Via un altro pezzo di Kodak: demolito l'impianto di produzione dell'acetato di cellulosa

Via un altro pezzo di Kodak: demolito l'impianto di produzione dell'acetato di cellulosa

di Roberto Colombo, pubblicata il

“L'edificio 53, vecchio di 92 anni, che ha ospitato la produzione dell'acetato di cellulosa, base per le pellicole di Kodak, è stato demolito nei giorni scorsi con un'implosione controllata. Se ne va un altro pezzo dell'ex Kodak Park di Rochester”

"Kodak, dove si producevano i corpi macchina ora si fa salsa di pomodoro": era questo il titolo di una news che abbiamo pubblicato lo scorso mese di aprile. Un interessante servizio del New York Times mostrava come Kodak, dopo gli anni della bancarotta, stia cercando di monetizzare il suo patrimonio immobiliare, in particolare l'Eastman Business Park (Ex-Kodak Park) di Rochester, nel nord dello stato di New York. Una parte dei vecchi edifici che costituivano il cuore produttivo, amministrativo e di ricerca e sviluppo di Kodak nei tempi d'oro della pellicola è stata abbattuta per fare posto a nuovi insediamenti, mentre alcuni di quelli ancora esistenti sono stati utilizzati per ospitare attività di tipo diverso, come avvenuto, ad esempio, nel capannone che, come raccontavamo nella notizia, ospitava la produzione di corpi macchina e che ora è un centro di produzione di salsa di pomodoro.

Nei giorni scorsi un altro pezzo della storia produttiva di Kodak a Rochester è scomparsa: 45 kg di cariche esplosive hanno fatto implodere l'edificio, vecchio di 92 anni, che ospitava la produzione dell'acetato di cellulosa, la base delle pellicole fotografiche e cinematografiche. In poco meno di 20 secondi l'edificio è stato ridotto a un cumulo di 1.500 tonnellate di cemento e acciaio. Dal 2003 a oggi Kodak ha demolito 45 degli edifici che prima ospitavano le sue attività.

Un altro impianto di produzione di acetato di cellulosa è ancora attivo nel Eastman Business Park e riesce da solo a soddisfare il fabbisogno di base per pellicole di Kodak, ancora utilizzate da diversi famosi registi per le proprie produzioni: proprio una cordata formata Quentin Tarantino, Christopher Nolan, Judd Apatow, J.J. Abrams e altri aveva deciso di fare pressione sugli Studios affinché fosse raggiunto un accordo pluriennale con Kodak, per evitare che l'azienda di Rochester smettesse di produrre pellicole cinematografiche. Trovate i dettagli in questa notizia.


Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: rob-roy pubblicato il 21 Luglio 2015, 11:32
Ma quella roba gelatinosa che esce dalla macchina sarebbe salsa di pomodoro?

Commento # 2 di: FirePrince pubblicato il 21 Luglio 2015, 11:39
Salsa di pomodoro americana
Commento # 3 di: demon77 pubblicato il 21 Luglio 2015, 12:00
Originariamente inviato da: rob-roy
Ma quella roba gelatinosa che esce dalla macchina sarebbe salsa di pomodoro?


Originariamente inviato da: FirePrince
Salsa di pomodoro americana


Nulla di cui stupirsi e nessun attentato alla salute.
Anche la salsa italiana viene trattata così nei processi industriali (non tutta, dipende)

Quel mattone rosso che vedete è semplicemente concentrato di pomodoro. Ovvero salsa pronta a cui è stata tolta l'acqua. Ce la rimetti e hai di nuovo salsa da utilizzare.

A livello industriale è molto usato perchè un mattone di super concentrato occupa meno spazio, pesa meno, è più facile da conservare e trasportare.
Commento # 4 di: OttoVon pubblicato il 21 Luglio 2015, 13:13
l'america e il gomblotto del pummodoro!

Vogliono trasformare in gelatina tutto il pomodoro io ho detto sempre che lo fanno gel!! attenta italia...
Condividete





ps. poraccia kodak... vittima del gomblotto... demon sei troppo logico, assecondali ogni tanto
BenQ Monitor