Samsung NX Mini: un nuovo sistema mirrorless da 1 pollice

Samsung NX Mini: un nuovo sistema mirrorless da 1 pollice

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Samsung presenta NX Mini, mirrorless capostipite del nuovo sistema NX-M basato su sensori da 1 pollice. Ingombri contenuti, connettività Wi-Fi e propensione ai selfie sono alcune delle sue caratteristiche”

"Ce n'era davvero bisogno?" è questa la prima domanda che è emersa qui in redazione all'annuncio del nuovo sistema a ottiche intercambiabili Samsung NX Mini, basato su sensori da 1 pollice (come le mirrorless Nikon 1). La prima risposta in coro la potete facilmente indovinare, ma il mercato globale ha esigenze ben diverse da quelle che possiamo percepire dalla latitudine italiana e si vede che Samsung ha intravisto nelle mirrorless di dimensioni ridotte una strada per farsi largo tra i marchi fotografici meglio di quanto sia riuscita con le proposte basate su sensore APS-C. Il mercato delle mirrorless ha visto in questi anni interessanti tassi di crescita in oriente e accanto alle proposte orientate alla massima qualità, con sensori di grandi dimensioni, pare ci sia molto spazio anche per soluzioni che fanno delle dimensioni contenute e dei pesi leggeri il proprio punto di forza.

Questa nuova Samsung NX Mini rende subito evidente dal comunicato stampa di presentazione il suo target di pubblico: non si tratta di quello dei fotografi con il pallino della qualità, ma quello dell'utenza giovane, che desidera una macchina fotografica divertente con tutto il supporto delle ottiche intercambiabili. Un esempio su tutti: è ottimizzata per i 'selfie' i tanto di moda autoscatti; non solo ha un display ruotabile di 180° per essere visualizzato anche quando si punta la fotocamera verso noi stessi, ma offre anche la funzionalità 'Wink Shot' che fa partire un autoscatto con tempo di 2 secondo quando rileva un occhiolino. Altre fotocamere si basavano sulla rilevazione del sorriso, ma in questi anni abbiamo visto come non sempre le espressioni di sorriso forzato per riuscire a far scattare la fotocamera risultavano poi veramente fotogeniche.

A livello tecnico la fotocamera integra un sensore BSI-CMOS in formato da 1 pollice con 20,5 megapixel di risoluzione, che ha permesso di contenere al massimo gli ingombri e a Samsung di fregiarsi del titolo della mirrorless più sottile attualmente sul mercato, con il calibro che si ferma a 22,5mm e la bilancia a 158 grammi. Samsung NX Mini offre una raffica di 6 frame al secondo, mentre l'otturatore (elettronico) arriva fino a 1/16.000s. A livello video la fotocamera registra filmati Full HD 1080/30p. La macchina è dotata di connettività Wi-Fi con tecnologia NFC per la connessione rapida e fa della condivisione uno dei suoi punti di forza: tramite Mobile Link è possibile trasferire in blocco immagini a un dispositivo accoppiato, con Group Share è possibile condividere contemporaneamente con più terminali le foto, senza dover effettuare invii multipli. La connettività Wi-Fi permette il controllo remoto da smartphone e tablet, ma mette a disposizione funzionalità avanzate come il Baby Monitor, che permette di utilizzare la fotocamera come videocamera di sorveglianza a distanza per bambini, con attivazione automatica del flusso video verso l'app sul cellulare in caso di rilevazione di rumori nella stanza.

Essendo la capostipite di un sistema mirrorless la nuova Samsung NX Mini necessita di un parco ottiche: al lancio Samsung ha annunciato tre obiettivi NX-M, due fissi e uno zoom. Le due ottiche kit saranno NX-M 9mm F3.5 ED e NX-M 9-27mm F3.5-5.6 ED, con focali equivalenti (il crop factor del sistema è 2,7x) 24mm e 24-73mm. La terza ottica arriverà in estate ed è il fisso NX-M 17mm F1.8 OIS, con focale equivalente di circa 45mm. In attesa dei prezzi ufficiali per l'Italia riportiamo quelli USA: La fotocamera sarà posizionata a $449 con l'ottica 9mm e a $549 con lo zoom 9-27mm.


Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: fgpx78 pubblicato il 19 Marzo 2014, 10:49
Se il costo non è esorbitante e fa buone foto, direi che potrebbe essere una buona entry-level leggera per molti...

edit:
se il prezzo è quello, con la NX1000 spesso in offerta a 280€ con annesso tablet e pure in certi casi secondo obiettivo...sono PAZZI!).
Commento # 2 di: aled1974 pubblicato il 19 Marzo 2014, 11:56
era meglio se si concentravano sulle ottiche delle ml aps-c che hanno già in catalogo e promuovere queste focotamere invece di correre dietro a copiare nikon

e poi a sti prezzi?

ciao ciao
Commento # 3 di: CLAUDIO78 pubblicato il 19 Marzo 2014, 14:40
ma ancora obiettivi con aperture focali del tipo 3.5-5.6 ????

cribbio, sono lenti per sensori micro (utilizzano solo il centro-lente, uno sforzo per distinguersi.
in questa maniera demandi il recupero di certe "sensibilità" all'elettronica che fa sempre disastri.
imho, queste macchinette (con sensori da 1" o meno) devono avere zoom limitato (max 3x) quindi obiettivo compatto, lungehzza focale minima wide (24mm reali), apertura massima almeno 2.8 possibilmente costante e files Jpeg eccellenti.
Commento # 4 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 19 Marzo 2014, 15:54
Originariamente inviato da: fgpx78
Se il costo non è esorbitante e fa buone foto, direi che potrebbe essere una buona entry-level leggera per molti...

edit:
se il prezzo è quello, con la NX1000 spesso in offerta a 280€ con annesso tablet e pure in certi casi secondo obiettivo...sono PAZZI!).


Il listino della NX1000 è 700$ con il 20-50 e con questo va confrontato il prezzo di listino di questa.
Se si trova in giro a 280€ significa che verosimilmente questa da 450$/550$ di listino si potrà trovare in giro a meno di 200€...

Originariamente inviato da: CLAUDIO78
cribbio, sono lenti per sensori micro (utilizzano solo il centro-lente, uno sforzo per distinguersi.
in questa maniera demandi il recupero di certe "sensibilità" all'elettronica che fa sempre disastri.
imho, queste macchinette (con sensori da 1" o meno) devono avere zoom limitato (max 3x) quindi obiettivo compatto, lungehzza focale minima wide (24mm reali), apertura massima almeno 2.8 possibilmente costante e files Jpeg eccellenti.


Sono d'accordo, un 9mm fisso F/3.5 non si può vedere, quando la stessa Samsung su sensori 1.7 volte più piccoli fa zoom che sono più di 1.7 volte più luminosi...

Probabilmente non ci siamo ancora a riuscire a fare ciò contendo i prezzi, ma rimane un sistema dalle limitate potenzialità fotografiche...
Commento # 5 di: morph_it pubblicato il 19 Marzo 2014, 19:09
Il mercato delle mirrorless ha visto in questi anni interessanti tassi di crescita


Sicuro che sia così?
A me risulta il contrario.Esaurito un target si guarda qualcos'altro ed è forse questo il motivo per cui samsung si sposta verso il sensore da 1".
E' l'azienda più vicina all'utente consumer e forse intuisce più di tutti dove si potrebbe indirizzare il mercato.

Non a caso anche sony produce fotocamere con sensore della stessa dimensione anche se con lente non sostituibile. Non escludo che arrivi anche la sua mini.

Che Nikon abbia avuto lungimiranza con il suo sistema "1" (per quanto assurdo possa essere)?
Commento # 6 di: aled1974 pubblicato il 20 Marzo 2014, 00:30
ah beh, tra le nikon, la eos m e le pentax q non so chi ha fatto la migliore mirrorless in effetti

che samsung abbia deciso di accodarsi ad uno di questi sistemi avrà le sue ragioni, ma io onestamente non le comprendo

passare poi da un aps-c ad un sensore 1" mantenendo costante o quasi il prezzo, voglio vedere chi compra

IMHO era meglio sviluppare lenti, o al più fare accordi con terzi per avere controparti con l'attacco nx e rendere appetibili i prodotti

invece così hanno una seconda linea ML con nome simile (suffisso mini) e nuove lenti-attacco. Semprechè non decidano di abortire le ml aps-c

ciao ciao
BenQ Monitor