Paolo Marchetti: fotografia alle radici della rabbia

Paolo Marchetti: fotografia alle radici della rabbia

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Abbiamo incontrato Paolo Marchetti, fresco vincitore di uno dei Grants for Editorial Photography 2012: grazie alla borsa offerta da Getty Images potrà continuare il suo progetto "FEVER" che va alla ricerca delle radici della rabbia che sta alla base della rinascita dei movimenti di estrema destra in tutta Europa”

Paolo Marchetti: fotografo italiano premiato sulla scena internazionale


Embankment Galleries allestite per i Sony World Photography Awards 2012

Quest'anno abbiamo incrociato per ben due volte il cammino di Paolo Marchetti dapprima in occasione dei Sony World Photography Awards 2012, dove abbiamo potuto ammirare le sue foto tra quelle dei finalisti (secondo posto di categoria per il suo lavoro) e recentemente per la sua vittoria di una delle borse messe a disposizione da Getty Images ai vincitori dei Grants for Editorial Photography 2012.

Paolo Marchetti  è un fotogiornalista freelance e vive tra Roma e Rio de Janeiro, ha lavorato per oltre dodici anni nel mercato cinematografico ricoprendo ogni ruolo del reparto Operatori, al fianco di alcuni tra i più autorevoli direttori della fotografia italiani e stranieri: in contemporanea ha iniziato i suoi studi fotogiornalistici prestando particolare attenzione alle tematiche antropologiche.

Ha raccontato storie lontano dal nostro Paese, realizzando reportage in Brasile, Centro America, Cuba, Haiti, Stati Uniti, Europa dell'est, India, centro Africa, Cina, ma il suo progetto a lungo termine lo sta realizzando nel suo continente, l'Europa, da ormai quattro anni: un progetto sul risveglio del fascismo chiamato "FEVER". Nelle prossime pagine cercheremo di conoscere meglio lui e i suoi progetti.

BenQ Monitor