Canon EOS C300: la videocamera Super 35mm con ottiche EF e PL

Canon EOS C300: la videocamera Super 35mm con ottiche EF e PL

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Canon presenta la sua videocamera a ottiche intercambiabili Canon EF e PL dedicata al mondo del cinema: EOS C300 Digital Cinema Camera offre registrazione Full HD”


Commenti (47)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cos da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: bollicina31 pubblicato il 04 Novembre 2011, 11:48
scsatemi, ma as to prezzo, almeno l'esposizione automatica la vorrei, in caso di cambi di luce molti forti o improvvisi non sarebbe male, vero che l'occhio umano si comportrebbe uguale, restando cieco per un pò, però ti sei mai visto un film dove aggiustano il tutto mentre filmano??

capisco che si puù fermare la scena ecc... però...
Commento # 12 di: lucaf pubblicato il 04 Novembre 2011, 11:54
Originariamente inviato da: bollicina31
scsatemi, ma as to prezzo, almeno l'esposizione automatica la vorrei, in caso di cambi di luce molti forti o improvvisi non sarebbe male, vero che l'occhio umano si comportrebbe uguale, restando cieco per un pò, però ti sei mai visto un film dove aggiustano il tutto mentre filmano??

capisco che si puù fermare la scena ecc... però...


Nel cinema non esistono i cambi di luce molto forti.
E' tutto super controllato.
E per fortuna...le correzioni di luce automatiche fatte dalla macchina sono orribili!
Commento # 13 di: dotlinux pubblicato il 04 Novembre 2011, 15:06
Leggere i commenti di gente che non sa nulla di un certo mestiere e pretende in un prodotto di fascia PROFESSIONALE di avere features che non servono a nulla è il massimo.

Ma come può venire in mente che in un prodotto di questo tipo mettano una feature che serve a chi va in vacanza?
Commento # 14 di: ficofico pubblicato il 04 Novembre 2011, 17:08
Il problema di questa canon si chiama, come hanno fatto notare altri, Red scarlet-x, sembrerebbe un bel pugno in faccia secco e ben assestato....costa meno della metà e offre "4k - raw" contro "1080p- mjpeg" (che per quanto possa essere di alto livello non sarà mai simile al raw)... magari ci sono altre differenze sostanziali meno evidenti tra le 2 macchine che possono giustificare la differenza di prezzo, però è bene che si evidenzino in fretta a mio avviso se mai ve ne fossero...
Commento # 15 di: Zak84 pubblicato il 04 Novembre 2011, 17:15
Originariamente inviato da: ficofico
Il problema di questa canon si chiama, come hanno fatto notare altri, Red scarlet-x, sembrerebbe un bel pugno in faccia secco e ben assestato....costa meno della metà e offre "4k - raw" contro "1080p- mjpeg" (che per quanto possa essere di alto livello non sarà mai simile al raw)... magari ci sono altre differenze sostanziali meno evidenti tra le 2 macchine che possono giustificare la differenza di prezzo, però è bene che si evidenzino in fretta a mio avviso se mai ve ne fossero...


Non registra in mjpeg ma in mpeg2 intra frame 4:2:2 a 50Mbit/sec.

Il 4k in MJPEG lo farà la prossima DSLR annunciata sempre oggi.

E comunque si, a meno che questa C300 non abbia una latitudine di posa da urlo (e in teoria potrebbe averla visto il sensore che ha il quadruplo dei pixel della risoluzione di uscita), la Red Scarlett la batte su tutta la linea (anche considerando il prezzo).
Commento # 16 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 04 Novembre 2011, 17:34
registrando separatamente i canali colore potrebbe avere una qualità eccezionale.
In fondo il 2K è quello che serve all'industria del cinema (peccato non aver spinto fin lì, più del 4K è proprio il bit fino al 2K che manca) e il fullHD a quella della TV.
Il filmato RAW si usa raramente perchè serve una poderosa (poderosa davvero, altro che MacPro di cui si parlava qualche thread fa) infrastruttura per codificare e montare un filmato RAW, e il guadagno in qualità è trascurabile (più che altro permette possibilità di post processing, ma chi sa cosa sta facendo raramente ne ha così bisogno, un po' come i fotoprofessionisti che hanno tutto già profilato e si possono permettere di scattare in jpg), e l'mpeg2 compresso intraframe è un formato standard molto usato professionalmente.

Bisogna vedere anche di cosa è accessoriata e quanto costino accessori e servizi, i veri rising cost dell'industria della tv/cinema.

Si fa presto a dire che costa il doppio, poi ci aggiungi il grip, un cavalletto apposta, gli adattatori vari per le lenti e il sistema paraluce e per i filtri servizio tutoring e garanzia, e magari il prezzo triplica da una parte e dall'altra è tutto compreso ed ecco che diventa più economica...
Commento # 17 di: Zak84 pubblicato il 04 Novembre 2011, 17:44
Originariamente inviato da: Raghnar-The coWolf-
registrando separatamente i canali colore potrebbe avere una qualità eccezionale.
In fondo il 2K è quello che serve all'industria del cinema (peccato non aver spinto fin lì, più del 4K è proprio il bit fino al 2K che manca) e il fullHD a quella della TV.
Il filmato RAW si usa raramente perchè serve una poderosa (poderosa davvero, altro che MacPro di cui si parlava qualche thread fa) infrastruttura per codificare e montare un filmato RAW, e il guadagno in qualità è trascurabile (più che altro permette possibilità di post processing, ma chi sa cosa sta facendo raramente ne ha così bisogno, un po' come i fotoprofessionisti che hanno tutto già profilato e si possono permettere di scattare in jpg), e l'mpeg2 compresso intraframe è un formato standard molto usato professionalmente.

Bisogna vedere anche di cosa è accessoriata e quanto costino accessori e servizi, i veri rising cost dell'industria della tv/cinema.

Si fa presto a dire che costa il doppio, poi ci aggiungi il grip, un cavalletto apposta, gli adattatori vari per le lenti e il sistema paraluce e per i filtri servizio tutoring e garanzia, e magari il prezzo triplica da una parte e dall'altra è tutto compreso ed ecco che diventa più economica...


Si ma grip, rig, follow focus, matte box, sistemi di movimento/stazionamento macchina, ecc..., bisogna metterli ad entrambe...
Questo è quello che viene fornito con la C300: http://www.usa.canon.com/cusa/profe...c300#BoxContent
Direi che il bundle è veramente il minimo indispensabile...
Per dare un senso a quei 20.000$ di listino bisogna vedere delle clip sia della C300 che della Scarlet e confrontarle...
Commento # 18 di: ficofico pubblicato il 04 Novembre 2011, 18:01
Si chiaramente si parla di prezzi delle sole macchine, è ovvio che gli accessori sono a parte...

Sono anch'io dell'idea che bisognerebbe vedere i files prodotti dalle 2 macchine a 1080p, però è anche vero che la canon a 4k non ci arriva e che costa molto di più, tanto per dire, con 12 mila euro è possibile comprare una workstation capace di gestire in maniera fluida i files della red?

Questa canon non offre nulla dal punto di vista delle feature che possano far gridare al miracolo, non ha i 60/120p , non ha l'autofocus (la red con ottiche canon e nikon si), non è 4k, non è mostruosa alle alte esensibilità (la fs100 e la f3 secondo eoshd sono migliori) e costa molto...

.... DEVE necessariamente avere una qualità video a 1080p stratosferica e visibilmente migliore di quanto possa fare ad esempio la la scarlet-x che , anche a 1080p, costa cmq meno della metà...
Commento # 19 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 04 Novembre 2011, 18:01
sì vanno pagate per entrambe, ma magari per una ci sono fornite degli accessori proprietari a prezzi molto inferiori (posssibilissimo), o il software, o l'assistenza...etc...

Cioè in quell'ambito ogni quasi cosa costa più della differenza di prezzo fra la 300C e la Scarlet-X.

Ad esempio la Canon ha questo negozio adesso a Hollywood dove offre assistenza 24/7 sul suo materiale in tempo reale.
Se questo avvenisse anche coi CPS in giro per il mondo.
Se questo fosse gratuito o a un prezzo di favore.
Anche solo un servizio di assistenza del genere varrebbe più del doppio dei 10k$ di differenza prezzo...
Commento # 20 di: utentenonvalido pubblicato il 04 Novembre 2011, 18:13
Originariamente inviato da: Raghnar-The coWolf-
registrando separatamente i canali colore potrebbe avere una qualità eccezionale.
In fondo il 2K è quello che serve all'industria del cinema (peccato non aver spinto fin lì, più del 4K è proprio il bit fino al 2K che manca) e il fullHD a quella della TV.
Il filmato RAW si usa raramente perchè serve una poderosa (poderosa davvero, altro che MacPro di cui si parlava qualche thread fa) infrastruttura per codificare e montare un filmato RAW, e il guadagno in qualità è trascurabile (più che altro permette possibilità di post processing, ma chi sa cosa sta facendo raramente ne ha così bisogno, un po' come i fotoprofessionisti che hanno tutto già profilato e si possono permettere di scattare in jpg), e l'mpeg2 compresso intraframe è un formato standard molto usato professionalmente.

Bisogna vedere anche di cosa è accessoriata e quanto costino accessori e servizi, i veri rising cost dell'industria della tv/cinema.

Si fa presto a dire che costa il doppio, poi ci aggiungi il grip, un cavalletto apposta, gli adattatori vari per le lenti e il sistema paraluce e per i filtri servizio tutoring e garanzia, e magari il prezzo triplica da una parte e dall'altra è tutto compreso ed ecco che diventa più economica...


Beh pero' se parliamo di cinema e non di serie TV tipo "un medico in famiglia" o "un posto al sole" il lavoro di postprocessing è preponderante a prescindere del sapere o no cosa si sta facendo. In molto lavori, direi la maggior parte ormai, la ripresa è solo il 10% del risultato finale che poi vediamo sulla TV, quindi secondo me avere piu' controlli a livello di RAW credo sia importantissimo. In USA, ma anche in Francia, Germania, Spagna, Giappone e Inghilterra di certo non mancano macchine per l'elaborazione e il processing di file a 4k. Certo che se il prezzo è veramente 10k per la nuova RED non vedo perchè chi investe si debba prendere una cinepresa a 2k piuttosto che una a 4k, con la stessa baionetta tra l'altro. In inghilterra se non sbaglio stanno già testando da tempo trasmissioni TV a 4k e sono certo che tra qualche anno ci ritroveremo invasi di pannelli LCD di nuova generazione.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor