La compatta è morta? Il responso di Photokina 2014

La compatta è morta? Il responso di Photokina 2014

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Dopo anni di valanghe di comunicati sulle nuove - e simili - fotocamere compatte, l'edizione 2014 di Photokina si fa notare per la quasi assenza di novità tra le compatte generaliste: un settore condannato a morte?”


Commenti (33)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 21 di: ziozetti pubblicato il 02 Ottobre 2014, 12:21
Originariamente inviato da: roccia1234
...
Certo, ancora non siamo pronti a sostiuire efficacemente una top di gamma o anche "solo" una semi pro, ma imho se domani canon o nikon tirassero fuori una D5*00 o 700D senza lo specchio fatta come si deve, questa non sfigurerebbe affatto, anzi...

Pour parler, credo che non ne abbiano alcuna intenzione.
Suppongo sarebbero in grado benissimo di farlo, probabilmente meglio degli "ultimi arrivati" in campo fotografico, ma evidentemente non ritengono vantaggioso farlo.
Commento # 22 di: ficofico pubblicato il 02 Ottobre 2014, 13:15
Saranno obbligati a farlo, Canon zitta zitta qualcosa stà già fecendo con il rilascio di ottiche STM che saranno poi quelle veramente idonee da usare con macchine mirrorless (anche mantenendo lo stesso tiraggio), Nikon al momento sembra davvero ferma... entro poco tempo dovranno cmq adeguarsi altrimenti faranno la fine di kodak...

Il problema (credo) è che ci vorranno ottiche dedicate per poter utilizzare al meglio l'af a contrasto con l'ausilio dei sensori a fase direttamente sul sensore principale...

Comunque sarà da vedere come sarà il confronto tra le compatte con sensore tradizionale ed ottica zoom vs le compatte con sensore curvo e ottica compatta superluminosa...
Commento # 23 di: roccia1234 pubblicato il 02 Ottobre 2014, 14:19
Originariamente inviato da: ziozetti
Pour parler, credo che non ne abbiano alcuna intenzione.
Suppongo sarebbero in grado benissimo di farlo, probabilmente meglio degli "ultimi arrivati" in campo fotografico, ma evidentemente non ritengono vantaggioso farlo.


Invece secondo me stanno sondando il terreno e tenendo controllata la situazione.

Canon ha tirato fuori un ridicolo sistema M in cui non crede nemmeno lei, imho più per avere una testa di ponte e usare gli utenti come beta-tester per una amcchina dal tiraggio corto e relative lenti.
Il sensore di 650D, 700D, 70D e 7DII con punti AF a fase inclusi è, anche quello, un beta test sotto mentite spoglie (vi diciamo che è per l'af nei video, in realtà testiamo sul campo questa tecnologia quando ancora ha una funzione secondaria, così anche se stecca qualche volta o non è preciso in bassa luce, voi non vi lamentate).
Poi ci sono le ottiche STM, che guardacaso servono per avere un sistema AF migliore per i video, guadacaso uscite in concomitanza con il sensore con Af a fase integrato.
Diciamo che canon sta predisponendo le proprie macchine all'eliminazione dello specchio.

Nikon... boh, non da alcun segno di vita in questo senso, a parte il sistema 1.

Originariamente inviato da: ficofico
Saranno obbligati a farlo, Canon zitta zitta qualcosa stà già fecendo con il rilascio di ottiche STM che saranno poi quelle veramente idonee da usare con macchine mirrorless (anche mantenendo lo stesso tiraggio), Nikon al momento sembra davvero ferma... entro poco tempo dovranno cmq adeguarsi altrimenti faranno la fine di kodak...

Il problema (credo) è che ci vorranno ottiche dedicate per poter utilizzare al meglio l'af a contrasto con l'ausilio dei sensori a fase direttamente sul sensore principale...

Comunque sarà da vedere come sarà il confronto tra le compatte con sensore tradizionale ed ottica zoom vs le compatte con sensore curvo e ottica compatta superluminosa...


This.
Per le ottiche, imho, una volta che i sensori a fase integrati avranno raggiunto le prestazioni di quelli dedicati, non ci saranno problemi di sorta, e le ottiche AF attuali andranno bene anche con un'envetuale mirrorless.
Commento # 24 di: ficofico pubblicato il 02 Ottobre 2014, 14:31
Ma probabilmente non andranno bene come quelle specificatamente prodotte per il nuovo af, non per niente canon stà tirando fuori le ottiche STM

http://www.dpreview.com/reviews/canon-eos-70d/12
Commento # 25 di: ziozetti pubblicato il 02 Ottobre 2014, 14:36
Originariamente inviato da: roccia1234
Invece secondo me stanno sondando il terreno e tenendo controllata la situazione.
...

Pardon, non ero d'accordo solo sul "domani", a breve; alias "Finché il mercato reflex tira vendiamo queste che abbiamo".
Commento # 26 di: roccia1234 pubblicato il 02 Ottobre 2014, 15:04
Originariamente inviato da: ficofico
Ma probabilmente non andranno bene come quelle specificatamente prodotte per il nuovo af, non per niente canon stà tirando fuori le ottiche STM

http://www.dpreview.com/reviews/canon-eos-70d/12


Non ne vedo il motivo, è comunque un AF a fase .
Inoltre, l'STM lo stanno mettendo solo su vetri di fascia bassa, penso per sostituire il motore tradizionale.

L'USM/SWM non penso sparirà per far posto ad STM.

Originariamente inviato da: ziozetti
Pardon, non ero d'accordo solo sul "domani", a breve; alias "Finché il mercato reflex tira vendiamo queste che abbiamo".


This .
Però dovrebbero comunque tenersi pronte. Canon lo sta facendo e fa bene a farlo, Nikon... boooh
Commento # 27 di: ficofico pubblicato il 02 Ottobre 2014, 15:49
Le ottiche sony/fuji/olympus/panasonic prodotte per mirrorless sono tutte ottiche ottimizzate per l'autofocus a contrasto con un trattamento diverso rispetto a quello necessario per af a contrasto di fase...

Il modulo af prima cerca tramite i sensori af a fase di trovare grosso modo la posizione, poi col modulo af a contrasto (più preciso) rileva l'esatta posizione e mette a fuoco in modo perfetto, è risaputo che l'af a contrasto è più preciso rispetto a quello a fase però servono ottiche progettate per quel tipo di af.

Quando si prova a mettere a fuoco in live view con una canon o nikon (tranne le ultime canon dual pixel) la messa a fuoco è scadente e questo è colpa al 100% del trattamento della lente, incompatibile con quel tipo di autofocus (a contrasto).

Con il dual pixel canon è riuscita a migliorare di molto la situazione, può utilizzare le vecchie ottiche con risultati molto buoni ma non arriva al livello di accuratezza delle mirrorless con af a contrasto e ottica dedicata..

Su macchine da molti megapixel (quali i 50 full frame della prossima generazione) queste differenze cominceranno a fare la differenza probabilmente..
Commento # 28 di: roccia1234 pubblicato il 02 Ottobre 2014, 16:18
Originariamente inviato da: ficofico
Le ottiche sony/fuji/olympus/panasonic prodotte per mirrorless sono tutte ottiche ottimizzate per l'autofocus a contrasto con un trattamento diverso rispetto a quello necessario per af a contrasto di fase...

Il modulo af prima cerca tramite i sensori af a fase di trovare grosso modo la posizione, poi col modulo af a contrasto (più preciso) rileva l'esatta posizione e mette a fuoco in modo perfetto, è risaputo che l'af a contrasto è più preciso rispetto a quello a fase però servono ottiche progettate per quel tipo di af.

Quando si prova a mettere a fuoco in live view con una canon o nikon (tranne le ultime canon dual pixel) la messa a fuoco è scadente e questo è colpa al 100% del trattamento della lente, incompatibile con quel tipo di autofocus (a contrasto).

Con il dual pixel canon è riuscita a migliorare di molto la situazione, può utilizzare le vecchie ottiche con risultati molto buoni ma non arriva al livello di accuratezza delle mirrorless con af a contrasto e ottica dedicata..

Su macchine da molti megapixel (quali i 50 full frame della prossima generazione) queste differenze cominceranno a fare la differenza probabilmente..


L'AF a fase può non essere preciso come quello a contrasto causa tolleranze/disallineamenti del sistema reflex o della lente. Se lo piazzi sul sensore è preciso e accurato come quello a contrasto, visto che mette già a fuoco sul sensore.
Commento # 29 di: ceschi pubblicato il 02 Ottobre 2014, 17:49
Originariamente inviato da: roccia1234
Perchè tu hai una visione ristretta per cui mirrorless=compatta con sensore grosso e lenti intercambiabili.

Immagina, invece, una D4s/1DX senza lo specchio, con un sensore con un gozzilione di punti AF a fase annidati nel sensore di prestazioni paragonabili ad un modulo dedicato (che devono ancora immettere sul mercato, ma non ci sono nemmeno troppo lontani, vedi le ultime uscite sony e non solo) con global shutter elettronico (vedi sony a7s) ed un EVF di altissimo livello che non fa rimpiangere il mirino ottico (magari lo devono ancora inventare ma, again, non ci sono troppo lontani).

Potresti avere una raffica velocissima (15-20-25fps raw 14bit possono tranquillamente essere alla portata), senza black out del mirino, con AF costantemente in presa.
Global shutter elettronico potrebbe dare tempi di otturazione che con i meccanici ci sogniamo (1/32000 su una compatta pro, notizia di qualche giorno fa) E flash sync reale e senza trucchetti tipo HSS a qualunque velocità di otturazione.
Silenzio totale al momento dello scatto.
Nessuna usura di componenti meccaniche.

A 'sto punto, perchè rimanere ancorati allo specchio?

Certo, ancora non siamo pronti a sostiuire efficacemente una top di gamma o anche "solo" una semi pro, ma imho se domani canon o nikon tirassero fuori una D5*00 o 700D senza lo specchio fatta come si deve, questa non sfigurerebbe affatto, anzi...


Ho la visione che mi da il mercato attuale il problema è che finchè il mirino elettronico non sarà al livello di un pentaprisma, non ci sarà reale concorrenza, almeno non per me poi ovviamente vedremo negli anni cosa verrà fuori
Commento # 30 di: MiKeLezZ pubblicato il 03 Ottobre 2014, 00:57
Originariamente inviato da: ceschi
Ho la visione che mi da il mercato attuale il problema è che finchè il mirino elettronico non sarà al livello di un pentaprisma, non ci sarà reale concorrenza, almeno non per me poi ovviamente vedremo negli anni cosa verrà fuori
Il mirino elettronico ha già pressoché superato il pentaprisma. Con il mirino elettronico puoi avere tutte le informazioni a video sovraimpresse all'immagine, puoi avere un'anteprima di quello che sarà il risultato dello scatto, hai una copertura del 100% di quello che registrerà il sensore e un ingrandimento del 1X! Se già ora si scatta in liveview con un LCD da 0,9M punti, non vedo il problema di scattare con un OLED da 1,1M punti!!!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor