Sony: nuovo sensore per compatte premium con ottiche grandangolari luminose

Sony: nuovo sensore per compatte premium con ottiche grandangolari luminose

di Redazione, pubblicata il

“Il nuovo CMOS retroilluminato di Sony da 12 megapixel della grandezza di 1/1.7" è sviluppato per incrementare le prestazioni delle compatte premium, anche i modalità video”

Dopo aver fatto parlare molto di sé per il nuovo sensore full frame utilizzato su Alpha A99, NEX-VG900E e Cyber-shot DSC-RX1, ora Sony presenta un sensore per tutt'altro segmento, ma dalle caratteristiche interessanti.

Stiamo parlando di IMX144CQJ, questa la sigla che costituisce in nome del nuovo sensore del produttore giapponese, CMOS retroilluminato dalle dimensioni di 1/1.7".

Il sensore è capace di generare fotografie alla risoluzione di 12.4 megapixel e di girare video in definizione 4K (3840x2160) a 60fps e, per gli amanti dello slow motion, in HD all'impressionante frame rate di 240 fps.

Sony promette che grazie alla dimensione dei singoli pixel (di 1.85 μm) il sensore è in grado di catturare correttamente anche la luce che colpisce obliquamente il sensore, garantendo quindi buone prestazioni con ottiche grandangolari luminose.

Ricordiamo che il formato da 1/1.7" è quello tipicamente delle compatte premium come Nikon P7700, OlympusXZ-2, Panasonic LX7 e simili; dopo che Aptina ha presentato i suoi nuovi sensori di piccolo taglio, ecco che con questo annuncio di Sony sembrerebbe che molti prodotti dai sensori ridotti di prossima generazione possano alzare ulteriormente l'asticella delle prestazioni.


Commenti (8)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: AUTOMAN pubblicato il 12 Ottobre 2012, 16:59
Interessante, ben vengano le innovazioni tecnologiche.
Commento # 2 di: acerbo pubblicato il 12 Ottobre 2012, 17:01
Cacchio era ora!!! Sony è stata anni a "speculare" sui sensorini da 1/2.3", finalmente col formato da 1" e quello da 1/1.7" iniziamo a parlare di fotocamere compatte decenti.
Commento # 3 di: ArteTetra pubblicato il 12 Ottobre 2012, 17:29
4k a 60 fps è impressionante (vale anche per Aptina). Al momento la stragrande maggioranza di macchine fotografiche, anche le reflex professionali, si fermano al Full HD a 30 fps (solo Sony offre i 60 fotogrammi progressivi, mi sembra). Ma bisogna distinguere fra quello che il sensore supporta e quello che verrà implementato nel prodotto finale. Oltre a una potenza di calcolo elevata, per registrare a 4k a un frame rate così alto c'è bisogno di supporti ultraveloci e molto capienti, che costano un multiplo del prezzo di qualunque macchinetta con un sensore da 1/1.7". Quindi, sarà difficile vedere confermati questi numeri in una fotocamera compatta.
Più interessante è l'efficienza maggiore per elevati angoli d'incidenza.
Commento # 4 di: acerbo pubblicato il 12 Ottobre 2012, 19:56
Originariamente inviato da: ArteTetra
4k a 60 fps è impressionante (vale anche per Aptina). Al momento la stragrande maggioranza di macchine fotografiche, anche le reflex professionali, si fermano al Full HD a 30 fps (solo Sony offre i 60 fotogrammi progressivi, mi sembra). Ma bisogna distinguere fra quello che il sensore supporta e quello che verrà implementato nel prodotto finale. Oltre a una potenza di calcolo elevata, per registrare a 4k a un frame rate così alto c'è bisogno di supporti ultraveloci e molto capienti, che costano un multiplo del prezzo di qualunque macchinetta con un sensore da 1/1.7". Quindi, sarà difficile vedere confermati questi numeri in una fotocamera compatta.
Più interessante è l'efficienza maggiore per elevati angoli d'incidenza.


Vero, ma soprattutto a cosa diavolo servirebbe un prodotto consumer che registra video a 4K? I tv attuali sono tutti full hd e oltre ai costi dei dispositivi di memorizzazione come giustamente dici servirebbe pure hardware bello carrozzato per editare file del genere.
Commento # 5 di: Tututa pubblicato il 13 Ottobre 2012, 16:04
Io aspetto....

sviluppi per il sensore da 1" che dovrebbe equipaggiare l'erede della RX.100.

Le compatte premium attuali: Hx9v/Hx10V/Hx20v, seppur ricche di moltissime features, fanno foto che ingrandite sono agghiaccianti per la pochezza della definizione...(sembrano tutti degli acquerelli da impressionisti di bassa lega...)

La Rx-100 è tutt'altra pasta, e infatti il sensore ( e l'ottica) son ben altro...

walk on
sasadf
Commento # 6 di: Chelidon pubblicato il 13 Ottobre 2012, 18:42
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Sony promette che grazie alla dimensione dei singoli pixel (di 1.85 μm) il sensore è in grado di catturare correttamente anche la luce che colpisce obliquamente il sensore, garantendo quindi buone prestazioni con ottiche grandangolari luminose.

Molto interessante il fatto che si prodighino per migliorano le capacità di raccolta della luce a livello di accettanza del pixel: è un vantaggio in generale non solo per ottiche grandangolari ma anche quelle iperluminose come ne abbiamo parlato anche sul forum
Commento # 7 di: yossarian pubblicato il 14 Ottobre 2012, 12:55
Originariamente inviato da: Chelidon
Molto interessante il fatto che si prodighino per migliorano le capacità di raccolta della luce a livello di accettanza del pixel: è un vantaggio in generale non solo per ottiche grandangolari ma anche quelle iperluminose come ne abbiamo parlato anche sul forum


anche se, in effetti, sarebbe interessante sapere cosa hanno adottato per "raccogliere" più luce con pixel di quelle dimensioni (che cadono all'interno del range definito critico proprio per effettuare la "correzione" di angoli di incidenza particolarmente sfavorevoli).
Commento # 8 di: AUTOMAN pubblicato il 14 Ottobre 2012, 20:45
Originariamente inviato da: yossarian
anche se, in effetti, sarebbe interessante sapere cosa hanno adottato per "raccogliere" più luce con pixel di quelle dimensioni (che cadono all'interno del range definito critico proprio per effettuare la "correzione" di angoli di incidenza particolarmente sfavorevoli).


C'è un miglioramento delle microlenti dei pixel, con inclinazione di quelli esterni per raccogliere meglio la luce che proviene dai bordi. Speriamo che funzioni pure
BenQ Monitor