Panavision 8K DXL Camera: sensore di grande formato e flussi 8K e 4K in contemporanea

Panavision 8K DXL Camera: sensore di grande formato e flussi 8K e 4K in contemporanea

di Roberto Colombo, pubblicata il

“La nuova Panavision 8K DXL Camera, cinepresa digitale che punta a divenire il riferimento per gli anni a venire. Panavision, RED e Light Iron sono le tre aziende coinvolte nel progetto, rispettivamente prendendosi cura delle ottiche, del sensore e della gestione del colore”

Cosa succede se tre grandi nomi dell'industria cinematografica si mettono insieme per studiare un nuovo prodotto? Nasce qualcosa coma la nuova Panavision 8K DXL Camera, cinepresa digitale che punta a divenire il riferimento per gli anni a venire. Panavision, RED e Light Iron sono le tre aziende coinvolte nel progetto, rispettivamente prendendosi cura delle ottiche, del sensore e della gestione del colore. Per diversi registi è ancora la pellicola la regina in campo cinematografico, ma la nuova Panavision 8K DXL ha l'obiettivo non dichiarato di far cambiare idea anche ai puristi dell'analogico, quelli che al momento non hanno ancora trovato il 'look&feel' che cercavano nelle immagini digitali. Si tratta di una cinepresa con sensore di grande formato con dimensioni 40.96mm x 21.60mm (ci sono formati ancora più ampi, come quello utilizzato da Alexa 65, con sensore di 54.12mmx25.59mm), in grado di sfruttare anche le ottiche create per le pellicole di ampio formato, come le 65mm e le Super Panavision 70.

Queste ultime, caratterizzate da un'area utile di ripresa pari a circa 53x23mm, sono in voga presso alcuni registi negli ultimi anni (Quentin Tarantino e Christopher Nolan in primis) e hanno riportato fuori da magazzini molte ottiche di grande formato che erano rimaste dormienti e che potrebbero trovare una nuova vita in digitale. Per i puristi della pellicola è lo zampino di Light Iron quello che potrebbe cambiare le carte in tavola: la compagnia (che è una sussidiaria della stessa Panavision) è specializzata nella gestione del colore e ha trasferito 'in camera' direttamente nella gestione del sensore alcune delle sue tecnologie e competenze. A detta di chi ha avuto l'occasione di essere beta tester della cinepresa, la resa dei colori è molto simile a quella della pellicola e priva di quell'aspetto digitale, che a molti non piace. La gestione dei colori è uno dei nervi scoperti delle cineprese RED, in questo caso la presenza dell'ottimo sensore RED e della gestione del colore Light Iron dovrebbe portare a risultati di rilievo su tutti i fronti.

A livello di ripresa la nuova Panavision 8K DXL sarà un piccolo mostro, potendo riprendere un flusso 8K RAW (a 8192x4320 pixel e 60fps) in contemporanea a un flusso 4K in formato ProRes o DNx, pronto per un editing veloce appena fuori dalla macchina. Registrando in formato 2,4:1 (8192x3456 pixel) le riprese 8K possono arrivare a 75 fotogrammi al secondo. In termini di gamma dinamica, vengono dichiarati 15 stop. La cinepresa offre 6 connessioni video indipendenti in uscita, utilizzabili per avere 6 flussi indipendenti 1D LUT o 4 flussi indipendenti 3D LUT. Non manca la connettività wireless per il timecode e per il controllo motorizzato delle ottiche Panavisione Primo 70. I tecnici hanno studiato attentamente il raffredamento ad aria di tutto il sistema, con ventilazione forzata in entrata e in uscita. Abbastanza piccola e con un peso di poco più di 4,5kg, la nuova cinepresa dovrebbe offrire buona flessibilità di utilizzo, potendo essere usata anche in sistemi steadycam. Arriverà nel 2017.


Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: MatCar83 pubblicato il 10 Giugno 2016, 13:17
Che mostro ma Alexa ha un netto vantaggio competitivo...

Sicuramente un camera che nasce per cambiare il mercato dell'altissimo budget ma dubito che basterà questo per convincere i registi amanti della pellicola, che hanno tra l'altro da poco firmato con kodak per avere forniture di 70mm per i prossimi 10 anni.
Tra l'altro Arri domina già quel mercato molto più di Red che sta un gradino sotto, quindi chi invece già lavora da anni con il digitale ad alto budget andrà convinto a cambiare casacca per passare di fatto a una red sotto steroidi.
Commento # 2 di: lucaf pubblicato il 10 Giugno 2016, 14:04
Originariamente inviato da: MatCar83
Sicuramente un camera che nasce per cambiare il mercato dell'altissimo budget ma dubito che basterà questo per convincere i registi amanti della pellicola, che hanno tra l'altro da poco firmato con kodak per avere forniture di 70mm per i prossimi 10 anni.
Tra l'altro Arri domina già quel mercato molto più di Red che sta un gradino sotto, quindi chi invece già lavora da anni con il digitale ad alto budget andrà convinto a cambiare casacca per passare di fatto a una red sotto steroidi.


Non credo sia stata pensata per fare concorrenza alla pellicola (ormai un mercato minore mi sa...) ma per assicurarsi la "leadership" nel mercato del digitale. In pratica sarebbe una specie di ANTI ALEXA
Auguri !!!

ps
questa non è una "videcamera" o telecamera (per chi parla ancora italiano) ma una cinepresa digitale
provate a fare le riprese per un telegiornale con questa, sai che divertimento....
Commento # 3 di: yuza pubblicato il 10 Giugno 2016, 21:12
é una RED in una scocca Panavision, nulla di più...
avranno fatto qualche "magia" sullo spazio colore ( che è il grande problema di RED) ma per il resto è una weapon...
oltretutto il sensore 8k ancora non c'è ( le red weapon uscite per ora montano il sensore Dragon, super35, che potra essere sostituito col sensore 8k).
Poi per il fatto di vederle, se ne vedranno decisamente poche in giro, primo perchè Panavision non vende, noleggia e basta, secondo perchè avendo già sentito il noleggio italiano gli han detto che ne manderanno un 4/5 l' anno prossimo.
Il valore aggiunto di questa macchina sarà la possibilità di montare le ottiche panavision ( quelle 70mm credo ci sia una lista di attesa di un anno per averle), non mi stupirei se dopo la sua uscita venga dato ordine di bloccare i noleggi di ottiche panavision su macchine arri ( con la pellicola era così.
Poi nell'articolo si legge " Abbastanza piccola e con un peso di poco più di 4,5kg"
Link ad immagine (click per visualizzarla)
BenQ Monitor