Hasselblad e Sony al lavoro su un sensore rivoluzionario?

Hasselblad e Sony al lavoro su un sensore rivoluzionario?

di Michele Tarantini, pubblicata il

“Secondo rumor che circolano in rete Hasselblad e Sony sarebbero al lavoro su un nuovo sensore i cui pixel sarebbero capaci di catturare la luce con differenti tempi d'esposizione”

Diciamo la verità: fino ad ora la collaborazione tra Hasselblad e Sony non ha (per usare un eufemismo) portato a grandi innovazioni. Il produttore svedese noto per le storiche fotocamere medio formato ha infatti presentato unicamente versioni "deluxe" di macchine fotografiche commercializzate da Sony: le varie Lunar, Stellar e Stellar Special Edition probabilmente non entreranno nella storia della fotografia come ad esempio la gloriosa Hasselblad 503CW. Secondo diversi rumor che circolano in rete da qualche giorno le cose potrebbero essero destinate a cambiare.

Secondo questi rumor Hasselblad e Sony sarebbero infatti al lavoro su un nuovo e rivoluzionario sensore da lanciare nel corso del 2014. La peculiarità dell'innovativo sensore consisterebbe nella possibilità di esporre in maniera differente (durante uno stesso scatto) ogni singolo pixel dell'intero elemento sensibile. Tra i benefici che verrebbero portati in dote da una simile caratteristica vi sarebbe ovviamente la possibilità di avere un sensore con una gamma dinamica tanto ampia da eliminare forse il concetto di fotografia HDR in fase di post produzione. Ribadiamo che si tratta ancora di rumor non avvalorati da alcun elemento ufficiale -e non si sa neppure su quale fotocamera sarebbe implementato per la prima volta questo sensore- tuttavia la notizia ha già sollevato l'interesse di svariati appassionati. Non resta che aspettare per sapere se le indiscrezioni saranno confermate dai fatti.


Commenti (8)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Notturnia pubblicato il 28 Novembre 2013, 10:58
HDR in scatto.. sarebbe bello.. sarebbe .. ohibò.. come usare una pellicola :-D
Commento # 2 di: Tedturb0 pubblicato il 28 Novembre 2013, 11:38
Be no, tecnicamente sarebbe meglio.
Idealmente se si riuscisse a fare in modo di controllare ogni elemento separatamente, si potrebbe spegnere il fotodiodo raggiunta una certa soglia, e riportare il tempo che e' stato necessario per raggiungerla insieme al valore.
Settando al tempo stesso un limite di tempo massimo (per evitare esposizioni infinite in zone nere) ecco che si avrebbe un esposizione perfetta in ogni punto
Commento # 3 di: frankie pubblicato il 28 Novembre 2013, 11:39
Ma magic lantern non stava sviluppando una feature simile?
Commento # 4 di: CrapaDiLegno pubblicato il 28 Novembre 2013, 13:47
WOW, finalmente

E' un pezzo che aspetto di vedere un sensore con queste caratteristiche. Mi chiedevo chi sarebbe stato il primo a crearlo.
E' la soluzione migliore per aumentare la gamma dinamica con la tecnologia oggi usata.
Certo che serve un processore veramente potente per elaborare i tempi di scatto su ogni singolo pixel.

Magic Lantern non può fare quello che il sensore non è progettato per fare. Se non si possono pilotare singolarmente (o a piccoli gruppi) i pixel non si può fare uno scatto a esposizione variabile.
Se non sbaglio, da quel che mi ricordo, il tentativo era quello di pilotare alcuni sensori che sembra permettano il cambio del tempo di esposizione per ogni linea. Quindi in teoria è creare 2 foto con 2 esposizioni con metà risoluzione verticale nello stesso istante per poi fare HDR in post processing (direttamente su camera o PC).

Commento # 5 di: demon77 pubblicato il 28 Novembre 2013, 14:15
UE! Finalmente dal matrimonio Sony-Hasselblad salta fuori un po' di ciccia? Speriamo!
Commento # 6 di: roccia1234 pubblicato il 28 Novembre 2013, 14:27
Originariamente inviato da: Notturnia
HDR in scatto.. sarebbe bello.. sarebbe .. ohibò.. come usare una pellicola :-D


Si ma con la pellicola non è così banale la cosa (per il fotografo intendo) .

Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
E' un pezzo che aspetto di vedere un sensore con queste caratteristiche. Mi chiedevo chi sarebbe stato il primo a crearlo.
E' la soluzione migliore per aumentare la gamma dinamica con la tecnologia oggi usata.
Certo che serve un processore veramente potente per elaborare i tempi di scatto su ogni singolo pixel.


Probabilmente questa funzionalità, visto chi la sviluppa, sarà messa in qualche dorso digitale per medio formato... in altre parole, possono anche permettersi tempi di elaborazione appena dopo lo scatto nettamente più lunghi di una dslr (o di mettere processori nettamente più potenti).
Commento # 7 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 28 Novembre 2013, 15:10
estremamente interessante!
Chissa' che ora che riprendo a fotografare seriamente potro' divertirmi con questi ipotetici sensori dinamici!

Mi stupirebbe riuscissero a farcela contenendo il rumore, con l'elettronica necessaria...
Commento # 8 di: franlazz79 pubblicato il 28 Novembre 2013, 20:51
Non penso agirà sui tempi di scatto ma bensì sulla sensibilità. Ogni pixel sarà impostato a sensibilità diverse al fine di esporre tutto al meglio e non con medie tra zone del fotogramma come accade ora. Credo il principale problema sia la lettura dell'esposizione che dovrà essere equivalente ai pixel oppure a contrasto utilizzando i pixel stessi ma precludendo la tecnologia reflex a rilevazione di fase che richiederebbe un esposimetro davvero anni luce avanti rispetto gli attuali. Comunque i sensori di ultima gnerazione di fotocamere comeD800 e 5D MkIII hanno già una gamma dinamica stratosferica da far sembrare le foto hdr semplicemente agendo su luci ed ombre.
BenQ Monitor