Impossible Project compra Polaroid: la scommessa del 2008 è vinta

Impossible Project compra Polaroid: la scommessa del 2008 è vinta

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Il maggiore azionista di Impossible Project, il polacco Wiaczeslaw Smolokowski, ha acquisito PLR IP Holdings, compagnia proprietaria del marchio Polaroid e delle relative proprietà intellettuali. I macchinari torneranno quindi a produrre quello per cui erano nati, le pellicole Polaroid e la scommessa del terzetto che ha fondato Impossible Project è vinta”

Polaroid, con le sue fotocamere e pellicole a sviluppo istantaneo, è stata protagonista di un'epoca. Le Polaroid rappresentavano la fotografia accessibile a tutti e nel secolo scorso sono state elette a vero cult. L'avvento del digitale ha portato al progressivo declino dei volumi di fatturato dell'azienda, che nel 2008 aveva deciso di chiudere i battenti delle linee di produzione delle pellicole autosviluppanti. In realtà di lì a poco sarebbe iniziato un percorso di riscoperta di tutto il mondo vintage, se Polaroid avesse tenuto duro per ancora qualche anno forse le cose sarebbero andate diversamente.

Nel 2008 un terzetto composto da Dr. Florian Kaps, André Bosman e Marwan Saba decise di rilevare i macchinari di produzione e provare a raccogliere l'eredità di Polaroid, mentre quest'ultima si dedicava ad esperimenti di macchine fotografiche digitali con stampa istantanea affidandosi alla tecnologia ZINK. Dall'eredità e dai macchinari Polaroid nasce Impossible Project, che ha saputo prendere al momento giusto il rigurgito vintage della fotografia costruendo un'azienda di successo.

Ora il maggiore azionista di Impossible Project, il polacco Wiaczeslaw (Slava) Smolokowski, ha acquisito PLR IP Holdings, compagnia proprietaria del marchio Polaroid e delle relative proprietà intellettuali. I macchinari torneranno quindi a produrre quello per cui erano nati, le pellicole Polaroid, con un ricongiungimento che sicuramente è stato possibile dalla passione di chi ha creduto in questo 'mito' al di là di quanto avesse fatto la stessa Polaroid.

Ora sarà interessante vedere come verrà gestita la transizione, visto che Impossibile Project era stato in questi anni in grado di guadagnare una sua autonomia dalla radice originaria di Polaroid.


Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: SoxxoZ pubblicato il 19 Maggio 2017, 18:26
Assurdo
Basta che migliorino qualità e magari qualcosina sul prezzo...
Commento # 2 di: Dinofly pubblicato il 20 Maggio 2017, 16:35
Quindi fammi capire.
Polaroid vende parte dei suoi asset ad una newco, essenzialmente spinoffa parte dei suoi asset.

Polaroid quindi va malissimo, la newco invece funziona discretamente.

Dopo qualche anno la newco acquisice polaroid...

COmplimenti al management di Polaroid
Commento # 3 di: fano pubblicato il 20 Maggio 2017, 22:53
Ragazzi che storia
BenQ Monitor