Da Sharp il sensore per la prossima infornata di compatte: CCD da 1/2,3 da 20,2 megapixel

Da Sharp il sensore per la prossima infornata di compatte: CCD da 1/2,3" da 20,2 megapixel

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Quale sarà la risoluzione della prossima infornata di fotocamere compatte? Probabilmente si spingeranno fino a 20,2 megapixel grazie al nuovo sensore Sharp”

È stato relativamente facile sapere in anticipo la risoluzione con cui la nuova Nikon D3200 sarebbe arrivata sul mercato: sapendo che Sony è fornitore storico di sensori per Nikon e sapendo che a catalogo in formato APS-C il produttore nipponico aveva un elemento da 24 megapixel al di sopra della risoluzione (già utilizzata per D5100) di 16 megapixel, è bastato fare due più due.

Similmente, grazie alla notizia circolata in questi giorni, è facile ipotizzare che il prossimo giro di fotocamere compatte, probabilmente quello dopo l'estate, possa puntare a raggiungere i 20 megapixel.

Sharp sta infatti sviluppando un sensore CCD in formato 1/2,3" (quello utilizzato dalla maggioranza delle fotocamere compatte) da 20,2 megapixel, che dovrebbe essere pronto per la fase di sampling verso la fine del mese, con un costo per sample , come riporta la fonte, di US$33,6. Si tratta di un elemento con dimensione dei pixel 1,20x1,20μm che Sharp produrrà in volumi di 200.000 unità/mese a partire dal mese di agosto.

Il sensore RJ23E3BA0LT dovrebbe rimpiazzare per diversi produttori il precedente modello a 16 meagpixel, che ha visto un ampio utilizzo su diversi modelli di compatte presentate l'anno scorso e all'inizio di quest'anno. Come sempre il sensore pagherà dazio nei confronti dei concorrenti CMOS sul fronte video, settore in cui si fermerà alla risoluzione HD 720p a 30fps, senza spingersi ai 1080p.


Commenti (14)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: demon77 pubblicato il 20 Aprile 2012, 09:58
Bello.
Sentivo proprio la mancanza di un bel sensore coriandolo ancora più denso.

Così finalmente potrò vedere le nuve ultra mega super zoom 94X da 20mpx!
Perchè la qualità viene prima di tutto!
Perchè se devo pubblicare le foto sul faccialibro e non pesano 12 mega l'una non c'è gusto.
Perchè se devo stampare le foto della gita in formato 8x13 20 mpx sono fondamentali..

Commento # 2 di: djfix13 pubblicato il 20 Aprile 2012, 10:13
perchè non la fanno direttamente di 50 mpx, la tecnologia c'è già...anzi io i 20mpx li farei per cellulari da 5x5 mmm
marketing, giusto per vendere qualcosa...
Commento # 3 di: frankie pubblicato il 20 Aprile 2012, 10:17
una volta una ragazza mi ha chiesto perche' impiegava tanto tempo a caricare 100 foto su FB mentre io poco.

Io ne inviavo 5 a 900x600, lei 100 a piena risoluzione da 10+MP...

Spero solo che la corsa ai MP non sia ripresa. Con sto sensore che apertura numerica serve per evitare la diffrazione?
Commento # 4 di: the_joe pubblicato il 20 Aprile 2012, 10:39
Originariamente inviato da: frankie
Spero solo che la corsa ai MP non sia ripresa. Con sto sensore che apertura numerica serve per evitare la diffrazione?


Visto che la diffrazione dipende dal diametro dell'apertura effettiva del diaframma quindi in obiettivi dalla lunghezza focale effettiva di pochi mm la diffrazione si avrà già a valori di f-stop ampi (a spanne credo ci si arrivi già a f5.6 o meno).

In effetti 20MP sono tanti quindi a meno di meccanismi di binding hardware non prevedo dei miglioramenti nella qualità di immagine anzi....
Commento # 5 di: frankie pubblicato il 20 Aprile 2012, 10:48
No, la diffrazione dipende direttamente dall'apertura numerica.
Che poi apertura numerica, focale e f/ siano in relazione é ovvio:
F
f =--
An
Commento # 6 di: roccia1234 pubblicato il 20 Aprile 2012, 10:55
Originariamente inviato da: frankie
una volta una ragazza mi ha chiesto perche' impiegava tanto tempo a caricare 100 foto su FB mentre io poco.

Io ne inviavo 5 a 900x600, lei 100 a piena risoluzione da 10+MP...

Spero solo che la corsa ai MP non sia ripresa. Con sto sensore che apertura numerica serve per evitare la diffrazione?


Originariamente inviato da: the_joe
Visto che la diffrazione dipende dal diametro dell'apertura effettiva del diaframma quindi in obiettivi dalla lunghezza focale effettiva di pochi mm la diffrazione si avrà già a valori di f-stop ampi (a spanne credo ci si arrivi già a f5.6 o meno).

In effetti 20MP sono tanti quindi a meno di meccanismi di binding hardware non prevedo dei miglioramenti nella qualità di immagine anzi....


f/5.6? Magari...
Già a f/2.8 (incluso) un sensore del genere è diffraction limited.
Il limite tra diffraction limited e no è tra f/2 e f/2.8 ... ad occhio dovrebbe essere f/2.5 o giù di li.

Se questo sensore verrà montato su una superzoom, sarà praticamente SEMPRE diffraction limited (eccetto, forse, alla focale minima e tutta apertura).
Commento # 7 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 20 Aprile 2012, 11:04
Originariamente inviato da: the_joe
Visto che la diffrazione dipende dal diametro dell'apertura effettiva del diaframma quindi in obiettivi dalla lunghezza focale effettiva di pochi mm la diffrazione si avrà già a valori di f-stop ampi (a spanne credo ci si arrivi già a f5.6 o meno).

In effetti 20MP sono tanti quindi a meno di meccanismi di binding hardware non prevedo dei miglioramenti nella qualità di immagine anzi....


20 Megapixel su un 1/2.3"?
Mavà altro che F/5.6, avevo già calcolato che si era arrivati a F/3.5 a 12/14 MP circa...
Con un pixel pitch di 1.2 um abbiamo che basta un F/3 per avere un disco di Airy (a lunghezze d'onda non troppo lunghe) con un diametro grande 2 pixel (quindi che più o meno copre tutta la matrice colore 2x2).

Per avere un disco più grande di un pixel basta un F/1.8.

Vedi tu...

Se iniziano a fare il Binning sarebbe un'ottima cosa. Partendo da questi 20 Megapixel, e binnando la matrice colore 2x2 avremmo delle macchinette cazzutissime 5 Megapixel, che sarebbero il meglio che si può sperare da compatte 1/2.3" credo...
Commento # 8 di: MiKeLezZ pubblicato il 20 Aprile 2012, 11:17
Originariamente inviato da: djfix13
perchè non la fanno direttamente di 50 mpx, la tecnologia c'è già...anzi io i 20mpx li farei per cellulari da 5x5 mmm
marketing, giusto per vendere qualcosa...


Perché l'hanno già fatto. Il cellulare Nokia 808 ha una fotocamera da 41MP .. Ti può andare?

http://www.nokia.com/it-it/prodotti...-cellulari/808/

Mi spiace che ci siano ancora incompetenti radicati a convinzioni di anni fa, ma il mondo e la tecnologia evolvono. Avere più megapixel non necessariamente significa perdere in qualità, perché test scientifici hanno dimostrato che si riduce il noise ratio e facendo il downsampling delle immagini scattate si ottiene comunque un risultato migliore di quello usando sensori da meno MP... Oltre a permettere un maggiore crop (nel caso servisse, ovvio).

Ma sopratutto, perché no? Aspettiamo recensioni prima di criticare.
Commento # 9 di: yossarian pubblicato il 20 Aprile 2012, 11:37
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
Perché l'hanno già fatto. Il cellulare Nokia 808 ha una fotocamera da 41MP .. Ti può andare?

http://www.nokia.com/it-it/prodotti...-cellulari/808/

Mi spiace che ci siano ancora incompetenti radicati a convinzioni di anni fa, ma il mondo e la tecnologia evolvono. Avere più megapixel non necessariamente significa perdere in qualità, perché test scientifici hanno dimostrato che si riduce il noise ratio e facendo il downsampling delle immagini scattate si ottiene comunque un risultato migliore di quello usando sensori da meno MP... Oltre a permettere un maggiore crop (nel caso servisse, ovvio).

Ma sopratutto, perché no? Aspettiamo recensioni prima di criticare.


quali test scientifici?
Commento # 10 di: utente_medio_ pubblicato il 20 Aprile 2012, 13:36
*
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor