightroom non è solo un software di catalogazione di foto come iphoto... fa ben altro, ed è principalmente usato come convertitore raw. Ho avuto modo di provare ed apprezzare la beta2 di lr3 e credo che il software sia molto buono, veloce, facile da usare, intuitivo e con tutti gli strumenti necessari allo sviluppo (regolazione livelli, esposizione, b. del bianco ecc..) di una foto senza fotoritocco (parte dello sviluppo che adobe relega, senza sovrapporre a photoshop!).
Credo che cmq i passi in avanti maggiori li abbia fatti il cuore di lr, vale a dire acr 6, basti vedere quanto migliore sia la riduzione del rumore. insomma per quanto facile da usare lr è e rimane un software professionale quindi non adatto a tutti, necessita, per essere usato al meglio, di una discreta conoscenza fotografica.
Commento # 13 di: GiulianoPhoto pubblicato il 09 Giugno 2010, 15:36
Nella seconda foto del primo blocco si notano chiaramente meno dettagli...come fosse applicata una seconda riduzione rumore..bha

Cmq è un eccellente software LR... anche se per i raw-nikonisti è meglio NX.

Io per esempio lo uso solo per le JPG.
Commento # 14 di: PaveK pubblicato il 09 Giugno 2010, 16:36
Originariamente inviato da: hom
ma mi spiegate perchè si cerca tutti (mi metto anchio dentro al gruppo) il mega software che mi rende le foto bellissime (diminuzione rumore, aberrazioni, vignettatura fuori fuoco ecc..) quando:

- una buona parte della gente non sa neppure distinguere la focale con cui scatta
- molti ancora pretendono di scattare con compatte con obbiettivi di diametri di 2/3 cm quando un obbiettivo serio ha 67/77 mm di lenti
- per non parlare poi che I GRANDI FOTOGRAFI del passato e contemporanei sono apprezzati prima di tutto per i CONTENUTI poi GRANA modi di stampa ecc ... scattano con scatole da scarpe .....

perchè la gente in vece di perdersi dietro al mezzo non cerca la sostanza?

Ieri mi sono accorto che finalmente aveva raggiunto la versione finale e mezz'ora dopo l'avevo già comprato. Uso LR dalla versione 1 ed è sicuramente il software più importante per la mia Foto.

Scusami se te lo dico ma le tue considerazioni sono alquanto superficiali. Ho lenti da diverse centinaia di euro che come tutte vignettano e distorgono, è normale.
Ho foto fatte a teatro, spesso nella danza, dove anche scattando a tutta apertura se non ti viene sottosposta a ISO 3200 è una benedizione, e a ISO 3200 il rumore c'è e tanto (tranne con la Nikon D3s ^_^).
I grandi fotografi del passato erano grandi con gli strumenti del passato. I grandi di oggi lo sono con quelli odierni.
Con la foto chimica si giocava tutto in camera oscura. Con la foto digitale si gioca tutto con strumenti informatici.

Non te la prndere, ma sembra che tu non abbia un approccio professionale alla foto, quindi non banalizzare chi è un po' più "addentro" alla materia
Commento # 15 di: Gualmiro pubblicato il 09 Giugno 2010, 17:14
sottoscrivo in pieno quanto detto da PaveK... a ciascuno il suo

ad ogni modo, il RAW non è solo un formato "migliore" (per quanto questa parola non significhi niente)... il RAW in cameria chiara lo prendi e lo sottoponi a tutto un processo che non è poi concettualmente differente da uno sviluppo reale per produrre quella che alla fine della fiera è una foto. un RAW di per se non è una foto completa, è solo la base di partenza per produrre qualcos'altro.


buttare un RAW in lightroom e fare denoise non è la stessa cosa che farlo in photoshop, non c'entra proprio niente... son due cose che concettualmente non hanno niente a che spartire. la foto non è solo quello che vedi sul monitor, è anche la quantità di informazioni che questa contiene. in photoshop lavori su un rettangolo pieno di pixellini colorati, in lightroom/aperture/captureNX lavori su una fotografia. è MOLTO diverso. lightroom e compagnia servono a produrre quella immagine che poi, in fase di editing avanzato e post produzione andrà data in pasto a photoshop.

non è questione di meglio o peggio, di lightroom o photoshop... è questione che un software lavora a monte sul RAW, l'altro lavora a valle su un raster.

di conciso, sono solo un vile ma appassionato canonista della domenica



piccolo OT:
certo che è triste vedere adobe ed apple, lightroom ed aperture arrabattarsi col reverse enginering per racimolare tutte le info dai RAW e veder di propinarci risultati decenti.

coi JPG LR2 già era un software eccellente (lo stesso dicasi di aperture, che è quello che poi uso io de facto).
ma prendi una nikon passata su captureNX e ti accorgi che cosa rappresenta un supporto "reale" al formato rispetto ad uno "arrangiato"

chiedo scusa per il piccolo OT, ma la prima cosa che mi viene in mente quando sento parlare di questi SW è questa
Commento # 16 di: EmaGuzzetti pubblicato il 09 Giugno 2010, 19:01
Originariamente inviato da: lo_straniero
ps cs5 rulez


E di grazia cosa centra ps cs5 con lightroom?
Commento # 17 di: LuFranco pubblicato il 09 Giugno 2010, 20:04
Ma chi le ha fatte le prove, Paperino??

Nella prima foto, se LR3 mi ritornasse una foto così pulita dal rumore ma così artefatta e schifosamente piatta andrei a prendere a calci quelli di adobe.
I parametri di riduzione rumore impostati tra la prima foto e la seconda sono COMPLETAMENTE diversi.

Nella seconda foto, la versione convertita con LR3 ha sì la vignettatura corretta, ma è anche esposta diversamente. Ci sarà quasi uno stop di differenza.

Che test sono?

Bah. Continuo a preferirvi quando parlate di Informatica.
Commento # 18 di: minatoreweb pubblicato il 09 Giugno 2010, 21:06
infatti cosimo

Son d'accordo con cosimo, sec me la prima cosa da fare è decidere l'obiettivo da mettere per la foto intendeva dire che molti spendono un fracco di soldi per zoom stabilizzati, trattati ecc ecc quando per le foto d'architetura i fissi a fuoco manuale van decisamente meglio, l'ideale alle volte sarebbe avere dei tiilt and schift (cosa che non ho).
Per chi dice che questo programma è meglio faccio notare che rawtherapee la distorsione la corregge meglio guardando le foto sopra e anche l'esposizione, poi certo tutto cio' che si paga è meglio per la massa, basta pubblicizzarlo di più come photoshop o il blasonato windows.
Io continuo a fare foto e vederle con Fedora, usare Gimp, rawtherapee, ufraw, gimp, hugin per elaborarle.
Continuo ad usare obiettivi manuali e zoom automatici a seconda della foto che mi interessa fare. Come amatore non essendo professionista mi va più che bene, non sento la necessità come la sentono i professionisti di ritoccare interi alboom di matrimonio per fare la sposa più bella e tante belle foto finte ecc...
Per still life gimp va benissimo.
Ps per chi usa windows ma winzoz supporta i profili icc? (sapete mac e fedora (linux) li supportano e uno col colorimetro tara il monitor in modo da vedere i colori perfetti o i colori di stampa). Lo chiedo solo perchè vedo persone che elaborano foto su monitor che dan sul blu o sul rosso.
Commento # 19 di: Gualmiro pubblicato il 10 Giugno 2010, 00:21
Originariamente inviato da: minatoreweb
Ps per chi usa windows ma winzoz supporta i profili icc? (sapete mac e fedora (linux) li supportano e uno col colorimetro tara il monitor in modo da vedere i colori perfetti o i colori di stampa). Lo chiedo solo perchè vedo persone che elaborano foto su monitor che dan sul blu o sul rosso.


è un po' legnoso di default, ma li gestisce in maniera corretta

ad ogni modo ci sono programmi per sistemare la faccenda e render la gesttione dei profili più comoda
Commento # 20 di: PaveK pubblicato il 10 Giugno 2010, 08:42
Originariamente inviato da: minatoreweb
Per chi dice che questo programma è meglio faccio notare che rawtherapee la distorsione la corregge meglio guardando le foto sopra e anche l'esposizione, poi certo tutto cio' che si paga è meglio per la massa, basta pubblicizzarlo di più come photoshop o il blasonato windows.


A costo di ripetermi, con tutto il rispetto, sono considerazioni un po' tanto superficiali.
Sto provando proprio in questi giorni LR3 sulla mia collezione e dir che sono soddisfatto è poco. La correzione lenti, tanto per dirne una, corregge sia prospettiva, che vignettatura, che aberrazione cromatica, prelevando da EXIF quindi non solo lente e lunghezza focale, ma anche aperura. Il tutto senza dover espotare un TIFF come facevo ai tempi di ptlens. Funziona in modo eccelso. Molto più veloce e con tante funzioni in più.
Rawtherapee l'ho visto, ed è veramente ben fatto, ma è e resta un buon esperimento, anzi, un ottimo esperimento, e con un sacco di funzioni, ma non al livello di Lightroom, che conosco decisamente bene (lo insegno).
Te lo dico da profondo estimatore dei software OS.

Originariamente inviato da: minatoreweb
Ps per chi usa windows ma winzoz supporta i profili icc? (sapete mac e fedora (linux) li supportano e uno col colorimetro tara il monitor in modo da vedere i colori perfetti o i colori di stampa). Lo chiedo solo perchè vedo persone che elaborano foto su monitor che dan sul blu o sul rosso.

Windows supporta la profilatura, solo non system-wise, ovvero non ovunque, ma solo in programmi specifici di grafica. E' una delle grosse pecche rispetto a Mac OS dove, una volta fatta la calibrazione hardware, il profilo è applicato a tutto quel che vedi al monitor, sempre.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor