Fujifilm: un video spiega in dettaglio le funzionalità del nuovo AF-C personalizzabile

Fujifilm: un video spiega in dettaglio le funzionalità del nuovo AF-C personalizzabile

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Dopo l'aggiornamento del comparto autofocus delle sue co-ammiraglie X-T2 e X-Pro2, Fujifilm ha rilasciato un video per spiegare al meglio concetti come "Tracking sensitivity", "Speed Tracking sensitivity" e "Zone area Switichng", che caratterizzano le possibilità di personalizzazione della nuova voce del menu AF-C Custom Settings”

Più le funzionalità si fanno avanzate, più è difficile spiegarle al pubblico. Il principio del 'Keep it simple', infatti, non sempre mette a disposizione tutti gli strumenti che servono, ma l'approccio opposto nel renderli tutti disponibili spesso complica le cose a tal punto da renderli non così facilmente sfruttabili.

Il comparto autofocus delle recenti fotocamere prosumer e professionali spesso si trova nel bel mezzo di questa situazione: qualche anno fa un netto miglioramento delle possibilità di personalizzazione dei modi d'uso dell'autofocus aveva costretto Canon a un capillare lavoro di spiegazione ai fotografi, che sulle prime si trovavano delusi dalle prestazioni per il semplice fatto di non trovare il set di parametri giusto per le situazioni di scatto.

Dopo l'aggiornamento del comparto autofocus delle sue co-ammiraglie X-T2 e X-Pro2, Fujifilm ora si trova nella stessa identica situazione e ha rilasciato un video per spiegare al meglio concetti come "Tracking sensitivity", "Speed Tracking sensitivity" e "Zone area Switichng", che caratterizzano le possibilità di personalizzazione della nuova voce del menu AF-C Custom Settings. In attesa di un approfondimento in lingua italiana vi lasciamo al video in inglese.


Commenti

BenQ Monitor