Nikon: stabilimento in Thailandia pienamente operativo solo a marzo 2012

Nikon: stabilimento in Thailandia pienamente operativo solo a marzo 2012

di Roberto Colombo, pubblicata il

“La situazione in Thailandia è ancora difficile: il pompaggio dell'acqua si protrarrà fino a fine novembre e il ritorno a pieno regime della fabbrica Nikon non è previsto prima di marzo 2012”

Mentre anche l'Italia è sotto la morsa dell'acqua, arrivano nuovi aggiornamenti dalla Thailandia in merito alla situazione delle alluvioni, che hanno colpito, oltre a migliaia di persone della popolazione, alcuni stabilimenti di produzione di Nikon e Sony.

La casa giallo-nera ha rilasciato una nuova nota in cui informa della situazione: il livello dell'acqua, che aveva superato abbondantemente i due metri, è sceso di 40 centimetri rispetto al picco, ma continua a sommergere il primo piano degli edifici nell'area del complesso industriale. Nikon comincia a fare delle previsioni sulla ripresa delle attività, ma queste non sono rosee: le operazioni di pompaggio dell'acqua non vedranno una fine prima della fine di novembre e una parziale riapertura dello stabilimento è prevista solo per il mese di gennaio 2012.

La completa riapertura a pieno regime non è prevista prima del marzo 2012: per questa ragione Nikon sta pianificando uno spostamento della produzione verso altri siti propri e di fabbriche partner, in modo da ristabilire a partire da dicembre almeno in parte la produzione dei propri apparecchi, tra cui reflex entry level e fotocamere compatte. Come potrete leggere nel nostro report dal factory tour in Cina, la produzione della nuova mirrorless Nikon 1 non è interessata dall'evento.


Commenti (8)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Bhibu pubblicato il 07 Novembre 2011, 16:43
A me piacerebbe invece sapere dove hanno portato la produzione delle ammiraglie perché dubito che continuino a produrle in quell'olocausto nucleare che una volta prendeva il nome di Fukushima!
Commento # 2 di: !fazz pubblicato il 07 Novembre 2011, 16:48
Originariamente inviato da: Bhibu
A me piacerebbe invece sapere dove hanno portato la produzione delle ammiraglie perché dubito che continuino a produrle in quell'olocausto nucleare che una volta prendeva il nome di Fukushima!

PS: abbiamo fatto maledettamente bene a rinunciare al nucleare già dal 1986...


evitiamo di scatenare ot politici e flame vari

ammonizione
Commento # 3 di: GiulianoPhoto pubblicato il 07 Novembre 2011, 20:35
adios d800...

il sensore è prodotto in uno stabilimento sony proprio un quella zona allagata.

Inoltre il mio rivenditore di fiducia mi ha detto di un importante aumento dei prezzi su D700 e D7000 sebbene la prima non sia direttamente coinvolta nell'assemblaggio.
Commento # 4 di: Bhibu pubblicato il 07 Novembre 2011, 21:26
Originariamente inviato da: GiulianoPhoto
adios d800...

il sensore è prodotto in uno stabilimento sony proprio un quella zona allagata.

Inoltre il mio rivenditore di fiducia mi ha detto di un importante aumento dei prezzi su D700 e D7000 sebbene la prima non sia direttamente coinvolta nell'assemblaggio.


Questo stabilimento allagato a quanto si dice produce le entry mentre le ammiraglie e la D700 erano a Fukushima e ora chissà dove sono prodotte, le serie D7000 e D300 si diceva fossero in un terzo stabilimento.

Dubito che D800 monterà un sensore sony perchè ad oggi una sola FF nikon ha utilizzato un sensore sony (d3x) e gli altri sono progetti nikon prodotti da terze parti (c'è chi dice in giappone) quindi l'allagamento degli stabilimenti sony può essere un problema per D5100 e D7000 ma anche D300s che montano appunto sensori sony ma non per D3s D4 (se esce) D700 e D800 (se esce), D3100 invece monta sensore "Nikon" ma è comunque colpita dall'alluvione perché prodotta nello stabilimento allagato.
Commento # 5 di: Thron pubblicato il 07 Novembre 2011, 23:18
Bel casino, io sto cercando una D7000 (Nital) da un po' e non riesco a trovarne una manco pagandola a peso d'oro ...
O non disponibile oppure con disponibilità che grida al fake lontano un miglio.
Tempo di ... beeeeepppp!
Commento # 6 di: Bhibu pubblicato il 08 Novembre 2011, 02:12
Originariamente inviato da: Thron
Bel casino, io sto cercando una D7000 (Nital) da un po' e non riesco a trovarne una manco pagandola a peso d'oro ...
O non disponibile oppure con disponibilità che grida al fake lontano un miglio.
Tempo di ... beeeeepppp!


tu non la trovi e io ho già trovato 2 offerte di D7000 usate a buon mercato e non mi interessavano!
Commento # 7 di: marco_zanardi pubblicato il 08 Novembre 2011, 08:42
Originariamente inviato da: Thron
Bel casino, io sto cercando una D7000 (Nital) da un po' e non riesco a trovarne una manco pagandola a peso d'oro ...
O non disponibile oppure con disponibilità che grida al fake lontano un miglio.
Tempo di ... beeeeepppp!


Se hai bisogno...:
edit
Commento # 8 di: Thron pubblicato il 08 Novembre 2011, 15:00
Originariamente inviato da: Bhibu
tu non la trovi e io ho già trovato 2 offerte di D7000 usate a buon mercato e non mi interessavano!


Sì, credo di averle trovate pure io. Mi sono messo in contatto con un venditore e pare che la cosa possa andare a buon fine.
BenQ Monitor