Leica M8 White Limited Edition

Leica M8 White Limited Edition

di Matteo Cervo, pubblicata il

“Un kit in edizione limitata: Leica M8 White e obiettivo Elmarit 28 mm F/2,8, ecco la meta del collezionista per questa estate”


Commenti (40)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cos da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: jonbonjovi pubblicato il 25 Maggio 2009, 12:18
vediamola così: certe cifre fanno girare l'economia!
Commento # 12 di: mattego pubblicato il 25 Maggio 2009, 12:26
Originariamente inviato da: demon77
LOL
Praticamente come prendersi il telefonino di Gucci..

8500 dollari: 1000 dollari di macchina e 7500 di "stile"


ehm... con le Leica non è solamente una questione di stile, come può esserlo un telefonino di gucci....
gli obiettivi leica sono solitamente una spanna sopra gli altri!

però da qui a giustificare 8500$.... ce ne passa...
Commento # 13 di: demon77 pubblicato il 25 Maggio 2009, 13:03
Originariamente inviato da: mattego
ehm... con le Leica non è solamente una questione di stile, come può esserlo un telefonino di gucci....
gli obiettivi leica sono solitamente una spanna sopra gli altri!

però da qui a giustificare 8500$.... ce ne passa...


Che la qualità sia eccellente è fuor di dubbio, ma siamo sempre comodamente nei 1000 dollari di cui sopra!

Non sono d'accordo sulla questione obiettivi una spanna sopra..
Forse negli anni 60 questo poteva essere vero ma con le tecniche computerizzate attuali la qualità è a dei livelli sempre elevatissimi indipendentemente dalla marca!
Nel senso: il livello di qualità ottica un obiettivo leica non ha veramete nulla di più di un buon obiettivo per macchine reflex che si trova in giro!
Commento # 14 di: clax9000 pubblicato il 25 Maggio 2009, 14:00
Originariamente inviato da: demon77
Che la qualità sia eccellente è fuor di dubbio, ma siamo sempre comodamente nei 1000 dollari di cui sopra!

Non sono d'accordo sulla questione obiettivi una spanna sopra..
Forse negli anni 60 questo poteva essere vero ma con le tecniche computerizzate attuali la qualità è a dei livelli sempre elevatissimi indipendentemente dalla marca!
Nel senso: il livello di qualità ottica un obiettivo leica non ha veramete nulla di più di un buon obiettivo per macchine reflex che si trova in giro!


Bhe considerando che la versione "standard" della M8 va sui 4000 neuro e l'obbiettivo 1500, il sovrapprezzo per la versione limitata non è cosi "assurdo" (per chi se lo può permettere ovviamente) IMHO fosse stata completamente meccanica era piu giustificabile in quanto alla fine avevi un oggetto esclusivo che sicuramente non perdeva valore nel tempo ma molto probabilmente, ne avrebbe guadagnato. Con il digitale è cosa ovvia un deprezzamento, nonostante l'esclusività.

Per quanto riguarda invece la qualità delle lenti, mi dipiace ma non ci sono paragoni... io lavoro con lenti nikon di pregio, fisse e zoom, con grandissima soddisfazione, ma quando ti trovi tra le mani un 30x40, uscito da una Leica, è un brivido... c'è una nitidezza impensabile che ti permette di contare ogni singolo capello e una tridimenzionalità da farti voglia di allungare una mano per toccare gli oggetti dietro... Ovviamente è una macchina utilizzabile in pochi casi (street imho, o comunque dove le necessità sono leggerezza e discrezione) e occore saperla usare... altrimenti è come comprare una ferrari e usarla per andare a fare la spesa.

Byez

PS. 1000 dollari non è detto che bastino per UN SOLO obbiettivo veramente buono per reflex...
Commento # 15 di: demon77 pubblicato il 25 Maggio 2009, 14:18
Originariamente inviato da: clax9000
Per quanto riguarda invece la qualità delle lenti, mi dipiace ma non ci sono paragoni... io lavoro con lenti nikon di pregio, fisse e zoom, con grandissima soddisfazione, ma quando ti trovi tra le mani un 30x40, uscito da una Leica, è un brivido... c'è una nitidezza impensabile che ti permette di contare ogni singolo capello e una tridimenzionalità da farti voglia di allungare una mano per toccare gli oggetti dietro... Ovviamente è una macchina utilizzabile in pochi casi (street imho, o comunque dove le necessità sono leggerezza e discrezione) e occore saperla usare... altrimenti è come comprare una ferrari e usarla per andare a fare la spesa.

Byez



Boh io sta cosa la ho sentita dire da diversi amanti della fotografia.. vorrei solo capire se questi non sono "trascinati" nel loro giudizio dal fascino trasmesso dalla Leica..
Penso che un obiettivo per reflex venga prodotto con notevoli sforzi per il raggiungimento della migliore qualità possibile.. come è possibile che un obiettivo Leica possa essere vistosamente superiore??
Al massimo avranno un livello di qualità del tutto paragonabile no?
Intendo cioè che entrambi gli obiettivi avranno una qualità eccellente!

Non so.. è come paragonare una ipotetica auto super sportiva giapponese ad una Ferrari: probabilmente le prestazioni sono assolutamente paragonabili o addirittura la prima batte la seconda ma chiunque sia appassionato di Ferrari la vedrà sempre come "una spanna sopra"!
Commento # 16 di: clax9000 pubblicato il 25 Maggio 2009, 15:38
Originariamente inviato da: demon77

Boh io sta cosa la ho sentita dire da diversi amanti della fotografia.. vorrei solo capire se questi non sono "trascinati" nel loro giudizio dal fascino trasmesso dalla Leica..
Penso che un obiettivo per reflex venga prodotto con notevoli sforzi per il raggiungimento della migliore qualità possibile.. come è possibile che un obiettivo Leica possa essere vistosamente superiore??
Al massimo avranno un livello di qualità del tutto paragonabile no?
Intendo cioè che entrambi gli obiettivi avranno una qualità eccellente!

