Modula Optical CM33: l'obiettivo a lenti intercambiabili

Modula Optical CM33: l'obiettivo a lenti intercambiabili

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Modula Optical CM33 è un obiettivo dedicato alle mirrorless Fujifilm, Sony e Canon: è un pancake 33mm f/2 costruito in metallo che ha la particolarità di non aggiungere filtri davanti o dietro l'obiettivo, ma al centro del sistema ottico”

I veri puristi della fotografia, quando sentono parlare di 'lenti' come sinonimo di ottiche, vanno su tutte le furie, ritenendo questa frettolosa traduzione del termine inglese 'lens' un vero obbrobrio. Ottiche, obiettivi, vetri sono tanti i termini che possono essere utilizzati, mentre con lenti in italiano si indicano solo gli elementi in vetro (o plastica nel caso delle interpretazioni più economiche) con cui questi oggetti sono costruiti. Quando qualcuno pronuncia la locuzione 'fotocamera a lenti intercambiabili', un purista muore.

Questa introduzione per sottolineare che nei paragrafi a seguire parleremo di un sistema 'a lenti intercambiabili', ma lo faremo con piena cognizione di causa. Stiamo infatti tenendo d'occhio da qualche giorno su Kickstarter un particolare progetto che chiede il finanziamento degli utenti per la creazione di un particolare obiettivo a lenti intercambiabili. L'assunto da cui nasce il progetto è semplice: perché avere diversi obiettivi con focale simile, o addirittura uguale, con caratteri diversi se si può avere un'ottica sola, ma che grazie al sistema di lenti intercambiabili può cambiare carattere in pochi secondi?

Modula Optical CM33 è un obiettivo dedicato alle mirrorless Fujifilm, Sony e Canon: è un pancake 33mm f/2 costruito in metallo con l'utilizzo di lenti in vetro ottico del produttore statunitense La Croix Optical per ottenenere nitidezza e basse aberrazioni e distorsioni. Altri elementi ottici particolari formano invece il sistema Mods (Modular Optical Image Effects), che ha la particolarità di non aggiungere filtri davanti o dietro l'obiettivo, ma al centro del sistema ottico. Ad esempio inserendo un filtro apodizzante può accrescere l'estetica del bokeh. Un produttore come Fujifilm ha scelto di creare due versioni del suo 56mm f/1.2, una con e l'altra senza filtro apodizzante: con Modula Optical CM33 è possibile invece avere entrambi gli obiettivi in uno, mettendo o togliendo l'apposito modulo.

Saranno a disposizione poi moduli per l'effetto soft focus (in quantità variabile a seconda del filtro scelto), oppure per diminuire la distanza di messa a fuoco per scatti macro. Per contenere al massimo gli ingombri l'obiettivo è nativamente privo di filettatura portafiltri, ma un apposito modulo da agganciare nella parte anteriore permette di aggiungerne una da 52mm di diametro, al prezzo di 3mm di lunghezza totale dell'ottica. I primi 'earlybird' potranno portarsi a casa l'ottica con un contributo di $799, costo che poi salirà fino a $999.

Siamo un po' scettici nei confronti di questo progetto, non tanto per i contenuti, ma per il budget richiesto per il finanziamento della campagna, pari a $600.000: contando che al momento i sostenitori sono 39 e la cifra raccolta è di poco inferiore ai $28.000, il cammino per arrivare tra 45 giorni al traguardo del finanziamento sembra parecchio in salita.


Commenti (7)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: pipperon pubblicato il 22 Dicembre 2015, 14:06
dove sta la novita?

Da millenni esistono ottiche che hanno i filtri in mezzo (con cassetto come questo [nikon6] o svitando a meta' l'ottica) dietro (io stesso ho un 16mm russo siffatto).
Mi spiegato dove sta' lo sturbo?
Commento # 2 di: demon77 pubblicato il 22 Dicembre 2015, 15:23
Sono un po' dubbioso.
Mi pare una soluzione un po' fragile dal punto di vista dell'utilizzo di tutti i giorni...
Commento # 3 di: Marok pubblicato il 22 Dicembre 2015, 15:32
Diciamo che il titolo è un pò troppo ottimista rispetto a quello che è veramente...
Anche perchè riuscire a stravolgere le proprietà di un obiettivo cambiando una singola lente la vedo durissima...
Commento # 4 di: herger pubblicato il 22 Dicembre 2015, 15:43
....oBBroBBrio?!?!?!?!?!?!?!

...Ma dai ragazzi, vi prego.... Obbrobrio proprio non si può vedere.....!!!!!!!!!!!!!
Commento # 5 di: alegallo pubblicato il 22 Dicembre 2015, 15:45
Originariamente inviato da: Marok
Anche perchè riuscire a stravolgere le proprietà di un obiettivo cambiando una singola lente la vedo durissima...


Beh, questo credo sia il minore dei problemi, lo dovrebbero poter fare con discreta (relativa ) semplicità.

Personalmente credo che il vero problema siano lo sporco e la fragilità del sistema, ma ormai viviamo in un'epoca in cui si cambiano fotocamere con una frequenza assurda, chissà se gli obiettivi dureranno!
Magari quando l'obiettivo era davvero importante non avrebbe avuto storia, almeno nei casi in cui si poteva ricorrere a sistemi diversi.
Commento # 6 di: AleLinuxBSD pubblicato il 22 Dicembre 2015, 15:59
Mah, assurdo, per budget, costi ed aspettative.
Commento # 7 di: biffuz pubblicato il 22 Dicembre 2015, 22:37
Una gif animata come miniatura per la notizia. Anche quelle dobbiamo bloccare adesso?
BenQ Monitor