Valentina Cusano su fotografidigitali.it

Valentina Cusano su fotografidigitali.it

di Alessandro Bordin , pubblicato il

“Inauguriamo con questo articolo un filone di interviste ai professionisti della fotografia, un campo mai come oggi pieno di problemi e contraddizioni, ma che offre grandi stimoli e opportunità anche grazie all'avvento del digitale. Valentina Cusano, fotografa e creativa a tutto tondo, ci parla del suo percorso artistico e professionale, con qualche consiglio per chi inizia.”


Commenti (93)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: quiete pubblicato il 25 Ottobre 2011, 13:18
Condivido il punto di vista di chi sostiene che le foto della gallery siano poco emozionanti e aggiungo poi che in alcune mi sembra che la post produzione sia troppo pesante.
In ultima mi sento di dire che non condivido per niente il senso estetico della fotografa (parlo anche del video) che mi sembra troppo pretenzioso e veramente poco incisivo.
Ciò non toglie che apprezzo e invidio il fatto che lei ci sia riuscita a lavorare con la fotografia e con l'arte.
Commento # 12 di: Elgabro pubblicato il 25 Ottobre 2011, 13:31
IMHO foto patacca.

Sul forum nella sezione dedicata alla fotografia ci sono splendidi esempi di amatoriali che le danno la pista.
Commento # 13 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 25 Ottobre 2011, 13:42
Originariamente inviato da: tommy781
e invece è proprio dal singolo scatto che si deve valutare un fotografo, non da un "percorso artistico"


e se uno vuole impostare un percorso artistico chi sei tu per negarglielo?

Originariamente inviato da: tommy781
perchè la foto è unica e congela un attimo


c'è chi non è di questa idea.
Anzi direi che più o meno chiunque non sia un amatore fissato con la tecnologia non ha questa idea.

L'unica, e l'aspirazione di ogni fotografo, è riuscire a racchiudere un intero percorso artistico in un'unica foto. Ma pochissime foto nel corso della storia ci sono riuscite, ci manca chiederla ad ogni professionista.
Commento # 14 di: lo_straniero pubblicato il 25 Ottobre 2011, 13:53
Originariamente inviato da: ragugo
@lo_straniero

Eviterie giudizi così pesanti ma condivido che nessuno di questi scatti mi ha "solleticato".


Pesanti?
Ho offeso qualcuno o qualcuna?ho espresso la mia opinione che non significa "legge"

imho e via

ah buona luce a tutti
Commento # 15 di: M@n pubblicato il 25 Ottobre 2011, 14:04
teste tagliate... piedi tagliati... o le foto nella galleria sono dei crop o ... inzomma.....
Commento # 16 di: Phantom II pubblicato il 25 Ottobre 2011, 14:10
Personalmente sono dell'idea che al giorno d'oggi (ma è una "questione" che affonda le proprie radici negli ultimi decenni del secolo scorso) sia affibbi a una persona l'etichetta "artista" con troppa facilità.
Commento # 17 di: zulutown pubblicato il 25 Ottobre 2011, 15:00
spesso singoli scatti estratti da un set non possono esprimere l'idea che esprime l'intero set.
Commento # 18 di: Alessandro Bordin pubblicato il 25 Ottobre 2011, 15:18
Noto che un monitor permette di esprimere giudizi sprezzanti senza conoscere l'opera anzi, magari è anche la prima volta che la sentite nominare. Non credo che una cosa così succederebbe di persona, ma amen.Può non piacere, ci mancherebbe, ma almeno un po' di rispetto per chi si mette a disposizione, a titolo gratuito, per condividere la propria esperienza. Forse c'è da porsi la domanda del perché lei ha pubblicato per mezzo mondo e la chiamano per mostre. NB Non è una paraculata. E' partita dal nulla.
Commento # 19 di: DUDA pubblicato il 25 Ottobre 2011, 15:23
Ma solo a me, già il ritratto che fa da "copertina" all'articolo, fa cagare? Spero sia un crop brutale fatto in quattro e quattrotto da uno scatto al volo di test.
Commento # 20 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 25 Ottobre 2011, 15:25
Originariamente inviato da: Phantom II
Personalmente sono dell'idea che al giorno d'oggi (ma è una "questione" che affonda le proprie radici negli ultimi decenni del secolo scorso) sia affibbi a una persona l'etichetta "artista" con troppa facilità.


Questo è indubbio.
In un recente film c'è una frase bellissima.
"Hai notato come ormai qui nessuno lavora più, tutti fanno qualcosa di artistico?"

E nello stesso film
"Dicono una parola enorme, ti chiamano artista"

Ma infatti lei non mi pare si sia mai definita "artista", parla di percorso artistico, studi artistici...etc... Ma viene definita e si definisce "professionista" non "artista".

Più che giusto.

Invece sul web sono tutti non solo professionisti perchè magari sono riusciti a farsi pagare un paio di free drink una sera, ma anche artisti, perchè, attenzione, pensano a quello che stanno facendo non come gli altri plebei che scattano e basta. woow
Anche qua i commenti si sprecano, "devono essere dei crop, fa schifo, fa cagare...etc..." per una professionista che non si conosce e non si perde tempo a valutare con lucidità.
Potrebbe essere che sono foto a caso, croppate, tagliate, persino che siano fatte male, niente di più facile.
Ma potrebbe anche essere di no. Perchè una professionista ha tagliato i capelli in alcuni suoi ritratti? C'è un motivo? Non lo vedo, sono io che non capisco o è lei che non me lo fa vedere? e' davvero importante per quello che vuole comunicare? e' forse che in una gallery parziale sul web non si può valutare così a fondo da bollare un autore?

Probabilmente davanti a una mostra di Cartier Bresson certi individui direbbero a "Dietro La Gare St. Lazare": "va che schifo, è mossa"
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »