Leica: quale strada prendere in caso di fallimento di Kodak?

Leica: quale strada prendere in caso di fallimento di Kodak?

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Leica fa ampio utilizzo di sensori Kodak per i suoi prodotti di punta: se Kodak dovesse fallire quali strade potrebbe prendere?”

Sebbene non sia presente sul mercato di massa come ci si aspetterebbe da un marchio che ai tempi della pellicola tappezzava di giallo i negozi di fotografia, Kodak è un'azienda che gioca tuttora un ruolo molto importante nella fotografia digitale. Suoi sono ad esempio i sensori che equipaggiano importanti fotocamere, prime fra tutte le Leica M e la reflex medio formato Leica S2.

Le ultime notizie riportavano nuovamente l'intenzione di Kodak di non dichiarare bancarotta, risollevando leggermente la situazione azionaria dell'azienda di Rochester, ma il futuro di Kodak rimane comunque incerto. In una situazione di ristrettezze economiche è difficile pensare che Kodak possa avere le risorse per investire in ricerca per lo sviluppo di nuovi sensori, mentre Leica non può permettersi di perdere il passo coi tempi.

Qualche tempo fa si era vociferato che l'azienda tedesca avesse cominciato ad interessarsi ai sensori Sony per la sua serie M e per la futura nuova mirrorless: resta da chiarire quale possa essere il destino di S2 in caso di fallimento di Kodak.


Commenti (11)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: GiulianoPhoto pubblicato il 12 Ottobre 2011, 15:38
Peccato davvero perchè i sensori kodak sono molto validi, quello della M9 seppur sovraprezzato dal marchio ha una resa a bassi iso davvero notevole.

Secondo me per Leica perdere kodak è paradossalmente un vantaggio: userà gli stessi sensori che usano sony e nikon con un risparmio maggiore ma senza ovviamente ritoccare il prezzo della M10 :lol:
Commento # 2 di: Davis5 pubblicato il 12 Ottobre 2011, 16:21
l'altro cliente prioritario di kodak per i sensori si chiama Hasselblad... se chiudono fanno un bel danno!
Commento # 3 di: Fabio Marini pubblicato il 12 Ottobre 2011, 19:37
Tanto alla fine ci troveremo di fronte ad un film già visto...
Anche Leica si convertirà ai CMOS, a mio avviso i migliori come rapporto Segnale\Rumore...
Commento # 4 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 12 Ottobre 2011, 19:55
Originariamente inviato da: GiulianoPhoto
Peccato davvero perchè i sensori kodak sono molto validi, quello della M9 seppur sovraprezzato dal marchio ha una resa a bassi iso davvero notevole.

Secondo me per Leica perdere kodak è paradossalmente un vantaggio: userà gli stessi sensori che usano sony e nikon con un risparmio maggiore ma senza ovviamente ritoccare il prezzo della M10 :lol:


Perchè il sensorone della D3X invece lo regalano?

Leica che farà? Kodak mica è l'unica a produrre CCD di buon livello, e comunque non credo che fallisca come fallisce la ditta dello zio Mario, verranno rilevate almeno le componenti in attivo (quindi sensori di alta gamma e pellicole) ed il resto sarà lasciato andare...
Commento # 5 di: AleLinuxBSD pubblicato il 12 Ottobre 2011, 20:09
Dato i suoi probabili ampi margini di guadagno su prodotti di nicchia non penso avrà problemi a rimpiazzare il suo sensore con i Sony, ed anche se dovesse pagarli un po' di più rispetto ai Kodak, non inciderebbe più di tanto.
Comunque spero che Kodak non fallisca per le sue altre attività lato pellicola che per quanto possano essere considerate minoritarie - nei nostri tempi digitali - costituirebbe una grossa perdita.
Stessa cosa se tale attività fosse prelevata da un concorrente nello stesso settore, non sarebbe un vantaggio per l'utente finale.
Commento # 6 di: Satviolence pubblicato il 12 Ottobre 2011, 22:18
Kodak non produce sensori solo per i produttori di macchine fotografiche, ma anche per tutte quelle apparecchiature più o meno specialistiche che hanno a che fare con la luce (telescopi, fotogrammetria, apparecchi medici etc...).
Se fallisce Kodak il fatto che la Leica rimanga senza sensori non credo che sia il risvolto peggiore.

Un risvolto fastidioso sono anche i possibili tagli di Kodak sulla produzione di materiale per la fotografia analogica. Io non uso macchine fotografiche analogiche, tuttavia credo che sia importante che si mantengano tutte le tipologie di fotografia, ognuna con le sue peculiarità.
Commento # 7 di: Bhibu pubblicato il 12 Ottobre 2011, 22:19
leica se vuole sensori belli pieno formato è meglio se li chiede a Nikon!
Commento # 8 di: AleLinuxBSD pubblicato il 12 Ottobre 2011, 23:25
Nikon usa sensori prodotti da Sony ...
Commento # 9 di: Chelidon pubblicato il 13 Ottobre 2011, 10:41
Il discorso Sony può valere fin lì per i 24x36, ma Kodak è un produttore di rilievo per i sensoroni delle medioformato, mentre Sony attualmente pare di NO.

Comunque ci sono probabilmente altri player meno noti (tipo Dalsa che mi sa ne faccia già per alcuni dorsi) che potrebbero sfruttare la situazione, ad esempio anche Samsung ha fatto prototipi di sensori 24x36 e 44x33 quindi probabilmente l'alternativa la trovano.
Commento # 10 di: Bhibu pubblicato il 13 Ottobre 2011, 16:12
Originariamente inviato da: AleLinuxBSD
Nikon usa sensori prodotti da Sony ...


Non è vero, i sensori FF di Nikon escluso il 24 mpx di D3x sono prodotti da Nikon e non da sony, e lo stesso vale per il sensore di D3100. Meglio informarsi prima di sparare a raffica sulle affermazioni altrui!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor