Nikon D600: la full frame 'entry level' alla prova

Nikon D600: la full frame 'entry level' alla prova

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Abbiamo messo alla prova Nikon D600, la reflex Full Frame che Nikon posiziona in cima alla sua gamma consumer: nella nostra recensione analizziamo il comportamento della macchina, dell'autofocus e soprattutto del sensore formato pieno 35mm da 24,3 megapixel”

Conclusioni

Nikon D600 ha fatto parlare di sé in merito ai primi esemplari per alcuni problemi di accumulo di polvere sul sensore, evidenziati dall'apparizione di macchie nella parte in alto a sinistra del fotogramma. Il problema è stato imputato al lubrificante dell'otturatore e quindi si evidenzia anche nei casi in cui l'ottica non viene cambiata.


L'esemplare che abbiamo avuto in prova ha evidenziato, senza che fosse stata cambiata ottica dalle foto precedenti, questa problematica per gli scatti di una intera giornata (il problema infatti non è così evidente da essere riscontrato guardando velocemente le immagini sul display della fotocamera). Il sistema di scuotimento della polvere dal sensore sembra però successivamente aver fatto il suo lavoro e non abbiamo riscontrato la problematica nella giornata successiva.


Il problema si è però ripresentato nuovamente e in modo più evidente successivamente ed è evidente nelle foto scattate in laboratorio alla nostra scena fissa. Trattandosi di apparizioni non prevedibili si tratta di un problema che può risultare abbastanza fastiodioso e sembra che al momento Nikon non abbia assunto una posizione ufficiale in merito. Si tratta di un difetto che sta creando un certo malumore nella comunità dei nikonisti e che inficia un prodotto altrimenti molto valido. [(UPDATE - 21/11/2012 14:30) pur mancando al momento note ufficiali, Nikon dichiara che il problema interessa solo i primi esemplari arrivati sul mercato, tra cui quello utilizzato nella recensione, mentre nell'attuale produzione il problema è stato risolto.]

Nikon D600 ha le carte in regola per attirare una buona fetta di pubblico e convincere diversi utenti a fare il salto dal formato DX a quello FX 35mm. Una domanda che in molti si pongono è se il bagaglio tecnico di Nikon D600 sia sufficiente, a fronte del prezzo di acquisto, per rappresentare la motivazione per un upgrade da un prodotto come Nikon D7000. Come abbiamo visto nel confronto tra le due, se ci si limita a una comparazione pixel per pixel, potrebbe sembrare che la differenza non sia poi così tanta. Per fortuna la fotografia non è solo la conta o l'analisi dei singoli pixel, ma sono le immagini a parlare. La resa di obiettivi luminosi su Full Frame è certamente qualcosa a cui le reflex con sensore in formato ridotto faticano ad avvicinarsi e la dimensione del sensore in questo caso resta un punto di vantaggio importante per Nikon D600.


La resa dell'ottica Nikkor 35mm f/1.4 su Nikon D600

Per l'amatore evoluto Nikon D600 è certamente un prodotto azzeccato, anche se oltre al prezzo di acquisto (listino €2.150) è necessario considerare nei costi anche il budget per dotare la macchina di occhi sufficientemente buoni. L'ottica AF-S Nikkor 24-85mm F3.5-4.5G ED VR con cui abbiamo condotto la recensione è sicuramente la compagna designata da Nikon per i diversi kit, presentandosi a un costo non troppo elevato: l'obiettivo si è comportato bene, ma con in mano una Full Frame è un peccato non sfruttare le potenzialità di alcune ottiche di qualità del catalogo Nikkor. Tra queste i fissi sono sicuramente in prima linea: una foto - davvero inutile - come quella qui sopra, scattata per il primo contatto con Nikon D600 la sera della presentazione, grazie alla resa dell'ottica AF-S NIKKOR 35mm F1.4G sembra quasi bella.

Per quanto riguarda l'eterna diatriba Canon/Nikon, la sfida tra le full frame D600 e 6D è sicuramente intrigante, ma nessuno dei due prodotti ci pare in grado di spingere al 'salto di sistema' chi ha già magari un nutrito parco ottiche di uno dei due sistemi reflex. Le due reflex nascono per tentare i fotografi che si sono affidati alle APS-C dell'una o dell'altra marca e per scavare di nuovo un certo fossato tra le reflex e le arrembanti mirrorless. Chiudiamo come sempre con la gallery degli scatti che hanno contribuito al nostro giudizio, con diversi particolari al 100%.

Articoli correlati

Sony Alpha A99: primo contatto e primi scatti con la full frame da 24,3 megapixel

Sony Alpha A99: primo contatto e primi scatti con la full frame da 24,3 megapixel

Abbiamo sfruttato un evento Sony per un primo contatto dal vivo con Sony Alpha A99, la full frame 35mm da 24,3 megapixel con cui Sony sfida il duopolio pieno formato Canon/Nikon
Canon EOS 6D, arriva la full frame abbordabile tanto attesa

Canon EOS 6D, arriva la full frame abbordabile tanto attesa

20,2 Megapixel su sensore full frame CMOS, ISO fino a 25600 ISO estendibili a 102400, corpo compatto e storage SD. Queste le principali credenziali con cui Canon propone la propria full frame di ingresso, molto attesa dagli appassionati
Nikon D600: primo contatto con la full frame compatta

Nikon D600: primo contatto con la full frame compatta

Primissime sensazioni su Nikon D600: più compatta del previsto nel corpo, meno compatta del previsto nel prezzo. L'IVA e il cambio dollaro/euro spengono gli entusiasmi di chi sperava di vederla sotto i duemila euro, ma le caratteristiche di Nikon D600 sono ben evidenti fin dal primo contatto
Sony punta sul Full Frame: Alpha A99, Cyber-shot RX1, e VG900E fanno il pieno

Sony punta sul Full Frame: Alpha A99, Cyber-shot RX1, e VG900E fanno il pieno

Una fotocamera SLT che combatterà con le reflex, una videocamera a ottiche intercambiabili e una compatta: per Alpha A99, Cyber-shot RX1, e VG900E ha utilizzato il suo nuovo sensore Exmor CMOS full frame da 24,3 megapixel. VG30 e NEX-6 puntano invece sul formato APS-C
Nikon D800: risoluzione nel mirino

Nikon D800: risoluzione nel mirino

Nikon D800 fa dei 36,3 megapixel di risoluzione del suo sensore full frame 35mm il suo punto di forza: non si tratta di un dato sbandierato, dalla nostra prova sul campo la risoluzione è effettiva e accompagnata da buona gamma dinamica e resa dei colori
Canon EOS 5D Mark III: Canon rifà il pieno

Canon EOS 5D Mark III: Canon rifà il pieno

Canon rifà il pieno con la sua nuova reflex full frame Canon EOS 5D Mark III. Delusi tutti quelli che attendevano il taglio di prezzo di Mark II: le reflex convivono in gamma e Mk3 si posiziona mille euro più in alto
Canon EOS 5D Mark II: full frame e Full-HD

Canon EOS 5D Mark II: full frame e Full-HD

Con Canon EOS 5D Mark II il mondo del video Full-HD entra nel segmento delle reflex. Questa DSLR full frame offre ottimo contenimento del rumore agli alti ISO e non ha disatteso le aspettative di quanti attendevano il rinnovamento della vecchia Eos 5D
Sony Alpha 900: full frame da 24,6 Mpixel

Sony Alpha 900: full frame da 24,6 Mpixel

Recensione della punta di diamante di casa Sony, il modello Alpha 900 molto atteso dagli appassionati, accreditato di un sensore full frame da ben 24,6 Mpixel, sistema di stabilzzazione immagini on camera ed altre caratteristiche al top


Commenti (27)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Immelmann pubblicato il 21 Novembre 2012, 12:50
Visto il prezzo, spero che risolvano subito questo problema dello sporco sul sensore, uno non può fare la pulizia ogni 100 scatti.
Commento # 2 di: opelio pubblicato il 21 Novembre 2012, 13:01
Originariamente inviato da: Immelmann
Visto il prezzo, spero che risolvano subito questo problema dello sporco sul sensore, uno non può fare la pulizia ogni 100 scatti.


Ma cosa c'entra il prezzo. Se costasse 500 euro andrebbe bene avere la macchina con il sensore sporco?
Commento # 3 di: demon77 pubblicato il 21 Novembre 2012, 13:41
Eh insomma.. non è tutto oro cio che luccica..
Di certo non è esente da magagne.. non è che ci fa una bella figura Nikon così..

Il prezzo è una bella bastonata.. "entry level" mica troppo..

Qualità elevata.. ma da una FF mi aspetto di meglio agli alti iso.
Non mi sembrano poi sta cannonata i crop oltre i 1600.. forse se avesse ridotto il numero dei mpx sarebbe stato tutto più bello.
Commento # 4 di: dtreert pubblicato il 21 Novembre 2012, 13:46
lol stavo appunto leggendo su theverge...

http://www.theverge.com/2012/11/21/...dence-timelapse

è un video timelapse che fa vedere come si impolvera il sensore con il passare del tempo e SENZA mai sostituire l'ottica
Commento # 5 di: Marko#88 pubblicato il 21 Novembre 2012, 13:55
Originariamente inviato da: opelio
Ma cosa c'entra il prezzo. Se costasse 500 euro andrebbe bene avere la macchina con il sensore sporco?


No, non andrebbe bene. Ma a maggior ragione su un prodotto da duemila euro ci si aspetta una maggiore cura nella costruzione o nel controllo qualità.
Se ti si staccano le plastiche del cruscotto da una fiat dici due bestemmie e amen, se succede con una bmw ti girano un pochetto di più no?
Commento # 6 di: Crisa... pubblicato il 21 Novembre 2012, 13:56
il problema del lubrificante è cosa comune, soprattutto nelle full frame per via delle dimensioni maggiori dello specchio

è comune a tutti i corpi anche su quelli piu costosi... sembra succeda anche con le canon, ma con le nikon pare sia un problema molto più diffuso

comunque si risolve con il tempo... ovvero il tempo che il lubrificante in eccesso si depositi tutto sul sensore
Commento # 7 di: opelio pubblicato il 21 Novembre 2012, 13:59
Originariamente inviato da: Marko#88
No, non andrebbe bene. Ma a maggior ragione su un prodotto da duemila euro ci si aspetta una maggiore cura nella costruzione o nel controllo qualità.
Se ti si staccano le plastiche del cruscotto da una fiat dici due bestemmie e amen, se succede con una bmw ti girano un pochetto di più no?


se mi si staccasse il motore mi darebbe fastidio anche sulla FIAT, e visto che qui si parla del sensore e non della scritta gialla sulla tracolla...
Commento # 8 di: Cfranco pubblicato il 21 Novembre 2012, 14:14
Originariamente inviato da: opelio
Ma cosa c'entra il prezzo. Se costasse 500 euro andrebbe bene avere la macchina con il sensore sporco?

Se mi danno una D600 per 500 euro il sensore sono disposto a pulirlo ogni 10 scatti
Commento # 9 di: Roberto Colombo pubblicato il 21 Novembre 2012, 14:34
(UPDATE - 21/11/2012 14:30)

In merito al problema della polvere sul sensore, ci ha contattati il distributore italiano: pur mancando al momento note ufficiali, Nikon dichiara che il problema interessa solo i primi esemplari arrivati sul mercato, tra cui quello utilizzato nella recensione, mentre nell'attuale produzione il problema è stato risolto.
Commento # 10 di: opelio pubblicato il 21 Novembre 2012, 14:42
Originariamente inviato da: Roberto Colombo
In merito al problema della polvere sul sensore, ci ha contattati il distributore italiano: pur mancando al momento note ufficiali, Nikon dichiara che il problema interessa solo i primi esemplari arrivati sul mercato, tra cui quello utilizzato nella recensione, mentre nell'attuale produzione il problema è stato risolto.


Ah beh, se lo dice il distributore italiano allora stiamo tranquilli.
Mancano le note ufficiali e Nikon dichiara? Cioè come funziona, lo dicono sottovoce al bar durante la colazione?
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor