Le ammiraglie reflex Sony perderanno lo specchio

Le ammiraglie reflex Sony perderanno lo specchio

di Alessandro Bordin, pubblicata il

“La tecnologia Trasnlucent Mirror, vista sulle Sony Alpha 33 e 55, migrerà presto anche nella fascia alta di mercato”


Commenti (104)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: Mercuri0 pubblicato il 22 Settembre 2010, 20:14
Uei, io profetizzavo già un anno prima che fosse annunciato il m4/3!!

Sai i pesci in faccia... Cmq Sony si direbbe totalmente passata al "lato oscuro".
Commento # 12 di: marchigiano pubblicato il 22 Settembre 2010, 20:59
Originariamente inviato da: dotlinux
Se la top di gamma perde lo specchio perde anche la dicitura TOP di gamma.
Almeno finchè non inventeranno un materiale che eviti i fastidi attuali di tale soluzione.
Fastidio che per l'amatore che legge questo forum è trascurabile ma che per uno che porta a casa lo stipendio con la fotografia è semplicemente ASSURDO.

Tant'è che leggendo bene il comunicato Sony dice che forse ci penseranno.
Cioè, tra anni ci arriveremo e allora se non avrà le attuali controindicazioni ci sarà da esultare.


vabbè fastidi... perdi 1/3 di luce, 1/3 di stop quando molta gente usa filtri da 5-8 stop useranno quelli da 4 2/3 e 7 2/3

poi ok se uno vuole il top del top rimane su reflex classica ma magari in alcuni ambiti l'AF continuo torna utile


Originariamente inviato da: Notturnia
a dire vero non perde lo specchio..

perde lo specchio normale e guadagna lo specchio semi trasparente per avere l'AF sempre attivo..
resta una reflex alla fine.. c'è sempre uno specchio..


si ma reflex dovrebbe voler dire specchio ribaltabile, mentre questo è fisso
Commento # 13 di: PaveK pubblicato il 22 Settembre 2010, 21:15
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
Immagino già il putiferio per tutti i nonni della fotografia per i quali già è stato un duro colpo il passaggio dall'analogico al digitale... Togli anche lo specchio... Sembra non abbiano più la terra sotto ai piedi.

Il futuro è EVIL, questo dello specchio traslucido è solo un piccolo passetto in questa direzione, il cui fine è semplicemente di mantenere l'autofocus a fase.

Visti però i progressi della GH2 con l'autofocus a contrasto (che a parer di Panasonic può rivaleggiare con quelli a fase delle DSLR di fascia media) a breve anche questa necessità verrà meno, e con essa l'ultimo specchietto...

Io certo non sono un nonnetto eppure guardo con apprensione ed un minimo di timore a questo cambiamento. Lo specchio non è che serve perché "fa vintage", questi sono discorsi da profani dinnanzi ad un boccale di birra. Lo specchio serve per 1) vedere esattamente ciò che vedrà il sensore e 2) vederlo con l'occhio umano.

Già perché, per quanto buono possa essere il sensore (e certo non mi accontento delle risoluzioni oggi implememntate), mi capita spesso di fotografare in situazioni con moltissima luce (talvolta fotografando anche con gli occhiali da sole) o viceversa con pochissima luce (su tutti, teatro di danza). Non sempre ma abbastanza spesso da meritare una menzione nella casistica.
In questi casi il sensore va in pappa perché, per quanto buono possa essere, non riesce né a catturare la gamma dinamica di un occhio umano, né riesce a raggiungere i livelli di soglia di luminosità ai quali può arrivare (magari con fastidio o dolore) l'occhio umano. Affidare tutto al sensore vuol dire lavorare abbastanza bene se in situazioni standard. Affidarsi ad uno specchio vuol dire lavorare in modo eccellente (soprattutto se con copertura al 100%) in qualunque situazione.

Detto questo, e parlo ancora per esperienza diretta, un corpo privo di meccanismo coppia-specchi + otturatore meccanico sarebbe veramente utile in ambito naturalistico e di teatro, dove il silenzio è veramente uno degli aspetti più importanti. Scattare con una D3 vuol dire rischiare di brutto di farsi tirare improperi, se non di farsi buttare fuori... e questo in realtà vale per quasi tutte le DSLR.

In ultima analisi, l'autofocus. Ad oggi, settembre 2010, il sistema a contrasto fa ridere (in settore fotoamatoriale/professionale, s'intende). Mi sembra più che ragionevole che se anche in futuro esistesse un sensore AF a contrasto di velocità decente, la controparte a rilevazione di fase sarebbe in ogni caso molto più veloce, leggasi più appetibile per il mercato reflex.

Non parlo più di tanto del fatto che, facendo riflettere una piccola parte della luce verso il sensore AF, sarà necessario rivedere i canoni standard di triadi tempo-diaframma-sensibilità per poter mantenere le esposizioni. Quasi sicuramente si adotteranno quindi delle sensibilità falsate verso l'alto in modo da mantenere i tempi di scatto, ma riducendo (spero di poco) la gamma dinamica e aumentando (spero di poco) il rumore.

Ergo...

Anche i giovani dovrebbero mostrare un minimo di attenzione.
Commento # 14 di: Bisont pubblicato il 22 Settembre 2010, 21:53
Originariamente inviato da: PaveK
Io certo non sono un nonnetto eppure guardo con apprensione ed un minimo di timore a questo cambiamento. Lo specchio non è che serve perché "fa vintage", questi sono discorsi da profani dinnanzi ad un boccale di birra. Lo specchio serve per 1) vedere esattamente ciò che vedrà il sensore e 2) vederlo con l'occhio umano.

Già perché, per quanto buono possa essere il sensore (e certo non mi accontento delle risoluzioni oggi implememntate), mi capita spesso di fotografare in situazioni con moltissima luce (talvolta fotografando anche con gli occhiali da sole) o viceversa con pochissima luce (su tutti, teatro di danza). Non sempre ma abbastanza spesso da meritare una menzione nella casistica.
In questi casi il sensore va in pappa perché, per quanto buono possa essere, non riesce né a catturare la gamma dinamica di un occhio umano, né riesce a raggiungere i livelli di soglia di luminosità ai quali può arrivare (magari con fastidio o dolore) l'occhio umano. Affidare tutto al sensore vuol dire lavorare abbastanza bene se in situazioni standard. Affidarsi ad uno specchio vuol dire lavorare in modo eccellente (soprattutto se con copertura al 100%) in qualunque situazione.

Detto questo, e parlo ancora per esperienza diretta, un corpo privo di meccanismo coppia-specchi + otturatore meccanico sarebbe veramente utile in ambito naturalistico e di teatro, dove il silenzio è veramente uno degli aspetti più importanti. Scattare con una D3 vuol dire rischiare di brutto di farsi tirare improperi, se non di farsi buttare fuori... e questo in realtà vale per quasi tutte le DSLR.

In ultima analisi, l'autofocus. Ad oggi, settembre 2010, il sistema a contrasto fa ridere (in settore fotoamatoriale/professionale, s'intende). Mi sembra più che ragionevole che se anche in futuro esistesse un sensore AF a contrasto di velocità decente, la controparte a rilevazione di fase sarebbe in ogni caso molto più veloce, leggasi più appetibile per il mercato reflex.

Non parlo più di tanto del fatto che, facendo riflettere una piccola parte della luce verso il sensore AF, sarà necessario rivedere i canoni standard di triadi tempo-diaframma-sensibilità per poter mantenere le esposizioni. Quasi sicuramente si adotteranno quindi delle sensibilità falsate verso l'alto in modo da mantenere i tempi di scatto, ma riducendo (spero di poco) la gamma dinamica e aumentando (spero di poco) il rumore.

Ergo...

Anche i giovani dovrebbero mostrare un minimo di attenzione.


Sono d'accordo con te. Questo sistema dubito sarà paragonabile al 100% della luce che viene riflessa da uno specchio nel pentaprisma... a livello top, le reflex hanno dei mirini bellissimi, dove davvero vedi al 100% cosa sarà scattato.

Se aggiungiamo che non sempre si possono/devono avere lenti 1.8 o zoom 2.8, ma magari si ha necessità di usare un 600 f8, cosa vedi dal mirino se ti devi basare su una % della già scarsa luce?!

Boh io lo trovo un sistema limitante per l'unico parametro difficilmente controllabile della fotografia, la luce, che a meno di essere in studio è quella che è, tanta, poca, brutta, bella, non ci si può scherzare più di tanto.
Commento # 15 di: homerdb pubblicato il 22 Settembre 2010, 22:16
vorrei porre un problema all'attenzione di chi sta inneggiando la cosiddetta "innovazione";
avete visto i test di dpreview? di giorno,o comunque sia con la luce,con il sole (non è detto che in studio e usando illuminazione flash o alogena "molto forte" non si presenti ugualmente),si presenta uno sdoppiamento dell'immagine,prevalentemente sulle zone a forte contrasto,dovuto appunto allo specchio semitrasparente. avete presente quando vi specchiate? se appoggiate un dito o una mano sul vetro dello specchio in presenza di una luce,vedrete quest'immagine fantasma....
questa si presenta anche sul fotogramma.

come la eliminiamo?
Commento # 16 di: Mercuri0 pubblicato il 22 Settembre 2010, 22:24
Originariamente inviato da: PaveK
In ultima analisi, l'autofocus. Ad oggi, settembre 2010, il sistema a contrasto fa ridere (in settore fotoamatoriale/professionale, s'intende).

Non mi sembra faccia poi tanto ridere
http://www.youtube.com/watch?v=k2eB...player_embedded
Nel video non mostrano che ovviamente funziona così anche in qualunque altra parte del frame, nel video o nel face recognition.
Commento # 17 di: Mercuri0 pubblicato il 22 Settembre 2010, 22:31
Originariamente inviato da: homerdb
come la eliminiamo?

Oh guarda, io sarei per rimuovere completamente anche il traslucido, ma capisco le esigenze di compatibilità con gli obiettivi non ottimizzati per il fuoco a contrasto.

Sul ghosting sulle Axx, a voler prendere la parte di Sony, cosa che mai ho fatto e più farò in vita mia, c'è da dire che l'effetto è veramente sottile e facilmente confondibile con flare, aberrazioni o cose simili. Tutto sommato Sony sembra essersela cavata.

Del resto il primo ad accorgersene è stato un certo Erich che posta tra i forum di dpreview, il quale deve essere un professionista nel settore elettro-ottico e sapeva cosa e dove cercare.

Prima di lui, anche alla foto della "doppia luna" nessuno aveva fatto caso.

Cmq, le Alfa da ora in poi sul radar sono col mirino elettronico. Chissà che anche Olympus non faccia qualcosa di simile (un adattatore m4/3 -> SLT per ottimizzare l'AF nelle ottiche 4/3?)
Commento # 18 di: ARARARARARARA pubblicato il 22 Settembre 2010, 22:45
Originariamente inviato da: Notturnia
a dire vero non perde lo specchio..

perde lo specchio normale e guadagna lo specchio semi trasparente per avere l'AF sempre attivo..
resta una reflex alla fine.. c'è sempre uno specchio..


Questa è blasfemia, la relfex è quella macchina che grzie ad uno specchio ti permette di vedere coi tuoi occhi la luce che entra dalla lente, non una macchina a caso con uno specchio, altrimenti prendo uno specchio lo monto su una compatta in un punto puramente casuale ed è una reflex! Cerchiamo di svegliarci, non tutto è oro quello che luccica.

Cmq complimenti a sony, che continua a deludermi, sicuramente i babbei ignoranti della fotografia abbagliati dai numeri e chi fa video continerà a comprre sony invece chi ha una corredo sony e vuole fare foto se tutte diveteranno SLT capirà perchè i grandi marchi come canon e nikon hanno prezzi maggiori... ed il motivo è che non danno mai brutte sorprese! L'affidabilità si paga.

Preparate una lapide per il segmento professionale sony, sta per morire!
Commento # 19 di: ARARARARARARA pubblicato il 22 Settembre 2010, 22:49
Originariamente inviato da: Mercuri0
Oh guarda, io sarei per rimuovere completamente anche il traslucido, ma capisco le esigenze di compatibilità con gli obiettivi non ottimizzati per il fuoco a contrasto.


?

obiettivi ottimizzati per cosa? le lenti sono lenti dentro c'è un motore è meccanica gira e cambia la messa a fuoco la macchina gli dice: parti motore, stop motore, fine dei comandi quindi qualsiasi sia il tipo di af dipende solo dalla macchina ma gli af "live view" sono lenti per ora degli af tradizionali.

Originariamente inviato da: homerdb
vorrei porre un problema all'attenzione di chi sta inneggiando la cosiddetta "innovazione";
avete visto i test di dpreview? di giorno,o comunque sia con la luce,con il sole (non è detto che in studio e usando illuminazione flash o alogena "molto forte" non si presenti ugualmente),si presenta uno sdoppiamento dell'immagine,prevalentemente sulle zone a forte contrasto,dovuto appunto allo specchio semitrasparente. avete presente quando vi specchiate? se appoggiate un dito o una mano sul vetro dello specchio in presenza di una luce,vedrete quest'immagine fantasma....
questa si presenta anche sul fotogramma.

come la eliminiamo?


Ma va là, gli altri produttori sono tutti stupidi, sony domina... mu ha ha ha, flop flop sony come ci godo!
Commento # 20 di: Mercuri0 pubblicato il 22 Settembre 2010, 23:16
Originariamente inviato da: ARARARARARARA
?
obiettivi ottimizzati per cosa? le lenti sono lenti dentro c'è un motore è meccanica gira e cambia la messa a fuoco la macchina gli dice: parti motore, stop motore, fine dei comandi quindi qualsiasi sia il tipo di af dipende solo dalla macchina ma gli af "live view" sono lenti per ora degli af tradizionali.

Ti scopriamo progettista di sistemi di messa a fuoco!

Neanche io lo sono, almeno non dalla parte ottica, ma almeno cerco di leggere prima di scrivere. Su dpreview c'è pieno di informazioni, pare che per la messa a fuoco a contrasto facciano il gruppo di fuoco più leggero possibile, per avere meno inerzia e che necessiti la minima escursione. Prova è la differenza di velocità tra le lenti 4/3 e m4/3 sullo stesso corpo, e tra le prime lenti m4/3 e le successive Olympus, quando hanno cominciato a progettare in quest'ottica.

O almeno, se non leggere, potresti vedere il video che ho linkato sella velocità di messa a fuoco a contrasto della GH2. Potesse mettere a fuoco così con tutti gli obiettivi saremmo a posto, ti pare?
http://www.youtube.com/watch?v=k2eB...player_embedded
(la GF1 + 14-45 non è troppo lontano, cmq)

edit: rileggendoti mi sembra che sei ancora tarato sulle prestazioni ridicole del liveview delle DSLR ^^''
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor