Arriva in Italia DJI Inspire 1, quadricottero per riprese 4K

Arriva in Italia DJI Inspire 1, quadricottero per riprese 4K

di Roberto Colombo, pubblicata il

“DJI è uno dei marchi più noti a livello globale quando si parla di droni e una delle ultime novità arriva ufficialmente in Italia, DJI Inspire 1 - T600: può registrare filmati Full HD 1080p fino a 60fps e video 4K a 24p o 30p”

La partita sui droni si sta facendo sempre più seria, anche visto il successo che questo tipo di apparecchi sta avendo in diversi settori professionali. Ieri abbiamo visto ad esempio come un produttore di fotocamere e dorsi medio formato presidi con una gamma completa di prodotti la fotografia aerea e abbia dedicato ai droni un modulo con sensore medio formato capace di arrivare fino a 80 megapixel. DJI è uno dei marchi più noti a livello globale quando si parla di droni e una delle ultime novità arriva ufficialmente in Italia tramite il distributore iPerGO: DJI Inspire 1 - T600.

Si tratta di un quadricottero di livello avanzato con telaio in carbonio, dotato di videocamera motorizzata orientabile a 360°. Un particolare sistema solleva i bracci che sorreggono le eliche in modo che non interferiscano con le riprese della videocamera. Quest'ultima utilizza un sensore CMOS in formato 1/2,3" da 12 megapixel e un'ottica da 94° di angolo di visione costruita con 9 elementi, di cui uno asferico. Può registrare filmati Full HD 1080p fino a 60fps e video 4K a 24p o 30p, mentre la visualizzazione remota Live View per la guida avviene in formato HD.

Per quando riguarda le foto, esse possono essere registrate in formato RAW Adobe DNG, per la massima flessibilità in fase di post produzione. Il drone è pilotabile con due radiocontrolli: uno può essere dedicato alla guida del quadricottero, mentre l'altro può essere utilizzato dall'operatore video per comandare la videocamera. Inoltre l'app permette di avere in tempo reale la telemetria del drone oltre che i controlli manuali della videocamera, oltre a mettere a disposizione i comandi per decollo e atterraggio automatici.

Il drone pesa quasi 3kg con la batteria inclusa. È dotato di GPS, anche con funzione di ritorno automatico al punto di partenza. L'autonomia dichiarata è di circa 18 minuti di volo. Come dicevamo si tratta di un drone di livello avanzato, come dimostra anche il prezzo: su Amazon.it è disponibile a €3.399,00.


Commenti (7)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Doraneko pubblicato il 01 Aprile 2015, 13:31
Arriva in Italia?Peccato che qui in Italia l'utilizzo dei droni per scopi professionali sia regolamentato in modo tale da rendere più conveniente l'utilizzo di elicotteri veri e propri guidati da un pilota in carne ed ossa a bordo del mezzo.
E non sto esagerando.
Commento # 2 di: Custode pubblicato il 01 Aprile 2015, 13:44
Con orgoglio sboroneggiante posso dire di averlo visto dal vivo in azione il 7 Marzo scorso: un mio caro amico lo ha comprato importato dall'America, 2 mesi fa.
Ero altamente scettico, anche in considerazione del prezzo.
Dopo averlo visto in azione mi son cadute le mandibole. L'agilità, la velocità, l'accelerazione di questo drone sono qualcosa che vanno viste in loco per essere comprese.
Per non parlare della qualità delle riprese.

Vederlo volteggiare in cima ad una formazione rocciosa nel mare, alta alcune decine di metri, con accanto uno stormo di gabbiani impauriti ed incuriositi dall'intruso, è stato impressionante, quasi poetico.
Ricordo tirasse anche parecchio vento, il drone era praticamente fermo come se nulla fosse.

Avrà limiti di autonomia indubbi, costerà un occhio della testa, ma apre possibilità creative sconfinate nelle giuste mani.
Commento # 3 di: bobafetthotmail pubblicato il 01 Aprile 2015, 16:34
Un design dannatamente aggressivo per un drone da ripresa.

Come per tutti i droni DIJ ha il pilota automatico che gestisce le parti complesse del guidare un affare del genere.
Commento # 4 di: Avatar0 pubblicato il 02 Aprile 2015, 00:15
Originariamente inviato da: bobafetthotmail
Un design dannatamente aggressivo per un drone da ripresa.

Come per tutti i droni DIJ ha il pilota automatico che gestisce le parti complesse del guidare un affare del genere.


Niente pilota di droni professionista da aggiungere nel curriculum

Che spettacolo di attrezzo ! Sarebbe bellissimo provarlo, anche solo per la parte puramente di volo.
Commento # 5 di: Atarix71 pubblicato il 02 Aprile 2015, 08:31
sul mio drone octa come elettronica monto una wookong e non mi ci sono trovato male, questo aggeggio mi attira, soprattutto per una caratteristica che non e' stata minimamente trattata in questo articolo, la presenza di una videocamera e di un sonar che permettono il volo in interni senza gps!
Commento # 6 di: Atarix71 pubblicato il 02 Aprile 2015, 08:37
ah dimenticavo per amor di precisione, il link alla fine dell'articolo punta ad un solo modello, mentre l'inspire viene venduto in diverse versioni, soprattutto e' possibile scegliere la configurazione ad uno o due telecomandi e quello linkato e' ad un solo radiocomando (la gimball non e' remotabile).
Se cercate sulla rete vedrete che i prezzi per il modello linkato sono ben inferiori e che ad un centinaio di euro in piu' si puo' trovare (importazione ufficiale, non giri strani) la versione completa con due radiocomandi...
Commento # 7 di: bobafetthotmail pubblicato il 02 Aprile 2015, 09:07
Originariamente inviato da: Avatar0
Niente pilota di droni professionista da aggiungere nel curriculum
Se è per questo anche tutti gli aerei militari sono FBW (fly by wire, sono tecnicamente controllati da un computer perchè non sono aerodinamicamente stabili, hai presente quell'aereo stealth nero a cubotti?) da un pezzo. I piloti ci sono lo stesso.

Il pilota automatico gestisce l'ordinaria amministrazione come tenere il coso stabile in volo anche in condizioni meteo schifose o se perde temporaneamente il segnale di controllo del pilota (mentre un drone a controllo manuale si schianta brutalmente in entrambi i casi, anche con un buon pilota) o magari ritorna anche alle coordinate prestabilite e atterra autonomamente, ma un pilota intelligente e professionista per fare azioni complesse come muovere il drone in spazi angusti senza scassarlo, non fare manovre stupide o mettere in pericolo oggetti o terzi ci vuole lo stesso.

e di un sonar che permettono il volo in interni senza gps!
CHE FIGATA!!!
BenQ Monitor