Panasonic pensa ai sensori con pixel bianchi: ecco il brevetto

Panasonic pensa ai sensori con pixel bianchi: ecco il brevetto

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Un nuovo tipo di sensori caratterizzati da pixel bianchi accanto a quelli RGB e un particolare sistema per calcolare le diverse componenti colore dell'immagine: ecco quale potrebbe essere il futuro di Panasonic”


Commenti (14)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosý da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non Ŕ detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: GAMERA pubblicato il 12 Aprile 2012, 09:44
"Beh, se la cosa si rivela efficace e contribuisce attivamente al miglioramento delle prestazioni del sensore ben venga.

Vorrei vedere qualche test anche solo a livello di prototipo! "


Siamo già al prodotto finale, la Fuji X-Pro1 utilizza già questo tipo di sensore e pare raggiunga e addirittura superi la qualità delle full frame.

http://www.dpreview.com/articles/61...ujifilm-x-pro1/
Commento # 12 di: the_joe pubblicato il 12 Aprile 2012, 09:52
Originariamente inviato da: GAMERA
"Beh, se la cosa si rivela efficace e contribuisce attivamente al miglioramento delle prestazioni del sensore ben venga.

Vorrei vedere qualche test anche solo a livello di prototipo! "


Siamo già al prodotto finale, la Fuji X-Pro1 utilizza già questo tipo di sensore e pare raggiunga e addirittura superi la qualità delle full frame.

http://www.dpreview.com/articles/61...ujifilm-x-pro1/


NO

La Fuji X-Pro 1 utilizza un sensore con matrice del pattern diverso dal Bayer, ma non ha pixel bianchi......

per la qualità bisogna vedere realmente come si comporta sul campo.
Commento # 13 di: AlexSwitch pubblicato il 12 Aprile 2012, 10:07
Il sensore Fujifilm " X - Trans " funziona in maniera diversa rispetto al brevetto Panasonic, visto che si basa su una griglia colore di 6x6 pixel rispetto al 2x2 del tradizionale filtro Bayer. In questa griglia 6x6 la disposizione dei colori primari è " random " imitando le emulsioni delle pellicole e riducendo parecchio il moiré senza l'uso di un filtro passa basso che andrebbe ad intaccare la definizione immagine. Nel X - Trans che equipaggia l'ultima nata di Fujifilm, nessun fotodiodo è dedicato all'analisi della luce, cosa che invece avviene nel brevetto Panasonic.
Il " white pixel " Panasonic è piuttosto, a mio giudizio, una reinterpretazione dei sensori SuperCCD ed EXR di Fujifilm, dove parte dei pixel lavorano esclusivamente sulla quantità di luce ( pixel binning ).
Commento # 14 di: Opteranium pubblicato il 12 Aprile 2012, 18:46
Originariamente inviato da: spinbird
solitamente per applicazioni astronomiche si usano camere ccd monocromatiche senza alcun filtro bayer/infrarosso/passa-basso davanti al sensore, questo non solo per eliminare i problemi di demosaicing ma soprattutto per massimizzare la quantità di luce verso il sensore

Per realizzare immagini a colori si fanno tre diverse esposizioni anteponendo al sensore i tre diversi filtri rosso-verde-blu, più solitamente una posa di luminanza con il sensore appunto libero da ogni filtraggio.

mille grazie per la risposta!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor