Canon EOS 600D: quali differenze con EOS 60D?

Canon EOS 600D: quali differenze con EOS 60D?

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Quali particolari differenziano la neonata Canon EOS 600D dalle sorelle maggiori EOS 60D ed EOS 7D? Ne abbiamo parlato con Matteo La Torre di Canon Italia ”

Come vi avevamo anticipato nella news dell'annuncio delle nuove reflex Canon EOS 600D ed EOS 1100D, si è tenuto a Milano un evento in cui Canon Italia ha presentato i nuovi prodotti per il mercato italiano. Posizionate a prezzi di circa €450,00 e €800,00 per il corpo, le due reflex puntano a rimescolare le carte del settore entry level, fascia di mercato in cui ultimamente stanno sbarcando tecnologie prima riservate ai segmenti superiori.

Il caso di Canon EOS 600D è un chiaro esempio: dotata di sensore da 18 megapixel, adotta un modulo autofocus a 9 punti e il sistema di lettura esposimetrica iFCLa 63 zone inaugurato dalla EOS 7D e integrato anche sulla sorella maggiore EOS 60D. Proprio a questo proposito, recependo le domande dei nostri utenti sul Forum di Hardware Upgrade, abbiamo chiesto a Matteo La Torre Product Training Specialist di Canon Italia di chiarire il differente posizionamento delle macchine all'interno della gamma EOS, con particolare attenzione a sottolineare le differenze proprio tra 60D e l'ultima nata 600D.

Ne emerge un quadro di davvero difficile risoluzione da parte dei più indecisi: a fronte di una gamma che ora non ha soluzione di continuità, a differenza degli evidenti 'salti di segmento' che caratterizzavano la gamma Canon degli anni precedenti, la scelta di un modello per l'amatore medio è davvero ardua. Con le reflex EOS 600D, 60D e 7D posizionate tutte a 18 megapixel e accomunate dal modulo di lettura della luce iFCL a 63 zone, è bene ponderare con attenzione altri particolari per scegliere la macchina più adatta alle proprie esigenze. La presenza della doppia ghiera e del display sulla spalla in 60D e 7D è una caratteristica irrinunciabile per buona parte degli amatori più evoluti, così come per i fotografi sportivi o naturalistici il sistema evoluto di messa a fuoco di EOS 7D è un particolare di peso.

La Torre sottolinea, incalzato dalla nostra domanda, come EOS 600D riguadagni terreno sul fronte della gestione wireless dei flash esterni, frangente in cui offre due canali di gestione come EOS 60D, contro i tre della prosumer 7D. A questo riguardo i nuovi flash offrono interessanti possibilità anche di scatto remoto, come mostrato nel video:

[HWUVIDEO="841"]Canon EOS 600D: controllo flash wireless[/HWUVIDEO]

Commenti (56)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: SupeRFayaN pubblicato il 09 Febbraio 2011, 17:25
da user canon(50D) mi delude la scelta commerciale..

la differenza tra amatoriale e pro sta solo nel corpo e nella ghiera ???
come era successo con la 50d stanno tagliando le gambe alla 60d con questa 600d....


a questo punto mi chiedo il perchè della serie XXD ?

risposta:

€€€€

come sempre..
Commento # 2 di: moGio pubblicato il 09 Febbraio 2011, 17:45
La 600D
e' piu' piccola (133x99x79 mm vs 145x106x79 mm)
e' piu' leggera (570 g vs 755 g)

La 60D
ha un miglior mirino (pentaprisma da 0.59x che copre il 96% vs pentamirror da 0.53x che copre il 95%)
ha una migliore raffica (5.3 pfs vs 3.7 fps)
ha un'otturatore piu' veloce (1/8000s vs 1/4000s)

Direi che le differenze ci sono eccome... poi ognuno fa le sue scelte.
Commento # 3 di: Shezmen pubblicato il 09 Febbraio 2011, 19:09
Si ma allora..tirando le somme. Dato che la 60d costa 300 euro in più, perchè uno dovrebbe spenderli per una ghiera tonda invece che quadrata e uno stop in più di esposizione? folle..
le caratteristiche sono le stesse nei minimi dettagli, anche nei video! Che fare? Ovviamente spendere 300 euro in meno dico io, o almeno una persona sana.
Commento # 4 di: Rikkardino pubblicato il 09 Febbraio 2011, 19:36
avete ragione entrambi

mirino, raffica, doppia ghiera e corpo piu' grande sicuramente già valgono 300€... però effettivamente la differenza si è assottigliata....potevano mantenere corpo in lega di magnesio e microregolazione af.
Commento # 5 di: ing.leo pubblicato il 09 Febbraio 2011, 19:55
scusate...

dove avete vissto che la differenza di prezzo è di 300 euro?
sono in procinto di cambiare la mia 30d, la 60d la trovo a 800 euro, dite che la 600d si trova a 500???
Io credo si troverà a MINIMO 650 euro, e per 150 di differenza di certo non rinuncio alla doppia ghiera, doppio display e alla raffica migliore...
Commento # 6 di: utentenonvalido pubblicato il 09 Febbraio 2011, 20:02
Originariamente inviato da: Shezmen
Si ma allora..tirando le somme. Dato che la 60d costa 300 euro in più, perchè uno dovrebbe spenderli per una ghiera tonda invece che quadrata e uno stop in più di esposizione? folle..
le caratteristiche sono le stesse nei minimi dettagli, anche nei video! Che fare? Ovviamente spendere 300 euro in meno dico io, o almeno una persona sana.


Premesso che non credo che la 600d costerà 800 euro visto che attualmente si acquista a 840 la 60d, sono d'accordo sul fatto che Canon sta mettendo a listino troppi prodotti sovrapposti.

In realtà l'equivoco è nato quando hanno tirato fuori la 7D per riprendersi dal fallimento (almeno da parte delle review specializzate) della eos 50D.

Fino ad allora i modelli a due cifre rappresentavano le prosumer subito dopo c'erano le FF (5d e 1d) e subito prima i modelli a 3 cifre definiti entry level avanzati (400d 500d ecc.).

La differenza tra una 40D e una 500d era sostanziale. Avevi un corpo in magnesio, un mirino piu' ampio, un diverso otturatore, raffiche piu' veloci, ghiere dedicate ecc ecc. Con la 7D hanno creato il casino secondo me perchè gli hanno dato la sigla dei modeli a pieno formato pur montando il sensore APSC e di fatto dotandola di caratteristiche simili alla 50d coi dovuti aggiornamenti e il doppio processore.

Ora hanno tirato fuori la 60d che stando al passato avrebbe dovuto essere col corpo macchina in magnesio, ma per no farla sovrapporre alla 7d l'hanno fatto in plastica e con qualche piccola differenza.

Onestamente ora la 600d è una 550d col display orientabile. Non ci vedo alcun motivo valido per acquistarla, tanto vale appunto prendersi la 550d che ha stesso identico sensore, stesso processore e stessi comandi e probabilmete il prezzo calerà parecchio.

Onestamente da canon mi attendo una bella mirrorless magari con ottiche dedicate ...
Commento # 7 di: Cjosul pubblicato il 09 Febbraio 2011, 20:52
Fallimento la 50D?

Questa poi...

Strano non abbiano adottato le super novità introdotte dalla 7D nelle nuove versioni delle 'ammiraglie'... chissà perchè...

Commento # 8 di: Jena73 pubblicato il 09 Febbraio 2011, 21:42
ormai il mercato delle reflex consumer è come quello dei cellulari... n mila modelli con minime differenze che creano solo confusione...
i modelli 60D e 7D dovrebbero essere una sola macchina, in modo da riproporre una giusta graduatoria come era una volta: xxxD entry level, xxD prosumer, xD PRO...
adesso è solo un bordello... chi è quel pazzo che si prende la 600d quando allo stesso prezzo mi prendo la 60??? Ovvio che nel tempo il prezzo calerà ma qualche cliente da spennare lo troveranno...
stesso discorso vale per nikon ovviamente... vedi d7000 vs d300...
Commento # 9 di: SupeRFayaN pubblicato il 09 Febbraio 2011, 21:51
Originariamente inviato da: Jena73
ormai il mercato delle reflex consumer è come quello dei cellulari... n mila modelli con minime differenze che creano solo confusione...
i modelli 60D e 7D dovrebbero essere una sola macchina, in modo da riproporre una giusta graduatoria come era una volta: xxxD entry level, xxD prosumer, xD PRO...
adesso è solo un bordello... chi è quel pazzo che si prende la 600d quando allo stesso prezzo mi prendo la 60??? Ovvio che nel tempo il prezzo calerà ma qualche cliente da spennare lo troveranno...
stesso discorso vale per nikon ovviamente... vedi d7000 vs d300...


quoro alla grande..

anni fa si era abituati a vedere 1 modello si e no all'anno nuovo in campo reflex.. ora ne escono 2-3 ogni anno per diversi segmenti..
e la politica commerciale dei COLOSSI (canon/nikon) sta creando una confusione che fa solo bene alle loro casse...

in controtendenza abbiamo invece visto mirrorless evil o come si vuol chiamare portare un pò di novità nel campo fotografia...

magari non sono novità che cambiano la vita come sensibilità velocità di scatto ecc ecc.. ma per il segmento amatoriale - e semi-pro può essere molto interessante..

invece di tirar fuori dal cappello un qualcosa trasversale che può essere evil o altro.. si tirano fuori due corpi nuovi che creano piu confusione di prima..
Commento # 10 di: yossarian pubblicato il 09 Febbraio 2011, 22:01
Originariamente inviato da: Cjosul
Questa poi...

Strano non abbiano adottato le super novità introdotte dalla 7D nelle nuove versioni delle 'ammiraglie'... chissà perchè...


al contrario, direi che ci sono. A parte le dimensioni del sensore, ci sono diverse cose in comune tra 7d e 1d mark IV (l'unica ammiraglia finora uscita).

In quanto alla "confusione" o, meglio, alla sovrapposizione "parziale", mi pare che sia una logica conseguenza della competizione innescatasi tra i due maggiori produttori. Anche nikon non mi pare ne sia immune: la d7000, corpo a parte, è superiore alla d90 e, per diversi aspetti, compete ad armi pari o supera (come ad esempio nel comparto video ma non solo quello), la d300s.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor