Canon EOS 750D, entry-level di lusso

Canon EOS 750D, entry-level di lusso

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Canon ha aggiornato la sua reflex economica introducendo due nuovi, interessanti modelli. L'upgrade più evidente riguarda il sensore, ma migliorie al sistema autofocus e all'esposimetro sono altrettanto importanti e significative. ”

Introduzione

Il 6 febbraio 2015 Canon ha annunciato, tra le altre cose, le nuove EOS a 3 cifre. Due modelli che, dopo anni di piccoli ritocchi e upgrade minori, portano finalmente delle novità sostanziali nel segmento entry-level della casa.
Innanzitutto, per la prima volta, si tratta di due modelli: EOS 750D, qui in prova, ed EOS 760D, con quest'ultima che utilizza la stessa elettronica della sorella minore in un corpo macchina di più ricco di controlli. Rimandiamo alla relativa news per maggiori dettagli.

L'elettronica è stata completamente rinnovata, a cominciare dal sensore CMOS da 24.2 Mpixel che fa delle EOS 750D / 760D le reflex Canon di risoluzione attualmente più elevata, eccezion fatta per la 5Ds(R) contemporaneamente annunciata.


Nuovo il processore d'immagine, nuovo il sistema AF a 19 punti, tutti a croce, derivato dalla EOS 70D, che prende finalmente il posto del sistema AF a 9 punti precedentemente in uso. Nuovo il modulo esposimetrico, nuovo il mirino che, come i modelli di categoria superiore, integra un display LCD per fornire informazioni di scatto aggiuntive (Intelligen Viewfinder).

Nuove infine - per una EOS a 3 cifre, si intende - una serie di funzioni accessorie derivate anch'esse, in parte, dai recenti modelli di categoria superiore: tecnologia Flicker Detection, supporto per scatto silenzioso e correzione delle aberrazioni dell'obiettivo, Wi-Fi con NFC.

La EOS 750D si presenta quindi come una interessante e moderna reflex entry-level dedicata a chi vuole un prodotto valido ma non eccessivamente complesso o costoso. Il suo prezzo di listino è pari a 760 Euro, ma già a pochi giorni dalla reale disponibilità abbiamo trovato online offerte a partire da 599 Euro (solo corpo, garanzia Italia).
Spendendo poco di più (prezzo di listino 820 Euro) si può acquistare la 760D, per la quale rimangono ovviamente validi i risultati qualitativi riportati nelle pagine seguenti.

La fotocamera è stata testata con  il 24-70mm f/2.8 L, zoom standard di riferimento del corredo Canon.

NOTA
Riguardo al problema delle macchie sul sensore, anticipato in fase di test con questa news, Canon ha preso una posizione ufficiale, i cui dettagli sono consultabili a questo link. In sintesi, il costruttore si scusa per i potenziali disagi e si impegna a riparare gratuitamente i modelli difettosi a prescindere dallo stato di garanzia.

BenQ Monitor