Leica D-Lux 5 in edizione speciale 'Titanium'

Leica D-Lux 5 in edizione speciale 'Titanium'

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Leica presenta la versione titanium della sua compatta Leica D-Lux 5, dotata di zoom 24-90mm equivalenti F2.0”


Commenti (62)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: Raven pubblicato il 20 Ottobre 2011, 13:28
Originariamente inviato da: rikyxxx
Invece io sono quasi pentito di aver preso la LX5 al posto della D-Lux 5 "standard", sebbene abbia risparmiato 300/350€, per questi motivi:

- ho avuto un solo anno di garanzia anzichè tre (l'ho comprata con la P.Iva e non mi spettano due anni ma solo uno...)

- ho trovato quello schifo di Silkypix anzichè Lightroom

- probabilmente gli accessori inclusi alla leica, penso alla strap soprattutto, sono meno economici

- sicuramente rivenderò la lx5 a un prezzo più basso rispetto alla D-lux 5


Non sta in piedi:
- La differenza è di 500€, non 300/350
- Comprandola come privato la differenza è appunto di 1 solo anno, non due
- Lightroom si può sempre comprare (e non costa 500€)
- Idem per la strap che, se non è uguale, non credo valga la differenza (tolto anche il prezzo di lightroom)...

---> ci lucrano sopra in maniera indcente senza nessuna plausibile giustificazione se non quella del "è leica quindi costa"
Commento # 12 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 20 Ottobre 2011, 13:38
Le edizioni normali delle D-LUX non costano 500 euro in più ma 300 o meno (attualmente su trovaprezzi la differenza è di 280, e appena uscite la differenza è anche inferiore).

A quel prezzo hai Lightroom e Photohop elements, più garanzia e accessori e quindi anche valore sull'usato.
Quando mio padre ha comprato la D-Lux3 (equivalente LX2) anche materiali e costruzione erano nettamente diversi, e pure il software e le impostazioni di base, adesso non so.

Questa è una edizione collezione, non c'entra nulla.
Commento # 13 di: blade9722 pubblicato il 20 Ottobre 2011, 13:56
Originariamente inviato da: Raven
Non sta in piedi:
- La differenza è di 500€, non 300/350
- Comprandola come privato la differenza è appunto di 1 solo anno, non due
- Lightroom si può sempre comprare (e non costa 500€
- Idem per la strap che, se non è uguale, non credo valga la differenza (tolto anche il prezzo di lightroom)...

---> ci lucrano sopra in maniera indcente senza nessuna plausibile giustificazione se non quella del "è leica quindi costa"


Originariamente inviato da: rikyxxx
Invece io sono quasi pentito di aver preso la LX5 al posto della D-Lux 5 "standard", sebbene abbia risparmiato 300/350€, per questi motivi:

- ho avuto un solo anno di garanzia anzichè tre (l'ho comprata con la P.Iva e non mi spettano due anni ma solo uno...)

- ho trovato quello schifo di Silkypix anzichè Lightroom

- probabilmente gli accessori inclusi alla leica, penso alla strap soprattutto, sono meno economici

- sicuramente rivenderò la lx5 a un prezzo più basso rispetto alla D-lux 5


Originariamente inviato da: Raghnar-The coWolf-
Le edizioni normali delle D-LUX non costano 500 euro in più ma 300 o meno (attualmente su trovaprezzi la differenza è di 280, e appena uscite la differenza è anche inferiore).

A quel prezzo hai Lightroom e Photohop elements, più garanzia e accessori e quindi anche valore sull'usato.
Quando mio padre ha comprato la D-Lux3 (equivalente LX2) anche materiali e costruzione erano nettamente diversi, e pure il software e le impostazioni di base, adesso non so.

Questa è una edizione collezione, non c'entra nulla.


Mie opinioni in merito.
- Aggiungere il prezzo dei pacchetti OEM basandosi su quello della versione retail non lo ritengo concettualmente corretto, se si tiene conto che il "resto del mondo" praticamente quasi non ti fa pagare il software in bundle. Anche perchè, un acquirente potrebbe benissimo non avere bisogno di quei programmi.

- Skylpix è un mero software di elaborazione dei RAW, peraltro a mio giudizio valido, anche se un po' ostico. Ha anche qualche tool di post-produzione, ma non è previsto per questo utilizzo. Lightroom invece è un programma di post-produzione completo.

- Sulla presunta migliore qualità costruttiva nutro qualche dubbio, secondo me cambia solo la vernice e qualche finitura.

Io resto dell'idea che tutti i corpi macchina Leica siano specchi per le allodole. Vedi anche quelli di fascia alta, che adottano la soluzione antiquata della messa a fuoco manuale coadiuvata dal telemetro, a mio giudizion al solo scopo di attirare i nostalgici.
Oppure, la giustificazione della presunta superiorità dei loro sensori CCD a bassi ISO, filastrocca preconfenzionata degli albori, che in ambito reflex è stata smentita da anni.
Commento # 14 di: demon77 pubblicato il 20 Ottobre 2011, 14:03
Originariamente inviato da: Raghnar-The coWolf-
Le edizioni normali delle D-LUX non costano 500 euro in più ma 300 o meno (attualmente su trovaprezzi la differenza è di 280, e appena uscite la differenza è anche inferiore).

A quel prezzo hai Lightroom e Photohop elements, più garanzia e accessori e quindi anche valore sull'usato.
Quando mio padre ha comprato la D-Lux3 (equivalente LX2) anche materiali e costruzione erano nettamente diversi, e pure il software e le impostazioni di base, adesso non so.

Questa è una edizione collezione, non c'entra nulla.


Originariamente inviato da: rikyxxx
Invece io sono quasi pentito di aver preso la LX5 al posto della D-Lux 5 "standard", sebbene abbia risparmiato 300/350€, per questi motivi:

- ho avuto un solo anno di garanzia anzichè tre (l'ho comprata con la P.Iva e non mi spettano due anni ma solo uno...)

- ho trovato quello schifo di Silkypix anzichè Lightroom

- probabilmente gli accessori inclusi alla leica, penso alla strap soprattutto, sono meno economici

- sicuramente rivenderò la lx5 a un prezzo più basso rispetto alla D-lux 5


Boh.. vero che tutti hanno le loro esigenze ma a me sembrano discorsi da extraterreste..

- Se spendo soldi per una macchina li spendo PER LA MACCHINA non per cazzate ed ammennicoli vari.

- Per i software a corredo esistono anche alternative free.. poi oltretutto che me ne faccio di lightroom per una compattina?? Servizi potografici per i poveracci?!

- La macchina la compro per usarla, non per rivenderla un domani.

- Stiamo parlando di 250 e passa euro IN PIU' per la stessa macchina!!!
Commento # 15 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 20 Ottobre 2011, 14:09
Originariamente inviato da: blade9722
Mie opinioni in merito.
- Aggiungere il prezzo dei pacchetti OEM basandosi su quello della versione retail non lo ritengo concettualmente corretto, se si tiene conto che il "resto del mondo" praticamente quasi non ti fa pagare il software in bundle. Anche perchè, un acquirente potrebbe benissimo non avere bisogno di quei programmi.


Se non ne hai bisogno non lo compri, semplice.

Originariamente inviato da: blade9722
Io resto dell'idea che tutti i corpi macchina Leica siano specchi per le allodole. Vedi anche quelli di fascia alta, che adottano la soluzione antiquata della messa a fuoco manuale coadiuvata dal telemetro, a mio giudizion al solo scopo di attirare i nostalgici.
Oppure, la giustificazione della presunta superiorità dei loro sensori CCD a bassi ISO, filastrocca preconfenzionata degli albori, che in ambito reflex è stata smentita da anni.


Sevabbeh.
La M9 rimane la FF più nitida del mercato (vedremo le prox generazioni di reflex) a bassi ISO. La MAF telemetrica può piacere o non piacere ma è una scelta funzionale che coinvolge tutta un'idea di macchina e di scatto, che può piacere o non piacere ma non è certamente anacronistica e inutilizzabile oggi.

Originariamente inviato da: demon77
Se spendo soldi per una macchina li spendo PER LA MACCHINA non per cazzate ed ammennicoli vari.

- Per i software a corredo esistono anche alternative free.. poi oltretutto che me ne faccio di lightroom per una compattina?? Servizi potografici per i poveracci?!


-.-'
Non è che se non usi reflex nonsei figo e non meriti di gestirti le foto.
Mi piacerebbe avere l'abilità e l'occhio fotografico di alcuni "con la compattina" altro che poveracci dei miei stivali.

Originariamente inviato da: demon77
- La macchina la compro per usarla, non per rivenderla un domani.


Tua opinione.
Commento # 16 di: blade9722 pubblicato il 20 Ottobre 2011, 14:23
Originariamente inviato da: Raghnar-The coWolf-
Se non ne hai bisogno non lo compri, semplice.

Appunto, non ne ho bisogno, allora mi vendi la Leica senza software allo stesso prezzo della Panasonic.

Ho come l'impressione che non sia stato afferrato il concetto, quindi provo ad esprimerlo con un altro esempio. Ho acquistato, per un colpo di fortuna, una Samsung EX1 a 200€. Dal sito UK, inserendo il numero seriale, ho potuto scaricare Samsung Raw converter 4.0, che non è altro che la versione OEM di Skylpix, che costa 16000yen=208$. Applicando la stessa logica che viene utilizzata per giustificare il prezzo della Leica, ne risulta che Samsung mi ha regalato una fotocamera.

Sevabbeh.
La M9 rimane la FF più nitida del mercato (vedremo le prox generazioni di reflex) a bassi ISO. La MAF telemetrica può piacere o non piacere ma è una scelta funzionale che coinvolge tutta un'idea di macchina e di scatto, che può piacere o non piacere ma non è certamente anacronistica e inutilizzabile oggi.


Secondo me, non è vero. A bassi ISO il sensore CCD di produzione Kodak della Leica è inferiore a quelli CMOS di produzione Sony o Canon. Solo che, per via del blasone del marchio, la favoletta della superiorità dei sensori CCD a bassi ISO, smentita ormai da almeno 5-6 anni, viene tenuta ancora in vita.

Se un giorno passerà agli stessi sensori Sony di Nikon, il blasone farà sì che giri una nuova favola. Vedi anche tesi per cui non ha bisogno di alti ISO perchè non avendo specchio e motore AF non c'è micromosso.......
Commento # 17 di: rikyxxx pubblicato il 20 Ottobre 2011, 14:34
E' senza senso - e pure un pochino irritante - ribattermi che non me ne farei nulla di lightroom (ma che ne sai???) o che posso comprare le macchine come privato quando ciò significa, per me, perdere soldi.

Per le mie esigenze e per la mia "situazione" prendere la D-lux 5 standard anzichè la LX5 avrebbe un prechè, se la cosa vi disturba non è un mio problema.

P.S.
Quando sento o leggo "l'esperto di turno" marchiare le macchine a telemetro come roba da nostalgici mi cadono le braccia...
Commento # 18 di: rikyxxx pubblicato il 20 Ottobre 2011, 14:45
P.P.S.
Rivendere la macchina un domani non impedisce di usarla nel mentre.
Commento # 19 di: blade9722 pubblicato il 20 Ottobre 2011, 14:59
Originariamente inviato da: rikyxxx
E' senza senso - e pure un pochino irritante - ribattermi che non me ne farei nulla di lightroom (ma che ne sai???) o che posso comprare le macchine come privato quando ciò significa, per me, perdere soldi.

Per le mie esigenze e per la mia "situazione" prendere la D-lux 5 standard anzichè la LX5 avrebbe un prechè, se la cosa vi disturba non è un mio problema.


Non disturba nessuno. Tu avevi bisogno di quel software, e allora hai fatto bene ad acquistarla. Il problema è che i difensori delle politiche Leica sembrano dare per scontato che tutti abbiano bisogno di quei software.

P.S.
Quando sento o leggo "l'esperto di turno" marchiare le macchine a telemetro come roba da nostalgici mi cadono le braccia...


A me invece le braccia cadono quando sento o leggo "l'esperto di turno", tirare fuori motivazioni improbabili per difendere una tecnologia obsoleta e scomoda. E' come ascoltare una persona che cerca di convincerti che i film siano migliori se visti proiettati dalla pellicola originale da 35mm, e non visti dalla versione digitale sottoposta ad un restauro con i crismi.
Commento # 20 di: rikyxxx pubblicato il 20 Ottobre 2011, 15:12
Come ho già scritto non ho comprato la Leica, ma la LX5. Cmq non è importante...

- - -

Credi che sia meglio fare street con una reflex?

L'autofocus non è infallibile, soprattutto quando il soggetto non è isolato ma vicino ad altri soggetti e magari non è nemmeno fermo (tipica situazione da street appunto).

In questo caso il meglio sarebbe andare in iperfocale e preoccuparsi solo di non essere troppo vicini, ma se non si può o non si vuole preferisco il fuoco manuale perchè è più sicuro. E quello a telemetro è il più veloce e comodo.

Conta inoltre che le macchine a telementro sono più discrete delle reflex, hanno shutter-lag prossimo allo zero e un mirino grande e luminosissimo...

Che piaccia o no hanno ancora un loro perchè.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor