Non alitate sugli obiettivi per pulirli! Il consiglio di Nikon

Non alitate sugli obiettivi per pulirli! Il consiglio di Nikon

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Alitare sulla lente frontale della propria ottica per pulirla, magari con la manica della camicia, è un'operazione che in molti abbiamo fatto: Nikon mette in guardia, l'alito contiene acidi che possono rovinare il trattamento superficiale”

È la domanda che tutti ci simo posti almeno una volta: come pulire la lente frontale del nostro obiettivo quando è sporca? Qualche utente l'ha posta direttamente al supporto Nikon, ottenendo una interessante risposta, che bolla come pratica sbagliata uno dei gesti che più comunemente si vede compiere ai fotografi.

Alitare sulla lente frontale per inumidirla prima di passare sulla superficie dell'ottica con un panno è un gesto che forse tutti hanno compiuto almeno una volta nella vita, qualche volta forse addirittura senza nemmeno utilizzare un apposito panno, ma affidandosi al tessuto di una manica.

Ebbene, il supporto Nikon mette in guardia da tale pratica: "There are harmful acids in breath that can damage lens coatings". Quello emesso dalla nostra bocca non è semplice vapore acqueo, ma la combinazione con l'anidride carbonica del nostro respiro può portare alla formazione di acidi, tali probabilmente da deteriorare il rivestimento superficiale delle lenti.

La migliore procedura secondo Nikon per pulire al meglio le proprie ottiche (ma vale anche per i mirini) è quella di utilizzare in prima istanza un pennello per eliminare la polvere: i granelli potrebbero infatti rigare la superficie durante la pulizia con il panno.

La seconda operazione è quella di pulire la lente con un panno apposito imbevuto on una o due gocce di liquido per la pulizia delle ottiche: Nikon consiglia di non versare MAI il liquido direttamente sul vetro dell'obiettivo. La pulizia poi deve procedere con movimenti circolari dal centro della lente verso il bordo.


Commenti (21)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Marko#88 pubblicato il 10 Dicembre 2012, 09:52
Ma che razza di articolo è?
Commento # 2 di: mentalray pubblicato il 10 Dicembre 2012, 10:06
Ma che idiozia!!! Ho lenti vecchie di 10 anni che non solo pulisco alitandoci sopra, ma alcune mi sono cadute nella neve e altre volte le ho pulite con cotone e alcool. Ancora oggi sono impeccabili. Queste raccomandazioni mi fanno pensare che oggi gli obiettivi vengono costruiti con materiali piu' dozzinali rispetto ad una volta.
Commento # 3 di: JackZR pubblicato il 10 Dicembre 2012, 10:07
Come consiglio per i meno esperti va anche bene.
Commento # 4 di: Parappaman pubblicato il 10 Dicembre 2012, 10:11
Published 12/31/2002 05:08 PM | Updated 04/19/2011 02:03 PM


Un po' tardi da riportare come news, no?
Commento # 5 di: netcrusher pubblicato il 10 Dicembre 2012, 10:25
Mi raccomando

Mi raccomando soprattutto non alitate dopo aver bevuto birra o mangiato formaggio o aglio che la lente poverina sviene
Commento # 6 di: Cfranco pubblicato il 10 Dicembre 2012, 10:27
Originariamente inviato da: mentalray
Ma che idiozia!!! Ho lenti vecchie di 10 anni che non solo pulisco alitandoci sopra, ma alcune mi sono cadute nella neve e altre volte le ho pulite con cotone e alcool. Ancora oggi sono impeccabili. Queste raccomandazioni mi fanno pensare che oggi gli obiettivi vengono costruiti con materiali piu' dozzinali rispetto ad una volta.


Il vetro è un materiale estremamente resistente agli acidi per cui le lenti di 20 anni fa probabilmente hanno pocissimi problemi.
I trattamenti antiriflesso delle lenti odierne invece sono parecchio delicati per cui le lenti che ne sono dotate dovrebbero essere trattate con riguardo, se si tratta di economiche lenti di plastica poi è chiaro che si rovinano in fretta.
Quello che dovrebbe guidarci resta tuttavia il buonsenso
Commento # 7 di: citty75 pubblicato il 10 Dicembre 2012, 10:30
Originariamente inviato da: mentalray
Ma che idiozia!!! Ho lenti vecchie di 10 anni che non solo pulisco alitandoci sopra, ma alcune mi sono cadute nella neve e altre volte le ho pulite con cotone e alcool. Ancora oggi sono impeccabili. Queste raccomandazioni mi fanno pensare che oggi gli obiettivi vengono costruiti con materiali piu' dozzinali rispetto ad una volta.


Anche a me è caduto un obiettivo e continua a funzionare.
Ma questo non significa che allora non devi dare come indicazione di non fargli prendere colpi.
Commento # 8 di: SuperMariano81 pubblicato il 10 Dicembre 2012, 10:35
in effetti e' sconsigliabile dopo aver mangiato peperonata.....
Commento # 9 di: demon77 pubblicato il 10 Dicembre 2012, 10:38
Io per stare tranquillo mi sono preso un vetro neutro a protezione dell'obiettivo.

Se devo pulire qualcosa pulisco quello.. se si rovina lo svito e ne compro un'altro!
Commento # 10 di: Paganetor pubblicato il 10 Dicembre 2012, 10:41
ok, tutte cose che già sapevo a parte la questione di non versare direttamente il liquido sulla lente (chissà poi cosa cambia )
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor