Cavalletti: la rivincita della "Serie B"

Cavalletti: la rivincita della "Serie B"

di Matteo Cervo , pubblicato il

“Quattro cavalletti messi a confronto. Benro e Vanguard si affacciano sul mercato italiano con modelli in alluminio e carbonio”

Benro 500Ex con testa a sfera BH-1

Il 500Ex è un cavalletto in alluminio con gambe telescopiche a tre sezioni e colonna centrale regolabile in altezza ed invertibile. Viene venduto in kit con la testa a sfera BH-1 e tutto il complesso è in grado di supportare fino a 6 Kg. Portata e praticità della testa a sfera ne fanno la prima scelta per il fotografo naturalista che vuole viaggiare con un accessorio pratico e leggero.

Le gambe sono ricoperte nella parte alta di spugnature che ne facilitano la presa ed aumentano il comfort con basse temperature.

Dopo diversi giorni passati sotto pioggia e neve, non abbiamo rilevato segni di ossidazione e le spugnature hanno mantenuto consistenza e posizione originale. Le gambe possono essere singolarmente aperte con tre diversi angoli per adattarsi ad ogni condizione di appoggio offerta dal terreno. La sezione maggiore ha un diametro di 26 mm. e contiene le rimanenti due sezioni che vengono bloccate in posizione tramite un blocco a leva.

La colonna centrale è di sezione tonda e ne viene evitata la rotazione tramite un sistema  a cava e spinetta: la cava è ricavata sulla colonna mentre la spina si trova all'interno della piantana centrale.

All'esterno della piantana trovano posto una piccola bussola e la livella a bolla. Caratteristica molto interessante dei cavalletti Benro è la loro compatibilità con le teste Gitzo e Manfrotto, la piastra di appoggio della testa è corredata da una vite doppio maschio da 1/4" e 3/8".

La testa che equipaggia il 500Ex è la BH-1, una testa a sfera con blocco a frizione; la fluidità di movimento permessa ne fa il sostegno ideale per i teleobiettivi utilizzati in fotografia sportiva o naturalistica, dove la praticità del libero movimento è condizione essenziale per centrare il giusto scatto.

L'attacco rapido della piastra di aggancio è completato da un sistema di sicurezza a doppia leva che ne  evita lo sgancio accidentale. Bisogna infatti premere contemporaneamente sia la leva principale che quella di sicurezza per poter liberare la piastra dalla testa.

La leva principale porta impresso il marchio Benro, la leva di sicurezza si trova sotto la principale.

La colonna centrale può essere invertita in modo da facilitare le riprese macro o quelle a livello del terreno.

La cura dei dettagli è un aspetto che Benro non ha tralasciato, il cavalletto viene infatti fornito completo di borsa a tracolla e set di attrezzi per serrare le viti a brugola ed i bulloni delle gambe.

Chiavi e tracolla trovano posto in una tasca interna alla borsa completa di cerniera.

BenQ Monitor