Casio TRYX: foto-videocamera trasformista

Casio TRYX: foto-videocamera trasformista

di Roberto Colombo, pubblicata il

“TRYX č l'idea Casio per la massima convergenza tra foto e video: ottica 21mm equivalenti F2.8, sensore CMOS BSI da 12,1 megapixel e filmati Full HD in una cornice per ergonomia corretta sia per foto sia per video”


Commenti (15)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cosė da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non č detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: lagunaloires pubblicato il 09 Gennaio 2011, 16:25
la lente è un 3.8 f2.8, non so se si possa chiamare obbiettivo... equivalente ad un 21 nel formato 35mm a che serve un oggetto del genere?
mi immagino a fare un primo piano eheh
Commento # 12 di: Manuel333 pubblicato il 09 Gennaio 2011, 20:34
sembra una rivisitazione del panasonic D-SNAP
Commento # 13 di: Faster_Fox pubblicato il 09 Gennaio 2011, 20:42
non sono molto ferrato in materia "fotografica"...ma quando ho visto che sto cosetto ha un processore dual core la mia faccia era tipo
Commento # 14 di: sigmun pubblicato il 10 Gennaio 2011, 10:37
Originariamente inviato da: lagunaloires
la lente è un 3.8 f2.8, non so se si possa chiamare obbiettivo... equivalente ad un 21 nel formato 35mm a che serve un oggetto del genere?
mi immagino a fare un primo piano eheh


E' come ho detto prima.........è praticamente come i tipici obbiettivi dei cellulari
magari ti sparano risoluzioni da 8 o 12 Mpixel, ma l'insieme obbiettivo-sensore
lascia comunque sempre a desiderare, ovviamente rispetto a una fotocamera compatta, figuriamoci a una reflex..........

Originariamente inviato da: gprimiceri
Mi sembra di capire che non abbia zoom ottico.
Ma non ho capito come opera la tecnologia che le consentirebbe di sopperire alla mancanza dello zoom.


La tecnica consiste in una raffica di foto dello stesso soggetto, che poi vengono confrontate dal processore e dal software
in modo da eliminare praticamente in modo totale il rumore video di fondo del sensore, visto che tale disturbo è casuale, ogni fotografia ha i pixel "rumorosi" sempre diversi dalle altre, con opportuni algoritmi i pixel difettosi vengono eliminati e sostituiti con quelli uguali ma "puliti", migliorando decisamente il contrasto e la pulizia generale.
Commento # 15 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 10 Gennaio 2011, 13:09
Gli obiettivi da cellulari sono di solito sui 35mm equivalenti... non vanno benissimo per i primi piani ma sono piuttosto versatili!
21mm equivalenti (sicuri?) è una focale piuttosto bislacca da utilizzare come normale.

La rivoluzione ergonomica è geniale. :sisi:
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »