Sony Cyber-shot HX50, compagna di viaggio: tascabile con zoom 30x

Sony Cyber-shot HX50, compagna di viaggio: tascabile con zoom 30x

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Sony Cyber-shot HX50 è una compatta tascabile da 20,4 megapixel in grado di sfoggiare uno zoom 30x degno di una bridge: perfetta per i viaggi punta molto sullo stabilizzatore per essere utilizzabile anche alla massima escursione focale”

Sony Cyber-shot HX50

Una delle ultime proposte di Sony nel campo delle fotocamere compatte è Sony Cyber-shot HX50 una superzoom tascabile. I tecnici Sony hanno lavorato di fino per rendere disponibile in un formato da taschino l'escursione zoom messa a disposizione solo dalle più ingombranti bridge fino a poco tempo fa. Abbiamo avuto modo di passare un breve lasso di tempo in compagnia della nuova compatta in occasione dei Sony World Photography Awards: Sony, dedicando la fotocamera agli amanti dei viaggi, ha predisposto un tour in bus della città di Londra in compagnia del fotografo spagnolo Daniel Duart, finalista del concorso nella sezione Viaggi con un progetto fotografico basato su scatti ripresi dall'interno di mezzi di trasporto.

La modalità scelta da Sony per la prova della macchina è stata certamente utile per mettere in luce alcuni aspetti ben precisi della macchina, anche se il fatto di fotografare dietro un vetro non permette forse di dare un giudizio definitivo sulla qualità dell'immagine. Messa alla prova su un mezzo in movimento Sony Cyber-shot HX50 ha dimostrato la bontà dello stabilizzatore ottico che porta in dote, in grado di permettere di utilizzare l'ottica alla sua massima escursione anche in condizioni difficili. Questo è un aspetto che per molto tempo è stato troppo sottovalutato da chi si dotava di una superzoom attirato dalla lunghissima focale equivalente: a causa di sensori in grado di lavorare al meglio solo a bassa sensibilità e alla mancanza di stabilizzazione efficace le focali più lunghe sono per lungamente rimaste relegate alle situazioni di pieno sole o a quelle in cui un cavalletto venive in ausilio.

Il sensore è un CMOS 1/2.3" BSI Exmor R da 20.4 megapixel e ha dimostrato di restituire immagini di buona qualità anche a sensibilità non bassissime (per una compatta). Sony ha scelto di indicare come sensibilità nominali quelle comprese tra 100 e 3200 ISO e inserire tra quelle di espansione le sensibilità di 6400 e 12800 ISO. La scelta è condivisibile, in quanto effettivamente la sensibilità di 3200 ISO risulta essere pienamente utilizzabile per una buona gamma di scatti. Tra le altre caratteristiche la macchina integra anche la connettività Wi-Fi con possibilità di controllo remoto tramite smartphone ed è declinata in due versioni, con e senza GPS.

BenQ Monitor