Canon DPP 4.0: aggiornamento importante, ma  non per tutti

Canon DPP 4.0: aggiornamento importante, ma non per tutti

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Canon ha reso disponibile una nuova major release del suo RAW converter Digital Photo Professional (DPP). L'interfaccia ha fatto passi da gigante, le prestazioni sono migliorate, e qualche nuovo strumento (HSL e bilanciamento fine del bianco) rappresenta la classica ciliegina sulla torta. Purtroppo, al momento, sono supportate solo le Full Frame più recenti.”

Introduzione

Da pochissimi giorni è disponibile una nuova versione di Canon Digital Photo Professional, la 4.0.
Per chi non lo conoscesse, Canon DPP è il RAW converter fornito gratuitamente con ogni reflex Canon, e può essere scaricato dai clienti che ne fossero sprovvisti partendo dal sito di supporto, selezionando il modello in proprio possesso e inserendo il numero di serie del prodotto. 

Purtroppo, DPP 4 supporterà inizialmente solo pochissimi modelli di fascia alta: EOS 1D X, 1D C, 5D Mark III e 6D. Solo i fortunati possessori di questi modelli potranno quindi beneficiare fin da subito della nuova release che, diciamolo subito, rappresenta un deciso passo avanti rispetto alle versioni 3.xx in termini di usabilità. Al momento, non è chiaro nemmeno quando arriverà il supporto ad altri modelli - Canon, interpellata a riguardo, non ha infatti saputo fornire date certe.   

Restando in tema di limitazioni, DPP 4 è disponibile solo per sistemi operativi a 64 bit - Windows 7 x64, Windows 8 x64 e 8.1 x64, oppure Mac OS X v. 10.8 o 10.9. Inoltre, le ricette create con le precedenti versioni non sono utilizzabili con la 4.0.

Un taglio netto con il passato, dunque, che probabilmente si è reso necessario per portare il software a un nuovo livello operativo e prestazionale. Le versioni 3.14 e 4.0 possono comunque coesistere, quindi in una fase iniziale di transizione gli utenti potranno continuare a utilizzare la versione 3 per lo sviluppo di immagini prodotte da modelli non supportati.

BenQ Monitor