Sony DSC-H50: la compatta superzoom 15x

Sony DSC-H50: la compatta superzoom 15x

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Per gli amanti delle lunghe focali che non sono disposti a sopportare il costo e il peso di un corredo reflex il mercato offre economiche alternative nelle compatte bridge superzoom. Con una focale equivalente di 465mm la Sony DSC-H50 sa fare invidia ai più costosi corredi reflex, ma sconta la pesante eredità di un sensore piccolo con 9,1 megapixel di risoluzione.”

Sony DSC-H50

La Sony DSC-H50 è andata a raccogliere l'eredità di due modelli super-zoom dotati della stessa ottica con zoom 15x, le Sony DSC-H9 e DSC-H7. L'estensione dello zoom è del tutto uguale a quello dei due modelli che l'anno preceduta, pari a 31-465mm equivalenti, mentre il sensore è cresciuto di risoluzione da 8,1 a 9,1 megapixel, passando dal formato 1/2,5" a quello leggermente più grosso 1/2,3" e mantenendo la stessa densità di pixel, pari a 32 MP/cm². Nella tabella seguente abbiamo raccolto le principali specifiche tecniche della fotocamera, come evidenziate sul sito Sony Italia:

Sensore Super HAD CCD
Formato 1/2,3"
Pixel effettivi 9,1 megapixel
Processore Bionz, Conversione A/D (DXP) (bit), Clear RAW NR
Zoom ottico 15x - 31-465mm in formato 35mm
Obiettivo Carl Zeiss Vario-Tessar
F 2,7 - 4,5
Distanza minima di messa a fuoco Grandangolo: 1cm - infinito;
Teleobiettivo: 120cm - infinito
Metodo di messa a fuoco singolo, monitoraggio, manuale
illuminatore AF
Area di messa a fuoco automatica multipunto, centrale ponderata, spot flessibile
Modalità velocità di otturazione automatica 1/4 - 1/4.000 sec
Sensibilità ISO Auto, 80, 100, 200, 400, 800, 1600, 3200
Selezione scena Crepuscolo, Ritratto crepuscolo, Scatto morbido, Paesaggio, Spiaggia, Neve, Fuochi d'artificio, Alta sensibilità, Funzione sport avanzata, Smile shutter
Stabilizzatore Funzione Super SteadyShot
Display LCD TFT 3,0", 230.000 punti
Display inclinabile
Mirino Elettronico
Supporto di registrazione Memory Stick Duo, Memory Stick PRO Duo. Memory Stick PRO Duo High Speed, Memory Stick PRO-HG Duo (stessa velocità di PRO Duo). Memoria interna (15 MB)
Dimensioni foto 9 megapixel, 3456 x 2592
5,0 megapixel, 2.592 x 1.944
3,1 megapixel, 2.048 x 1.536
VGA, 640 x 480
modalità 16:9, 1920 x 1080
modalità 16:9, 4224 x 2376
modalità 3:2, 3656 x 2304
Dimensioni filmato MPEG VX Fine, 640 x 480, 30 fps
MPEG VX Standard, 640 x 480, 16,6 fps
QVGA: 320 x 240, 8,3 fps
Riproduzione Riproduzione HD (High Definition)
Riproduzione sequenza diapositive
Peso 415 grammi
Peso con accessori 547 grammi
Dimensioni 116x81,4x86 mm

La Sony DSC-H50 si presenta con un corpo di dimensioni e peso leggermente più contenuti a quello delle reflex più leggere con obiettivo standard. All'accensione l'obiettivo, solitamente riparato da un tappo con meccanismo di ritenzione a due lamelle, sporge di circa 4cm, che diventano pochi di più all'estensione massima dell'ottica. A fronte di un ingombro così contenuto quest'ultima offre una focale equivalente pari a 31-465 millimetri, un valore irraggiungibile da un solo obiettivo nel comparto reflex.

L'ottica è stabilizzata, tramite la funzione Super SteadyShot, che utilizza giroscopi per rilevare il movimento della mano. Un'ottica così compatta per fornire una focale equivalente così estesa deve per forza lavorare assieme a un sensore di piccole dimensioni; l'elemento sensibile è, infatti, un Super HAD CCD di dimensioni 1/2,3", formato tra i più diffusi tra le compatte. La sensibilità ISO si estende fino al valore di 3200 ISO, grazie al lavoro del processore Bionz e della tecnologia Clear RAW NR, che interviene sul rumore prima della conversione dei dati RAW in arrivo del sensore.

L'impugnatura della fotocamera è sufficientemente ergonomica e tutti i tasti sono raggiungibili con facilità. Le dimensioni la rendono troppo grossa per le tasche, ma la tracolla a due punti di aggancio fornita in bundle ne permette un trasporto abbastanza comodo.  Il pulsante di accensione è posto nella parte superiore, tra il mirino elettronico e la ghiera dei modi. All'accensione l'obiettivo fuoriesce dal barilotto integrato nel corpo e, per evitare spiacevoli inconvenienti, è necessario togliere il tappo dall'obiettivo prima di procedere all'accensione.

Dall'altra parte del mirino, dotato di correzione diottrica,  troviamo la slitta che attiva la modalità NightShot, che riprende immagini nel vicino infrarosso. La ghiera dei modi è ampia e offre molte opzioni. Oltre ai modi di scatto Manual, Program, priorità di diaframmi e priorità dei tempi, permette di passare alla modalità videocamera, ad alcune scene preimpostate e ai metodi di scatto Auto e Easy, che prendono possesso di tutti i parametri della fotocamera, lasciando all'utente il solo compito di premere il pulsante di scatto.

Nella zona che digrada verso il posteriore troviamo il tasto che commuta la visualizzazione tra mirino e display e due tasti per la riproduzione delle foto: quello più a sinistra attiva la visualizzazione delle foto in forma di presentazione con effetti grafici e musicali. Il retro ospita l'ampio display da 3" inclinabile verso l'alto e il basso e, appena dietro la ghiera dei modi, il commutatore che comanda lo zoom. Più in basso i tasti home e menu offrono accesso alle impostazioni, mentre il joypad a 4 vie con tasto centrale cliccabile e ghiera esterna rotante permette la regolazione dei parametri di scatto, l'accesso alle scorciatoie e la navigazione all'interno delle foto.

Il lato destro e quello sinistro ospitano rispettivamente il connettore per l'alimentazione esterna e la porta per le comunicazioni esterne, per la connessione al PC o al televisore attraverso il cavo (connettore proprietario) incluso nella confezione. La parte inferiore integra il foro filettato in metallo per il montaggio su cavalletto, posto al centro della macchina, ma disassato rispetto all'ottica, e, nell'impugnatura, il vano che ospita la batteria e lo slot Memory Stick.

La fotocamera è in grado di riprendere filmati a 30 frame al secondo a risoluzione massima 640x480 pixel. Durante la ripresa delle immagini video l'utente ha completa disposizione lo zoom ottico, fino a 15x. Per ovviare al mosso tipico delle lunghe focali si può decidere se avvalersi dell'aiuto dello stabilizzatore, che sfrutta lo stesso sistema impiegato per stabilizzare le foto.

BenQ Monitor