Samsung annuncia un sensore con tecnologia autofocus Dual Pixel

Samsung annuncia un sensore con tecnologia autofocus Dual Pixel

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Il sensore è il gemello del modulo Sony IMX260 che è stato scoperto dal teardown dei nuovi smartphone Samsung Galxy S7 ed S7 Edge e che ha caratteristiche esattamente uguali. La tecnologia Dual Pixel pare la stessa utilizzata da Canon”

Tra le tante cose che Samsung è in grado di produrre in casa troviamo anche i sensori. Proprio un sensore è al centro dell'ultimo annuncio fatto dal colosso coreano che ha presentato il suo nuovo elemento da 12 megapixel, un sensore che introduce interessanti novità in casa Samsung. Si tratta di un sensore, già in fase di produzione di massa, con pixel di dimensioni pari a 1.4um. La cosa più interessante è l'adozione della tecnologia Dual Pixel AF, che trasforma ogni pixel del sensore, sdoppiandolo, in un rilevatore di fase. Si tratta di un bel passo avanti rispetto ai precedenti sensori con messa a fuoco a rilevazione di fase, che annegavano sulla superficie del sensore qua e là alcuni punti deputati a questo tipo di misura.

Il sensore è il gemello del modulo Sony IMX260 che è stato scoperto dal teardown dei nuovi smartphone Samsung Galaxy S7 ed S7 Edge e che ha caratteristiche esattamente uguali. La tecnologia pare la stessa utilizzata da Canon per i suoi sensori APS-C e Full Frame con Dual Pixel CMOS AF, che equipaggiano - ad esempio - la nuova ammiraglia 35mm Canon EOS 1-D X e la prosumer Canon EOS 80D. Non si sa se Canon abbia concesso la sua tecnologia in licenza o se sia qualcosa di diverso, ma la prima ipotesi pare la più probabile, visto che anche il nome con cui è denominata è praticamente identico.

La tecnologia Dual Pixel promette di migliorare le prestazioni della messa a fuoco, dovrebbe risultare molto efficace ad esempio nell'inseguimento dei soggetti. Rispetto ai sensori montati sui modelli precedenti (S6, S6 Edge e Note 5) c'è una diminuzione di risoluzione a parità di dimensione dell'area del sensore: questo significa pixel più grandi e c'è da aspettarsi delle buone prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione. Il sensore utilizza anche la tecnologia Samsung ISOCELL, che isola i fotodiodi di ogni pixel per ridurre il cross talk tra diodi adiacenti. Inoltre il sensore è costruito adottando la tecnica chip-stacking, in particolare posizionando il chip del sensore Dual Pixel a 65 nanometri sopra il chip che ospita la logica che invece adotta processo produttivo a 28 nanometri. Come detto il sensore è già in produzione e viene già montato in alternativa a quello Sony sui nuovi top di gamma del produttore coreano.


Commenti (8)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Marok pubblicato il 10 Marzo 2016, 11:01
Selfie più a fuoco di sempre. Altra giustificazione non ne trovo a questa tecnologia su uno smartphone. In foto normali si sarà sempre oltre l'iperfocale.
Commento # 2 di: colmar58 pubblicato il 10 Marzo 2016, 11:59
sensore

basta che venga almeno sviluppato sul formato widescreen 16/9....il 4/3 dell's7 è proprio obsoleto......
Commento # 3 di: Morghel77 pubblicato il 10 Marzo 2016, 12:06
Notizia in ritardo di settimane, buongiorno! Questa cosa si sapeva già dal giorno dell'annuncio del Galaxy S7, che monta proprio questo sensore. Ci sono anche i test autofocus delle varie testate del settore in giro.
Commento # 4 di: roccia1234 pubblicato il 10 Marzo 2016, 13:26
Beh dai, che ci giochino e migliorino le cose sui cellulari... per poi trasporli su reflex e mirroless.
Commento # 5 di: doctormarx pubblicato il 10 Marzo 2016, 13:40
Originariamente inviato da: colmar58
basta che venga almeno sviluppato sul formato widescreen 16/9....il 4/3 dell's7 è proprio obsoleto......



è evidente che tu non ti occupi di fotografia ma valuti guardando delle pubblicità. se ti occupassi di fotografia sapresti che c'è un motivo per il quale nessuna fotocamera ha 16:9 come rapporto. ma 4:3 le compatte e alcune bridge e mirrorless e addirittura 3:2 in tutto il mondo professionale. il motivo se ci pensi è facile, prendi un cerchio che rappresenta la lente che appunto è rotonda ora all'interno disegnaci un rettangolo che non esca dal cerchio in 16:9 più grande che puoi, fatto? ora disegnane uno in 4:3 sempre più grande che puoi, fatto? ecco ora ci arrivi da solo a vedere quanto più spazio del sensore riesci a prendere in 4:3 rispetto al 16:9.
per farla breve 4:3 è sempre meglio di 16:9 dal punto di vista qualitativo perchè permette di sfruttare meglio la lente e il sensore.
Commento # 6 di: scilvio pubblicato il 10 Marzo 2016, 15:22
potrebbero integrare delle lenti anamorpfiche nei telefoni
Commento # 7 di: lucusta pubblicato il 10 Marzo 2016, 19:52
Originariamente inviato da: doctormarx
è evidente che tu non ti occupi di fotografia ma valuti guardando delle pubblicità. se ti occupassi di fotografia sapresti che c'è un motivo per il quale nessuna fotocamera ha 16:9 come rapporto. ma 4:3 le compatte e alcune bridge e mirrorless e addirittura 3:2 in tutto il mondo professionale. il motivo se ci pensi è facile, prendi un cerchio che rappresenta la lente che appunto è rotonda ora all'interno disegnaci un rettangolo che non esca dal cerchio in 16:9 più grande che puoi, fatto? ora disegnane uno in 4:3 sempre più grande che puoi, fatto? ecco ora ci arrivi da solo a vedere quanto più spazio del sensore riesci a prendere in 4:3 rispetto al 16:9.
per farla breve 4:3 è sempre meglio di 16:9 dal punto di vista qualitativo perchè permette di sfruttare meglio la lente e il sensore.


percio' per il tuo ragionamento sarebbe meglio addirittura 1:1, o meglio, un ottagono o meglio ancora un cerchio poco piu' piccolo della lente onde evitare abberrazioni...
sara' invece che i gradi di visione sull'asse verticale sono 140 e quelli sull'asse orizzontale 190, e che il rapporto tra' questi e' proprio 4:3?
Commento # 8 di: demon77 pubblicato il 10 Marzo 2016, 20:54
Il tuo ragionamento è giusto, ma è giusto anche il suo.
Le lenti sono comunque rotonde quindi con un formato più vicino al quadrato si sfruttano molto meglio rispetto ad un formato più rettangolare.
Per assurdo la migliore forma sarebbe davvero quella tonda ma chiaramente risulterebbe poco pratica..
BenQ Monitor