Olympus abbandona il mercato delle compatte di fascia bassa?

Olympus abbandona il mercato delle compatte di fascia bassa?

di Michele Tarantini, pubblicata il

“Olympus ha dichiarato al Wall Street Journal di voler abbandonare la gamma di compatte entry level V per concentrarsi sui segmenti superiori”

Tra i tanti cambiamenti portati in atto dall'avvento del digitale, uno in particolar modo negli ultimi tempi sta (più o meno) silenziosamente modificando il mercato dei prodotti fotografici. Stiamo parlando in sostanza dei moderni smartphone e dei relativi moduli fotografici incorporati. Nate come un plus rispetto alle main feature dei prodotti di cui fanno parte, da ormai diversi anni fotocamere dei telefonini sono andate progredendo ad una velocità decisamente superiore rispetto a quella delle più classiche fotocamere compatte di fascia bassa.  

Il segmento entry level del mondo della fotografia è infatti costituito in buona sostanza da prodotti che hanno come principale elemento di attrattiva il costo contenuto; questa scelta ha tuttavia portato il segmento a ridursi costantemente, schiacciato dalla concorrenza degli smartphone, device presenti costantemente nelle nostre tasche ed in grado di offrire sotto molti aspetti un livello qualitativo più che dignitoso per poter essere utilizzate in diverse situazioni, senza parlare dell'immediatezza con la quale è possibile condividere istantaneamente le immagini catturate su social network ed altre piattaforme.

Cosciente di questa situazione Olympus avrebbe deciso di voler abbandonare la fascia bassa del mercato, rappresentata nel caso del produttore giapponese dalla gamma di compatte V. Olympus ha infatti dichiarato al Wall Street Journal di essere intenzionata a concentrare le sua energie unicamente sui segmenti superiori, puntando su compatte di fascia media ed alta come PEN E-P5 oltre che naturalmente su mirrorrless e DSLR. Si quindi tratta di una scelta con forti ragioni alle spalle ed Olympus è stato il primo grande brand del mercato a metterla in atto. La domanda è una sola: l'opzione adottata da Olympus sarà seguita da altri produttori, decretando così la fine di un intero segmento che per anni ha macinato numeri di tutto rispetto?


Commenti (7)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: strubi99 pubblicato il 24 Maggio 2013, 12:17
Logica commerciale comprensibile; dettata però dell'ignoranza degli acquirenti.

Escludendo l'HTC One, che va in controtendenza con il suo sensore da "soli" 5MPX, i sensori degli smartphone anche più costosi (oggetti da 600 euro per intenderci) non reggono il confronto qualitativo. con quelli delle compatte da 100 euro.
Commento # 2 di: +Benito+ pubblicato il 24 Maggio 2013, 12:39
ignoranza un paio di palle, quando uno è soddisfatto del risultato che ottiene con il cellulare, è a posto. Chi stampa più le foto, e quante ne stampa? Per vederle su uno schermo da 5" va bene anche il telefono.
Commento # 3 di: Korn pubblicato il 24 Maggio 2013, 14:12
e poi tra 10 anni si chiederà dove stanno le foto? sul cellulare sfasciato
Commento # 4 di: Maximo75 pubblicato il 24 Maggio 2013, 15:37
Originariamente inviato da: +Benito+
ignoranza un paio di palle, quando uno è soddisfatto del risultato che ottiene con il cellulare, è a posto. Chi stampa più le foto, e quante ne stampa? Per vederle su uno schermo da 5" va bene anche il telefono.


Certamente, solo che quelle non puoi chiamarle foto!!!
Commento # 5 di: cosimo.barletta pubblicato il 24 Maggio 2013, 21:08
Originariamente inviato da: +Benito+
Per vederle su uno schermo da 5" va bene anche il telefono.


purtroppo ciò non corrisponde proprio al vero... dipende invece da tutta una serie di fattori: cultura d'immagine, PDC voluta etc.

in soldoni una foto 640x480 fatta con certi crismi potrebbe necessitare benissimo attrezzature diverse e non un cellulare....

poi chi si contenta gode ma non tutti si accontentano di vedere solo bassa qualità, nessuan selettività dei piani etc etc etc.
Commento # 6 di: Podz pubblicato il 26 Maggio 2013, 02:29
Ho la sensazione che più del 95% delle persone si accontentino della "bassa qualità" dei più moderni telefoni, e probabilmente, al momento attuale, la caratteristica che più traina nelle compatte entry level è lo zoom ottico. Cmq le compatte di fascia media e soprattutto di fascia alta sopravviveranno sempre perchè l'acquirente tipo è completamente diverso (imho)...
Commento # 7 di: Oldbiker pubblicato il 26 Maggio 2013, 06:28
La domanda che si è posta Olympus, secondo me, è un'altra: chi possiede uno smartphone sente la necessita di una compatta [U]entry-level[/U]?

Concordo nel No.
BenQ Monitor