Non so.. è come paragonare una ipotetica auto super sportiva giapponese ad una Ferrari: probabilmente le prestazioni sono assolutamente paragonabili o addirittura la prima batte la seconda ma chiunque sia appassionato di Ferrari la vedrà sempre come "una spanna sopra"!


Innegabilmente, le preferenze di "senzazione" possono influire. in questo caso pero ci sono:
Scelte "filosofiche" di progettazione : Storicamente le case prodruttici tedesche di lenti hanno sempre privilegiato il microcontrasto, mentre quelle giapponesi il potere risolvente (la capacita di distinguere dettagli minuti). Mentre nel secondo caso le lenti si sono trovate a fronteggiare i limiti intrinseci di risoluzione di pellicola e sensori, le prime riescono cmq a dare una sensazione di nitidezza maggiore.

Scelte commerciali: Leica ha abbandonato, anche se non da moltisimo, la produzione di lenti per il suo sitema R (reflex) per concentrare tutti i suoi sforzi sulle lenti per telemetro, creando ancora di piu un prodotto di nicchia ma con un un livello qualitativo altissimo. Sono lenti manual focus, tutte a focale fissa, progettate in maniera esclusiva. Questo ovviamente lievita i prezzi.

Non mi fraintendere, non voglio dire che tutto il resto sia guano, io sono soddisfattissimo dei miei vetri nikkor, sia per qualità, sia perchè ci posso fare cose che in alcuni casi con una Leica non è possibile fare.

Per tornare al paragone delle auto, l'ipotetica macchina giapponese, potrebbe avere prestazioni uguali o superiori, ma stai sicuro che 1) non la produrrebbero in miloni di esemplari ma in tiratura limitata come una ferrari 2) costerebbe piu o meno quanto una ferrari :-)
A quel punto la differenza lo farebbe solo il "feeling"

Se avrai la possibnilità, ti consiglio comunque di andare a qualche mostra fotografica (dal vivo, non internet o libro), dove secondo me potrai apprezzare davvero quale è la differenza ;-)

Byez
Commento # 17 di: teod pubblicato il 25 Maggio 2009, 16:34
Originariamente inviato da: ncc2000
ma ke superpoteri ha?


Discende direttamente dalla macchina che ha immortalato lo sbarco in Normandia dell seconda guerra mondiale e migliaia di altri scatti incredibili.
Qualità molto alta, compattezza, affidabilità, silenziosità sono le sue doti... che abbia un prezzo esagerato questo corpo macchina digitale è però innegabile.
Ciao
Commento # 18 di: the_joe pubblicato il 25 Maggio 2009, 16:39
Originariamente inviato da: teod
Discende direttamente dalla macchina che ha immortalato lo sbarco in Normandia dell seconda guerra mondiale e migliaia di altri scatti incredibili.
Qualità molto alta, compattezza, affidabilità, silenziosità sono le sue doti... che abbia un prezzo esagerato questo corpo macchina digitale è però innegabile.
Ciao


Diciamo anche che con l'avvento del digitale, ha perso un po' del suo fascino dovuto all'immortalità delle macchine, i sensori purtroppo invecchiano......mentre la meccanica tedesca è eterna.

Altro punto a favore è che LEICA non produce ottiche di bassa qualità, puoi trovare obiettivi di vari prezzi perchè cambia la luminosità massima, ma il livello costruttivo è sempre ai massimi livelli per cui un 50f1.4 costerà molto meno del noctilux f0.95 e probabilmente andrà anche meglio (LEICA dice che sono equivalenti) avrà solo un po' di stop in meno di luminosità.
Commento # 19 di: teod pubblicato il 25 Maggio 2009, 16:48
Originariamente inviato da: the_joe
Diciamo anche che con l'avvento del digitale, ha perso un po' del suo fascino dovuto all'immortalità delle macchine, i sensori purtroppo invecchiano......mentre la meccanica tedesca è eterna.


Uhm... in realtà un sensore è eterno più della meccanica... ha mai provato a "consumare" del silicio? Il problema sta nel marketing e nella risoluzione richiesta dalle agenzie.... comunque ha un costo assurdo, ormai troppo vicino ai costi di una medioformato digitale di bassa gamma e ben superiore alle FF di qualità elevatissima Nikon e Canon... il digitale avrebbe dovuto non incidere così tanto sui costi del corpo macchina.
Ciao
Commento # 20 di: the_joe pubblicato il 25 Maggio 2009, 17:01
Originariamente inviato da: teod
Uhm... in realtà un sensore è eterno più della meccanica... ha mai provato a "consumare" del silicio? Il problema sta nel marketing e nella risoluzione richiesta dalle agenzie.... comunque ha un costo assurdo, ormai troppo vicino ai costi di una medioformato digitale di bassa gamma e ben superiore alle FF di qualità elevatissima Nikon e Canon... il digitale avrebbe dovuto non incidere così tanto sui costi del corpo macchina.
Ciao


Mi sono spiegato male.....non intendevo che invecchia il silicio (anche se in parte è vero in quanto i fotositi invecchiano realmente) ma di obsolescenza tecnologica in parte vera perchè la tecnologia va avanti e in parte indotta perchè il mercato pompa le necessità oltre il dovuto, la soluzione potrebbe essere di fare in modo da poter sostituire il sensore e l'elettronica in modo da poter aggiornare le macchine con una spesa "contenuta" (poche migliaia di euri)
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »