Nikon ha depositato il brevetto di un filtro anti aliasing dall'intensità regolabile

Nikon ha depositato il brevetto di un filtro anti aliasing dall'intensità regolabile

di Michele Tarantini, pubblicata il

“Un documento giapponese mostra il brevetto depositato dalla casa giallonera che descrive nel dettaglio come rendere regolabile elettronicamente un filtro passa basso”

Che Nikon sia al lavoro da più di qualche tempo su un prodotto che riesca a superare il classico filtro passa basso non è certamente un segreto. Con il lancio di due distinti modelli come D800 e D800E (che differiscono unicamente per la presenza del filtro AA) la casa nipponica, cosciente di una scelta radicale, ha cercato di moltiplicare l'offerta. Nikon, che negli ultimi anni ha depositato svariati brevetti riguardanti delle evoluzioni della tradizionale versione che costituisce il filtro AA ha ora depositato un brevetto particolarmente interessante. Il brevetto riguarda infatti un particolare tipo di filtro passa-basso del quale sarebbe possibile regolarne l'intensità (fino allo "spegnimento").

Solitamente le fotocamere digitali hanno un filtro passa-basso formato da un doppio sistema: la prima parte divide il percorso della luce in due e la stessa cosa è operata dalla seconda parte, in modo da dividere in 4 il percorso per ridurre il cosiddetto effetto moiré. Nikon avrebbe intenzione di inserire tra i due layer un terzo strato costituito da cristalli liquidi; tramite il passaggio di determinati livelli di elettricità attraverso i cristalli liquidi sarebbe possibile regolare l'intensità del filtro fino al completo "spegnimento", a seconda delle esigenze richieste dalla situazione. Ovviamente non è dato sapere se e quando il brevetto in questione verrà prodotto realmente ma la strada sembra tracciata da tempo e questa sembrerebbe, almeno sulla carta, una delle soluzioni possibili più interessanti.


Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: aled1974 pubblicato il 04 Settembre 2013, 10:22
bene per la tecnologia però mi sfugge l'utilità della variazione del filtro, capisco on/off ma l'intensità da 1 a 99%?

ciao ciao
Commento # 2 di: Signor__Hood pubblicato il 04 Settembre 2013, 21:09
Mah!

In effetti l'intensita' della nitidezza e del dettaglio posso regolarmelo a piacimento in pp...Mah!
Commento # 3 di: totyab pubblicato il 05 Settembre 2013, 00:02
strano...
BenQ Monitor