Uno sguardo a 42 megapixel nella vita degli insetti che popolano la nostra casa

Uno sguardo a 42 megapixel nella vita degli insetti che popolano la nostra casa

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Progetto nato in collaborazione con Buglife, fondo per l’ambiente impegnato nella protezione degli animali a rischio di estinzione, come api, scarabei, vermi, oniscidi, ragni saltatori e meduse: le foto sono scattate con Sony A7 R II e 90mm Macro”

Caccia fotografica è un concetto che spesso associamo ad appostamenti nella boscaglia, ma non sempre è necessario fare lunghe escursioni per portare a casa scatti interessanti, come conferma il lavoro portato avanti dal fotografo Mikael Buck, il quale è andato a caccia di insetti tra le mura di casa. Ragni, forbicine, tarme: ecco alcuni dei protagonisti degli scatti. Il progetto è nato in collaborazione con Buglife, l'unica organizzazione europea dedita alla tutela delle specie invertebrate. Questo fondo per l'ambiente è attivamente impegnato nella protezione dei piccoli animali a rischio di estinzione in Gran Bretagna, come api, scarabei, vermi, oniscidi, ragni saltatori e meduse.

Come già accaduto in occasione del progetto dell'organizzazione FREEDOM per reintrodurre l'aquila di mare nel suo habitat naturale, Sony ha sposato la causa mettendo sul campo il suo materiale fotografico, in questo caso la nuova mirrorless full frame da 42 megapixel A7R II di Sony in accoppiata con l'obiettivo Sony FE F2,8 Macro G OSS da 90 mm, caratterizzato da rapporto di ingrandimento massimo di 1:1.

Nella galleria fotografica incorporata qui sotto trovate alcuni degli scatti che hanno caratterizzato il progettto:


Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: demon77 pubblicato il 21 Novembre 2015, 13:06
Fantastiche!!!!
Commento # 2 di: D4N!3L3 pubblicato il 21 Novembre 2015, 14:59
Stupende.
Commento # 3 di: Bestio pubblicato il 21 Novembre 2015, 17:21
Ma che senso ha scrivere "42Mpixel" e poi ridurle ad una infima 1600x1064?

Meglio le foto delle donnine a 80 Mpixel di Petter Hegre, dove zoomando puoi contare anche i pori sulla pelle.
Commento # 4 di: LORENZ0 pubblicato il 22 Novembre 2015, 00:59
le api, per forruna, ancora non sono a rischio estinzione...

Per il resto, mi associo al commento che fa notare che le foto pubblicate sono a bassa risoluzione, quindi non ha alcun senso...

Infine: che il fotografo disinfetti casa!!!! regalategli dell'insetticida!
Commento # 5 di: maxsy pubblicato il 22 Novembre 2015, 02:15
Originariamente inviato da: LORENZ0
le api, per forruna, ancora non sono a rischio estinzione...


secondo uno studio europeo in italia negli ultimi 7 anni la popolazione e' scesa del 40%;
in inghilterra si stima scompariranno del tutto entro il 2020.

non saranno a rischio estinzione (forse) ma stiamo facendo di tutto per rendergli la vita difficile
Commento # 6 di: LORENZ0 pubblicato il 23 Novembre 2015, 02:04
Originariamente inviato da: maxsy
secondo uno studio europeo in italia negli ultimi 7 anni la popolazione e' scesa del 40%;
in inghilterra si stima scompariranno del tutto entro il 2020.

non saranno a rischio estinzione (forse) ma stiamo facendo di tutto per rendergli la vita difficile


anche i panda, certi tipi di orsi, ecc son stati oggetto di tali problematiche...alla fine sono riusciti a salvarsi...l'uomo fa di tutto per distruggere il pianeta ma confido sempre in Madre Natura...
C'è in effetti un problema api ma siamo ancora lontani dall'estinzione...certo, come sempre alle cose servirebbe pensarci PRIMA e non DOPO...ci sarebbe da salvaguardare le api adesso...vallo a spiegare a chi di dovere...
BenQ Monitor