Nuova giovinezza per Panasonic Lumix GH5 con il firmware 2.0

Nuova giovinezza per Panasonic Lumix GH5 con il firmware 2.0

di Roberto Colombo, pubblicata il

“ Come suggerisce la nomenclatura, si tratta di una major release, in grado di apportare importanti modifiche e aggiungere nuove funzionalitą alla top di gamma delle mirrorless Panasonic.”

Era stato annunciato a IFA e oggi è apparso tra i download sul sito di supporto Panasonic. Stiamo parlando del firmware 2.0 per la fotocamera Lumix GH5. Come suggerisce la nomenclatura, si tratta di una major release, in grado di apportare importanti modifiche e aggiungere nuove funzionalità alla top di gamma delle mirrorless Panasonic.

La prima aggiunta segue le richieste dei fotografi professionisti e riguarda la compatibilità con il software per PC "LUMIX Tether", che consente l'uso della tecnologia USB tethering, per controllare la fotocamera in remoto connettendola a un computer tramite cavo USB. Oltre al controllo remoto nelle modalità di scatto classiche, il programma permette anche di avviare o arrestare la registrazione video in modalità 6K PHOTO o 4K PHOTO.

Panasonic ha lavorato anche sugli algoritmo che sovraintendono alla messa a fuoco, migliorando la capacità di inseguimento dell'autofocus, in particolare durante la registrazione dei filmati. A livello di interfaccia, in caso di utilizzo delle funzioni Multi AF e Custom Multi AF con schermata Live View, è ora possibile mantenere sul display la visualizzazione dell'area di messa a fuoco AF personalizzata.

Panasonic dichiara poi prestazioni migliorate per gli scatti 6K PHOTO e 4K PHOTO, con tempi di attesa per effettuare una seconda serie di scatti in sequenza con la funzione 6K Burst o 4K Burst ridotti con il nuovo firmware a meno della metà della versione precedente. Inoltre con la versione 2.0, la funzione Loop Rec è disponibile anche in modalità 6K PHOTO.

Ma è soparattutto il nuovo formato ALL-Intra per le riprese video a catalizzare l'attenzione di molti. Le registrazioni video in 4K/FHD possono essere effettuate con formato ALL-Intra con campionamento 4:2:2 a 10 bit, secondo lo schema che riportiamo qui sotto.

Altro punto molto importante è rappresentato dalla registrazione video 4K HDR (High Dynamic Range) con una specifica curva gamma compatibile con lo standard BT.2100 ratificato dall'ITU-R. Gli utenti possono inoltre scegliere il formato Hybrid Log-Gamma (HLG) in modalità Photo Style. Inoltre è ora disponibile la modalità di registrazione video 4K HEVC per HLG a bitrate poco elevato. Diviene così possibile la riproduzione dei video su apparecchiature AV compatibili con lo standard di compressione HEVC, come, ad esempio, i TV 4K HDR di Panasonic.

Sempre in ambito video si segnala ora la possibilità di registrazione in formato anamorfico ad alta risoluzione, per riprese video a 18 megapixel effettivi. È stata aggiunta la funzione Anamorphic Desqueeze Display, che consente la visualizzazione delle immagini in formato Cinescope durante le riprese con obiettivi anamorfici 2,0x e 1,33x. Anche in questo caso uno schema viene in aiuto per i dettagli.

Tra le migliorie troviamo poi quelle apportate allo stabilizzatore nel corpo macchina B.I.S., con l'introduzione della funzione I.S. Lock (video) per compensare il movimento causato dal tremolio della mano durante l'uso di focali fisse. È inoltre disponibile una nuova funzione per la correzione del tremolio della mano pensata specificamente per le lenti anamorfiche 2,0x e 1,33x.

La nuova versione del firmware risolse un bug che affliggeva il bilanciamento del bianco a due assi e rende più semplice la realizzazione dei timelapse: senza dover accenderlo, lo schermo in modalità stand-by visualizza il tempo che manca alla realizzazione del Time Lapse e il numero di immagini che è ancora possibile scattare. Trovate il resto delle novità alla pagina di download del sito di supporto internazionale. Se invece volete leggere la nostra recensione completa di Panasonic Lumix GH5, la trovate a questo indirizzo.


Commenti

BenQ Monitor