Se il ritorno di Minolta vi aveva rattristato, quello di Yashica vi farà rabbrividire dal ribrezzo

Se il ritorno di Minolta vi aveva rattristato, quello di Yashica vi farà rabbrividire dal ribrezzo

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Il punto chiave della nuova Y35 in crowdfunding su Kickstater dovrebbero essere i DigiFilm, che non sembrerebbero altro che delle cartucce da inserire per selezionare il tipo di filtro da applicare alle immagini. Un tentativo di unire digitale e analogico che somma i difetti di entrambi: immagini digitali da un sensore di piccole dimensioni (1/3,2")e ISO fissi (ogni DigiFilm mima una pellicola a sensibilitā fissata)”


Commenti (16)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosė da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non č detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: Stan Dibben pubblicato il 11 Ottobre 2017, 16:42
Originariamente inviato da: demon77
Stai davvero paragonando in qualche modo sto aborto con una ottima Fuji X100?
Scherzi vero? Perchè è come paragonare una Ferrari con una macchinina a pedali per bambini.

Che poi qualche estremista o fissato possa aver avuto da ridire sulla X100 è vero.. ma è assolutamente la (discutibile) opinione di quattro gatti, non certo la visione di insieme dell'utenza.


Mi rendo conto che se non si esplicita qualunque cosa, on-line e in determinati spazi, c'è qualcuno pronto a fraintenderti.

No. Non la sto paragonando. Siete voi che la paragonate al resto.

Sto dicendo che preferisco, per estrazione ed esperienza, non dare etichette alle persone e ai loro gusti. "Hipster" vuol dire tutto e vuol dire nulla. E no, non erano 4 gatti a sostenere che la X100 fosse una stupidaggine per poser.

Vorrei solo far notare che questa Y35 è apertamente un giocattolo e apertamente una macchina senza pretese che non siano quelle di ingaggiare l'utente in un gioco. E il costo lo certifica.

Personalmente —mia opinione— non mi concentrerei sul fatto che un sensore del genere produrrà foto da cellulare o, più in generale, sulle ovvie debolezze e lacune di un comparto tecnico di un oggetto che nasce con obiettivi ben diversi dal competere in un'industria affollata e difficile come quella della fotografia digitale. Più in generale, mi guardo bene dal dare degli stolti, più o meno indirettamente, a quelli che scelgono di sostenere il gioco della nuova Yashica di HK. Intanto l'azienda sta offrendo qualcosa di diverso e a basso prezzo. E sta persino interagendo coi backers. I quali, per prima cosa, hanno chiesto un sensore più grande ed un anello di messa a fuoco. La compagnia ha mostrato apertura. Questo gioco potrebbe farsi interessante.
Commento # 12 di: Stan Dibben pubblicato il 11 Ottobre 2017, 16:52
Originariamente inviato da: demon77
Il tuo discorso può èure avere una sua logica.. ma siamo lontani dal giustificare sta cacata.
Uno con un minimo di senno piuttosto che usare sto ciarpame semplicmente usa il cellulare che ha in tasca.


Il cellulare che ha in tasca non è progettato per offrire un'esperienza di interazione simile a quella offerta dal giocattolo in esame.
Commento # 13 di: demon77 pubblicato il 11 Ottobre 2017, 17:15
Originariamente inviato da: Stan Dibben
Mi rendo conto che se non si esplicita qualunque cosa, on-line e in determinati spazi, c'è qualcuno pronto a fraintenderti.

No. Non la sto paragonando. Siete voi che la paragonate al resto.

Sto dicendo che preferisco, per estrazione ed esperienza, non dare etichette alle persone e ai loro gusti. "Hipster" vuol dire tutto e vuol dire nulla. E no, non erano 4 gatti a sostenere che la X100 fosse una stupidaggine per poser.

Vorrei solo far notare che questa Y35 è apertamente un giocattolo e apertamente una macchina senza pretese che non siano quelle di ingaggiare l'utente in un gioco. E il costo lo certifica.

Personalmente —mia opinione— non mi concentrerei sul fatto che un sensore del genere produrrà foto da cellulare o, più in generale, sulle ovvie debolezze e lacune di un comparto tecnico di un oggetto che nasce con obiettivi ben diversi dal competere in un'industria affollata e difficile come quella della fotografia digitale. Più in generale, mi guardo bene dal dare degli stolti, più o meno indirettamente, a quelli che scelgono di sostenere il gioco della nuova Yashica di HK. Intanto l'azienda sta offrendo qualcosa di diverso e a basso prezzo. E sta persino interagendo coi backers. I quali, per prima cosa, hanno chiesto un sensore più grande ed un anello di messa a fuoco. La compagnia ha mostrato apertura. Questo gioco potrebbe farsi interessante.


L'azienda sta offrendo una sottospecie di giocattolo che non compente con nulla se non con cellulari di fascia bassa.
Chiamarla "qualcosa di diverso" è molto molto molto politically correct.. è come chiamare Opelio "diversamente intelligente".

Originariamente inviato da: Stan Dibben
Il cellulare che ha in tasca non è progettato per offrire un'esperienza di interazione simile a quella offerta dal giocattolo in esame.


In altre parole mi stai dicendo che il succo di tutto ciò è "giocare a fare il fotografo". Non importa cosa esce, il bello è fare "click click" con una macchina che sembra vera.
Allora fai prima con una di plastica che trovi tra i giochi al mercato.

Punti di vista comunque, qualcuno sarà concorde con te. Io no.
Per me la fotocamera è il mezzo (importante) per raggiungere il risultato, che è ovviamente solo e solamente la foto.
A parte la scontata e fondamentale componenete soggettiva rappresentata dalla bravura del fotografo, il MEZZO deve poter consentire il raggiungimento del massimo risultato.
Più è potente il mezzo più il fotografo ha "spazio di manovra" per raggiungere il risultato migliore.

Come dire.. Valentino Rossi è un campione, e resta tale con qualsiasi moto.. ma se gli dai in mano un Ciao è chiaro che arriverà fin dove può.
Commento # 14 di: Stan Dibben pubblicato il 11 Ottobre 2017, 22:09
Originariamente inviato da: demon77

Come dire.. Valentino Rossi è un campione, e resta tale con qualsiasi moto.. ma se gli dai in mano un Ciao è chiaro che arriverà fin dove può.


Link ad immagine (click per visualizzarla)

Originariamente inviato da: demon77
Più è potente il mezzo più il fotografo ha "spazio di manovra" per raggiungere il risultato migliore.


Dipende da cosa si intende con "risultato migliore". Il fatto di avere a disposizione un mostro da 42mp con un 300mm f2 non mi impedirebbe di scegliere una Polaroid SX70 per un ritratto.

Se anche avessi una Yamaha YZR M1 (cosa che non mi spiacerebbe), inforcherei la bici per il giretto in centro del sabato mattina. Non è tutta una gara, non esiste un meglio assoluto. Sopratutto nella comunicazione visiva.

Ma hai ragione: punti di vista. Personalmente, vedo un sacco di gente che 'gioca al fotografo', per citarti, con attrezzatura da migliaia di euro. Cercavo di dire che questa Y35 va contestualizzata: molti fotografi veri ci giocheranno. Semplicemente. Come Valentino con un'Apecar.

Grazie per lo scambio di opinioni.
Commento # 15 di: demon77 pubblicato il 11 Ottobre 2017, 22:34
Originariamente inviato da: Stan Dibben
[IMG]Dipende da cosa si intende con "risultato migliore". Il fatto di avere a disposizione un mostro da 42mp con un 300mm f2 non mi impedirebbe di scegliere una Polaroid SX70 per un ritratto.


Io, parlando di fotocamera in senso puramente tecnico ed oggettivo, preferisco avere qualcosa che riesca a restituire la scena reale nel modo più fedele possibile alla realtà, o se preferisci a come lo vede un occhio umano.
Poi il risultato finale lo decido io in post processing.
Ad esempio posso applicare filtri e regolazioni per ottenere un effetto vintage o un effetto "polaroid".. ma sono cose che decido e controllo io a posteriori.

Il fatto che la polaroid originale faccia delle foto con quello stile dal punto di vista tecnico è un difetto, o meglio, un limite. Che poi venga usato come personalizzazione è un po' fare buon viso a cattivo gioco.

Ovio che questo discorso posso farlo oggi con la potenza delle moderne fotocamere e dei software dedicati. Ai tempi della pellicola (e della polaroid) ovviamente il discorso era per forza differente.
Commento # 16 di: Cfranco pubblicato il 11 Ottobre 2017, 22:43
Originariamente inviato da: Stan Dibben

Dipende da cosa si intende con "risultato migliore". Il fatto di avere a disposizione un mostro da 42mp con un 300mm f2 non mi impedirebbe di scegliere una Polaroid SX70 per un ritratto.

Se anche avessi una Yamaha YZR M1 (cosa che non mi spiacerebbe), inforcherei la bici per il giretto in centro del sabato mattina. Non è tutta una gara, non esiste un meglio assoluto. Sopratutto nella comunicazione visiva.

Il problema è che il cellulare più schifoso in vendita fa foto migliori di questa roba, è più piccolo e maneggevole, è più semplice da usare e ... ci telefoni pure

Se costasse 20 euro potrei pure capire, ma costa come una compatta che è superiore da qualsiasi punto di vista
Pare la macchina fotografica di Von Masoch, ottima per chi vuole spendere di più per avere una macchina più grossa e pesante, più limitata e difficile da usare e che fa foto peggiori di quella che puoi trovare allegata allo speciale estivo della rivista di moda
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »