Canon presenta EOS-1D X Mark II, full frame professionale da 16fps

Canon presenta EOS-1D X Mark II, full frame professionale da 16fps

di Alessandro Bordin , pubblicato il

“Disponibile la nuova reflex full frame Canon EOS-1D X Mark II, che porta in dote numerose novità abbinate a prestazioni elevatissime in termini di raffica di scatto, ISO, video, autofocus e molto altro ancora. Vediamola in dettaglio”

Alcune differenze rispetto al passato, in dettaglio

Ecco una rapida panoramica sulle cose da sapere su EOS-1D X MARK II, ovvero su cosa porta in dote come novità.

- Nuovo sensore da 20.2 megapixel con AF Dual Pixel CMOS
Tutto nuovo è il sensore CMOS full frame da 20,2 megapixel a elevata gamma dinamica, sviluppato e realizzato da Canon. Un numero di pixel che sembra essersi assestato su un valore ragionevole, compatibile con esigenze di alta cadenza di scatto.
 

- Autofocus Dual Pixel CMOS
EOS-1D X MARK II è la prima reflex full frame con autofocus Dual Pixel CMOS, che ora può essere impiegato con tutti gli obiettivi EF. L’autofocus con Movie Servo AF è utilizzabile quando si riprendono filmati 4K, insieme con la funzione High Frame Rate (slow motion Full HD 120p). Durante il Live View e la ripresa di filmati con Dual Pixel CMOS AF, che copre l’80% della superficie del sensore, il display LCD della fotocamera consente ai fotografi di utilizzare il touch screen per selezionare i punti di messa a fuoco.

- Doppio processore DIGIC 6+
EOS 1D X Mark II utilizza un nuovo doppio processore DIGIC 6+: video 4K/60p,  fino a16fps e precisione AF. Permette di applicare alle fotografie la correzione della aberrazione cromatica, della distorsione e dell’illuminazione periferica, insieme all’introduzione della nuova funzione Digital Lens Optimizer (prima utilizzabile solo con il software Digital Photo Professional di Canon) direttamente in camera. Questa nuova funzione consente l’ottimizzazione dell’immagine per avere la più alta qualità possibile già sulla fotocamera.

- AF AI Servo III+
Canon AF AI Servo III+ vanta ora un nuovo algoritmo AF che, abbinato al sistema EOS Intelligent Tracking and Recognition (EOS iTR), migliora la sensibilità di inseguimento del soggetto nelle scene in cui il movimento dello stesso può verificarsi all’improvviso. Promette quindi una precisa e accurata messa a fuoco anche in situazioni o ambienti critici.

- Sistema di guida dello specchio
Raffiche di scatto molto elevate hanno portato Canon ad adottare un nuovo sistema di guida dello specchio a due motori separati. Si possono quindi ottenere scatti ad alta velocità e contemporaneamente minimizzare le problematiche connesse all'effetto "rimbalzo". Sia il motore di azionamento dello specchio sia quello di armamento dell’otturatore hanno un supporto flottante in materiale elastico. Questo riduce il rumore di funzionamento ed evita che le mani dell’utilizzatore percepiscano vibrazioni durante la ripresa.

- 14 fps/16fps
Il valore di 14 fps può essere ottenuto con misurazione esposimetrica e tracking AF, ma si può salire fino a 16 fps in Live View con AF bloccato sul primo fotogramma. Sia in JPEG sia in RAW.

- GPS
Una prima assoluta per le Canon EOS-1. Garantita la compatibilità con i satelliti GPS (USA), GLONASS (Russia) e Quasi-Zenith Satellite Michibiki (Giappone), satelliti di posizionamento globale. La fotocamera aggiunge informazioni Geotag (longitudine, latitudine, altitudine, più Coordinated Universal Time), inoltre il sistema GPS imposta automaticamente anche l’orologio della fotocamera. Una funzione di registrazione consente all’utente di tracciare i percorsi effettuati con la fotocamera, che possono poi essere inseriti nei sistemi di mappatura.

- Scheda CFast 2.0
Fa la sua comparsa per la prima volta nei sistemi EOS lo slot per schede CFast 2.0 (oltre al classico CompactFlash). Una scheda CFast 2.0, simile per dimensioni alla CompactFlash, presenta contatti incassati minimizzando i problemi riguardanti contatti piegati (chi usa CompactFlash sa di cosa si parla). Inoltre CFast 2.0 vanta velocità di scrittura che possono arrivare a circa 450MB/s (come un SSD), velocità tre volte superiore rispetto alla più veloce delle CompactFlash (150 MB/s circa), permettendo così una raffica continua di 170 immagini RAW a piena risoluzione.

- Sensore di misurazione RGB+IR 360K
EOS-1D X MARK II sfrutta un sensore di misurazione RGB+IR con 360.000 pixel effettivi (1.404 x 990, vicino alla risoluzione SXGA+). La misurazione valutativa della luce continua e flash si basa sulle informazioni ricavate dal sensore. Il sensore include pixel IR che rilevano gli infrarossi, venendo in aiuto al sistema EOS Scene Detection per analizzare le scene e a migliorare la precisione. I pixel IR, insieme ai pixel RGB, sono utilizzati anche per rilevare la luminosità, il colore e i volti.

- Rilevamento dello sfarfallio
Sotto una luce con una frequenza di emissione come quella delle lampade fluorescenti, con tempo di posa veloce, può capitare di ottenere esposizioni e colori irregolari a causa dello sfarfallio della luce. EOS-1D X MARK II, come EOS 7D Mark II, EOS 5D R e EOS 5DS, rileva la frequenza delle fonti di luce e adatta i tempi di scatto in modo da catturare immagini in prossimità dei picchi di luminosità per ridurre gli effetti di flickering. Questa funzione opera con una frequenza di 100 Hz e 120 Hz, e ha un algoritmo migliorato per impedire rilevamenti errati.

- EOS video 4K e frame grab
EOS-1D X MARK II ora filma fino a 4K a 60p (limite 29 minuti 59 secondi) e Full HD fino a 120p. I video 4K 60p sono registrati sulla scheda CFast 2.0 nello standard 4K DCI a 4096×2160 (17:9). Il filmato 4K risultante è catturato a risoluzione nativa sul sensore. La fotocamera ha un’uscita HDMI pulita a risoluzione Full HD, con un campionamento colore 4.2.2 a 8 bit. Il video 4K può anche essere utilizzato per estrarre fotogrammi (frame grab) ad alta risoluzione da 8,8 megapixel.

- Schermo ad alta risoluzione con funzioni touch
Lo schermo LCD arriva ora a ben 1.620.000 punti, includendo una nuova struttura frontale anti-alias per garantire una visione nitida e dettagliata delle immagini. Lo schermo è dotato anche di tecnologia Canon Clear View II, che rimuove lo strato d’aria tra lo schermo e la copertura in vetro, prevenendo i riflessi. Un LCD touch screen su corpo reflex Canon full frame costituisce una prima assoluta. Il nuovo touch screen è attivato solo quando si utilizza la fotocamera in modalità Live View, o durante la ripresa di filmati, offrendo la libertà di selezionare i punti AF e una visione ingrandita.

- Connettività USB 3.0, Ethernet e Wi-Fi (opzionale)
EOS-1D X MARK II, come EOS-1D X, permette di trasmettere i file in rete tramite una porta Ethernet incorporata. Il Wi-Fi era e resta opzionale per mezzo di un adattatore. Il nuovo adattatore WFT-E8 offre una maggiore velocità di trasmissione rispetto al "vecchio" WFT-E6, poiché sfrutta lo standard 802.11ac (banda da 5 GHz). Utilizzando accessori Canon WFT compatibili è possibile, attraverso l’app Canon Connect (iOS e Android), azionare la fotocamera a distanza.


Commenti (17)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Rubberick pubblicato il 02 Febbraio 2016, 13:21
Mamma che bestia
Commento # 2 di: Marko#88 pubblicato il 02 Febbraio 2016, 13:30
14/16 FPS. Fra qualche anno le ammiraglie gireranno direttamente dei video a 20Mp e da li si estrapoleranno i fotogrammi per le foto
Commento # 3 di: nardustyle pubblicato il 02 Febbraio 2016, 13:59
Originariamente inviato da: Marko#88
14/16 FPS. Fra qualche anno le ammiraglie gireranno direttamente dei video a 20Mp e da li si estrapoleranno i fotogrammi per le foto



già si fà con le red 6k

http://www.red.com/learn/red-101/vi...l-frame-capture
Commento # 4 di: AlexSwitch pubblicato il 02 Febbraio 2016, 14:08
Ho letto la preview fatta da DpReview in occasione della presentazione di questa nuova ammiraglia e dalle prime prove fatte sembra che ci siano dei problemi di incongruenza e precisione del tracking AF. Infatti provando in mano un esemplare di pre produzione, quindi il condizionale è d'obbligo, le prestazioni di inseguimento e messa a fuoco non sarebbero assolute ( come quelle della Nikon D3 )... Alcune volte l'AF si " dimentica " il soggetto oppure, nel caso si scelga di usare la funzione di riconoscimento dei volti, tende a mettere a fuoco a casa nell'area del volto. Per una ammiraglia da più di 6000 Euro, se non ci saranno correzioni nei modelli definitivi, questo sarebbe un gran difetto.
Anche il supporto alle CFast, incompatibili con le CF tradizionali, sembra essere un azzardo per Canon, vista la scarsa diffusione di questo formato e i limitati vantaggi. Quindi chi comprerà questa bestia e vorrà usare le CF troverà solamente uno slot disponibile invece di due.

http://www.dpreview.com/articles/0676551873/canon-eos-1d-x-mark-ii-first-impressions-review
Commento # 5 di: Rubberick pubblicato il 02 Febbraio 2016, 14:52
Originariamente inviato da: AlexSwitch
Ho letto la preview fatta da DpReview in occasione della presentazione di questa nuova ammiraglia e dalle prime prove fatte sembra che ci siano dei problemi di incongruenza e precisione del tracking AF. Infatti provando in mano un esemplare di pre produzione, quindi il condizionale è d'obbligo, le prestazioni di inseguimento e messa a fuoco non sarebbero assolute ( come quelle della Nikon D3 )... Alcune volte l'AF si " dimentica " il soggetto oppure, nel caso si scelga di usare la funzione di riconoscimento dei volti, tende a mettere a fuoco a casa nell'area del volto. Per una ammiraglia da più di 6000 Euro, se non ci saranno correzioni nei modelli definitivi, questo sarebbe un gran difetto.
Anche il supporto alle CFast, incompatibili con le CF tradizionali, sembra essere un azzardo per Canon, vista la scarsa diffusione di questo formato e i limitati vantaggi. Quindi chi comprerà questa bestia e vorrà usare le CF troverà solamente uno slot disponibile invece di due.

http://www.dpreview.com/articles/0676551873/canon-eos-1d-x-mark-ii-first-impressions-review


Si ma in un certo senso se ti prendi questa macchina è per fare rafficone oltre ad un normale general use.

Se non hai le CFast le raffiche come le tiri giù?

Per il primo problema da te descritto mi sembra tanto un qualcosa risolvibile con un aggiornamento firmware.
Commento # 6 di: Donagh pubblicato il 02 Febbraio 2016, 15:01
Ottimo non fa che migliorare la 1dx che ho avuto in prova per qualche settimana

alla fine se hanno sistemato ulteriormente la costanza di misurazione dell'esposimetro/bilanciamento del bianco (che gia lo ritenevo strepitoso rispetto alla 5dm3)
la resa iso
siamo a cavallo

poi di solito dopo del tempo alcune caratteristiche delle ammiraglie vanno sulla "fascia media" vedi 5dmXXXX
Commento # 7 di: AlexSwitch pubblicato il 02 Febbraio 2016, 15:15
Originariamente inviato da: Rubberick
Si ma in un certo senso se ti prendi questa macchina è per fare rafficone oltre ad un normale general use.

Se non hai le CFast le raffiche come le tiri giù?

Per il primo problema da te descritto mi sembra tanto un qualcosa risolvibile con un aggiornamento firmware.


Parliamo di un sensore da 20Mpx.... Mica da 40... La mia A77 MkII, 24Mpx, ha una raffica massima a 12Fps, in RAW, ed è sufficiente una SD UHS1...
Tieni conto le che Compact Flash 5.0 con supporto UDMA arrivano ad una velocità di trasferimento di 166Mb/sec. e che questa bestia di fotocamera ha un buffer della madonna!!

Inoltre il doppio slot spesso è usato per alloggiare una scheda di backup oppure per smistare i Jpeg dai Raw... Si perde in flessibilità di utilizzo.
Commento # 8 di: Notturnia pubblicato il 02 Febbraio 2016, 15:30
bella bella.. ora non resta che convincere la moglie a lasciarmela comprare (appena risolvono i problemi di AF) dopo di che posso partire qualche WE per fare foto in montagna.. bel giocattolo.. speriamo che lo Street price non si discosti molto dall'attuale..
Commento # 9 di: aoaces pubblicato il 02 Febbraio 2016, 16:57
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link all'Articolo: http://www.fotografidigitali.it/art...6fps_index.html

Disponibile la nuova reflex full frame Canon EOS-1D X Mark II, che porta in dote numerose novità abbinate a prestazioni elevatissime in termini di raffica di scatto, ISO, video, autofocus e molto altro ancora. Vediamola in dettaglio

Click sul link per visualizzare l'articolo.


Peccato per la connessione Wi-Fi, mi aspettavo che fosse stavolta "built-in".
Con WFT-E8 bisognera sborsare quasi un altro millino!
Commento # 10 di: tuttodigitale pubblicato il 02 Febbraio 2016, 17:33
Le ammiraglie del futuro potranno anche non avere lo specchio, ma l'ergonomia sarà sempre la medesima. Questo è il mio pensiero.
Originariamente inviato da: Marko#88
14/16 FPS. Fra qualche anno le ammiraglie gireranno direttamente dei video a 20Mp e da li si estrapoleranno i fotogrammi per le foto

dalla tua battuta, colgo l'occasione per approfondire un concetto. I fotogrammi richiesti per una foto e un video hanno qualità diverse. Un video a 25p ha un tempo di otturazione "normale" di 1/50, insufficienti per foto a mano libera di soggetti animati e/o quando si cerca il massimo del dettaglio. Dall'altra parte un fotogramma estremamente nitido, privo di motion -blur, rende il video scattoso (25 fps sono pochi).

PS 16-20 MP sono necessari per avere una risoluzione 4K.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor