Annunciata la nuova Sony α6300: ben 425 punti AF a rilevazione di fase sul sensore

Annunciata la nuova Sony α6300: ben 425 punti AF a rilevazione di fase sul sensore

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Sensore APS-C da 24,2 megapixel con 425 punti AF a rilevazione di fase, gamma ISO nativa 100-51.200, filmati 4K: la nuova Sony α6300 si presenta come la solida evoluzione del modello precedente”

Era attesa da tempo ed è stata al centro di molti rumors, ma oggi vede le sua presentazione ufficiale: stiamo parlando dell'erede di Sony Alpha α6000, modello che ha rappresentato un grande successo per Sony. Contrariamente a quanto si pensasse il modello non fa un balzo di 100 nella nomenclatura, ma si chiama Sony α6300. La nuova fotocamera si inserisce nel solco del modello precedente e punta su dimensioni compatte e prestazioni autofocus di rilievo. Sono infatti ben 425 i punti a rilevazione di fase sparsi, con ampia copertura del fotogramma, sul sensore APS-C Exmor CMOS da 24,2 megapixel. Lavorando in accoppiata con il processore BIONZ X il sensore sforna una gamma nativa di sensibilità che va da 100 a 51.200 ISO. La messa a fuoco 4D FOCUS fa leva non solo sui sensori a rilevazione di fase, ma combina le informazioni in arrivo da essi con quelle della rilevazione del contrasto: la maggiore densità di punti di rilevazione rispetto al modello precedente dovrebbe garantire più precisione e continuità nell'inseguimento AF, con una raffica che può arrivare a 11 fps.

Sono ben 425 i punti a rilevazione di fase sparsi sul sensore APS-C Exmor CMOS da 24,2 megapixel

Interessante la nuova modalità '8 fps continuous live-view mode', che permette di avere una raffica veloce senza tempi di buio tra uno scatto e l'altro, abilitando così un inseguimento del soggetto inquadrato nel mirino elettronico (OLED da 2,36 milioni di punti) o sul display posteriore più semplice. I punti AF a rilevazione di fase sono poi utilizzabili anche quando vengono montate le ottiche A-Mount tramite adattatore, caratteristica che per ora era presente solo sulle mirrorless full frame del produttore nipponico. Tra le altre funzionalità troviamo lo scatto silenzioso, la possibilità di utilizzare l'autofocus anche quando si sta guardando una porzione ingrandita dell'immagine, la messa a fuoco sull'occhio in modalità continua AF-C.

Il nuovo sensore utilizza cablature in rame per migliorare l'efficienza e la velocità di lettura: questo fatto, unito a nuovi algoritmi implementati nel processore Bionz X dovrebbero garantire bassi livelli di rumore e ottima risoluzione anche agli alti ISO. La macchina permette di registrare filmati 4K sulla scheda di memoria: utilizzando un ritaglio al formato Super 35mm, una registrazione diretta pixel per pixel - senza binning - la macchina acquisisce un flusso video da circa 20 megapixel - 6K - che poi processa per ottenere un 4K sovracampionato. Il formato di acquisizione è l'XAVC S fino a 100 Mbps, bit rate a cui arrivano anche i filmati Full HD, che possono essere registrati fino a 120fps, con AF tracking attivato. Inoltre la fotocamera permette di registrare con il profilo S-Log, per una gamma dinamica fino a 14 stop. Non manca poi la possibilità in collegare un microfono esterno per le registrazioni.

Costruita in lega di magnesio offre ben 9 pulsanti personalizzabili, con 64 funzioni a scelta. Disponibile ora anche la livella digitale, mentre tra gli aggiornamenti troviamo anche una migliorata resistenza a polvere e umidità. Sotto il profilo della connettività troviamo Wi-Fi e NFC per il controllo remoto da smartphone e tablet. La nuova Sony α6300 sarà disponibile dal prossimo mese di marzo al prezzo di €1,250 per la versione solo corpo e €1,400 con l'ottica kit 16-50mm SELP1650; da parile verrà reso disponibile anche il kit con l'ottica 16-70mm Zeiss SEL1670Z al prezzo di €2,250.


Commenti (17)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Taurus19-T-Rex2 pubblicato il 04 Febbraio 2016, 11:05
solo 425 punti AF.... bah scaffale
Commento # 2 di: AceGranger pubblicato il 04 Febbraio 2016, 11:11
molto curioso di vedere il comportamento del sensore al salire degli ISO.


assieme alla 6300 hanno anche presentato la nuova gamma di obiettivi G Master che, se non ho capito male, dovrebbero posizionarsi nella stessa fascia qualitativa degli Zeiss, qualitativamente sopra i G "normali" che gia erano la fascia Alta di Sony.

3 obbiettivi GMaster per FF attacco E:

85mm f1.4 - 2000 euro
24-70 f2.8 costante - 2400 euro
70-200 f2.8 costante - prezzo non ancora annunciato ma stimato in 2500-3000 euro

poi ha presentato anche 2 moltiplicatori 1,4x e 2x per il 70-200GM, anche se spero che la compatibilita venga ampliata al 70-200G f4.


la cosa che mi lascia un po perplesso è il fatto che l'85mm e il 24-70 NON siano stabilizzati ( niente OSS ), cosi vanno bene solo per le nuove A7II, dotate di IBIS, mentre la prima serie di A7 e tutte le APS-C dovranno essere usate da braccine d'acciaio .

curioso anche qui di vedere le prestazioni e la risoluzione delle lenti.
Commento # 3 di: dark_edo pubblicato il 04 Febbraio 2016, 11:29
Originariamente inviato da: AceGranger
hanno anche presentato la nuova gamma di obiettivi G Master


Sono un po' deluso da questo annuncio, speravo in un 85 più abbordabile. C'è già il Batis che costa un sacco!
Commento # 4 di: AceGranger pubblicato il 04 Febbraio 2016, 11:52
Originariamente inviato da: dark_edo
Sono un po' deluso da questo annuncio, speravo in un 85 più abbordabile. C'è già il Batis che costa un sacco!


questo mi sa che è capace di essere qualitativamente superiore al Batis.


da slide ufficiale Sony mancano ancora 4 obiettivi, speriamo in qualcosa di piu economico e anche per APS-C .
Commento # 5 di: dark_edo pubblicato il 04 Febbraio 2016, 11:53
Originariamente inviato da: AceGranger
da slide ufficiale Sony mancano ancora 4 obiettivi, speriamo in qualcosa di piu economico e anche per APS-C .

Per APS-C c'è di tutto e a prezzi abbordabili.
Commento # 6 di: AceGranger pubblicato il 04 Febbraio 2016, 12:09
Originariamente inviato da: dark_edo
Per APS-C c'è di tutto e a prezzi abbordabili.


per APS-C mi interessa solo che sia presente l'OSS; esclusi il 10-18 f4 e il 18-105 f4 G, ora acquistero solo obiettivi FE visto che prima o poi passaro alla A7R II ( quando scendera di prezzo ).

presumo/spero che i prossimi obiettivi saranno di fascia media o alta "G normale", perchè 2000 euro per ogni obiettivo sono tanti.

fra quelli mi sa che acquisterei solo il 24-70 f2.8, che gia sono un investimento notevole.
Commento # 7 di: SuperMariano81 pubblicato il 04 Febbraio 2016, 12:30
Originariamente inviato da: dark_edo
Sono un po' deluso da questo annuncio, speravo in un 85 più abbordabile. C'è già il Batis che costa un sacco!

L'ho preso la settimana scorsa (sacrificando l'85LII)
Commento # 8 di: dark_edo pubblicato il 04 Febbraio 2016, 12:41
Io punto al 90 macro invece.
Commento # 9 di: AceGranger pubblicato il 04 Febbraio 2016, 12:50
Originariamente inviato da: dark_edo
Io punto al 90 macro invece.


bello quello, lo sto puntando anche io; da test a quanto pare è il migliore della categoria, risoluzione elevatissima.
Commento # 10 di: AleLinuxBSD pubblicato il 04 Febbraio 2016, 17:48
Peccato per l'assenza della stabilizzazione sul sensore ... e di un monitor pienamente articolato.
E, come consuetudine da parti di tutti i produttori, l'assenza del supporto a 10 bit nella modalità video, nonché dei 60fps, 4k.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor