Sony α68, 4D focus e doppia ghiera per la nuova APS-C di derivazione α77 II

Sony α68, 4D focus e doppia ghiera per la nuova APS-C di derivazione α77 II

di Alessandro Bordin, pubblicata il

“Nuova fotocamera in casa Sony, che presenta il modello α68 dotato di caratteristiche interessanti come i 79 punti di fuoco e molte delle tecnologie che hanno fatto appezzare il modello di rango maggiore α77 II”

Sony ha annunciato, con largo anticipo, una nuova fotocamera "reflex" (in realtà non lo è tecnicamente perché usa la tecnologia Translucent e non lo specchio, ma è per capirsi meglio) che va sotto il nome di α68, dotata di attacco A e sensore APS-C.

Siamo di fronte ad un modello che attinge diverse caratteristiche dalla α77 II di rango maggiore, come ad esempio l’esclusivo sistema 4D FOCUS di Sony, che promette una eccellente messa a fuoco automatica in qualsiasi condizione di scatto e con una luminosità fino a -2 EV. Il rilevamento di fase si avvale di ben 79 punti di AF, compresi 15 punti a croce, e di un punto F2.8, posto al centro del sensore AF, pensato proprio per le scene scarsamente illuminate.

Sony sottolinea la velocità dell'autofocus, accreditato di un’ampia area di copertura e inseguimento predittivo per bloccare la messa a fuoco su soggetti in rapido movimento. Grazie all’esclusiva tecnologia Translucent di Sony, inoltre, il modello α68 assicura un tracking AF costante, fino a 8 fps per gli scatti continui.

Il sensore è il noto CMOS Exmor APS-C da 24 MPixel, in grado di gestire sensibilità ISO da 100 a 25600 grazie anche all'affiancamento del processore d’immagine BIONZ X ad alta velocità, dotato di tecnologie per la riproduzione dei dettagli e la riduzione della diffrazione, nonché della funzione di riduzione del rumore per aree specifiche.

Particolare attenzione è stata riservata al settore video: i video Full HD utilizzano il formato XAVC S per registrazioni con bit rate di ben 50 Mbps. Non siamo di fronte alla reflex, motivo per cui il mirino è elettronico con tecnologia OLED. Nella parte posteriore spicca il display LCD da 2,7", che può ruotare fino a 135 gradi verso l’alto e 55 verso il basso, agevolando l’inquadratura dalle più svariate angolazioni. Da segnalare anche la retroilluminazione del display superiore.

Come già visto per serie α7, sul lato posteriore è presente una ghiera di comando, che consente di regolare le impostazioni con semplici gesti delle dita. È inoltre possibile personalizzare ben 10 pulsanti per avere accesso immediato alle funzioni usate più frequentemente. Lo stabilizzatore interno SteadyShot INSIDE riduce gli effetti delle vibrazioni, come da tradizione Sony per questa tipologia di apparecchi. La fotocamera α68 con obiettivi intercambiabili a innesto A di Sony sarà disponibile a partire da marzo 2016, ad un prezzo non dichiarato che non ci permette di valutare con quali apparecchi concorrenti andrà a competere.


Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: starlights74 pubblicato il 05 Novembre 2015, 19:36
e' un mix tra la mia attuale A77m2 che ora costa 950Euro e la mia vecchia A58 che costa 350Euro.
Molte caratteristiche della A77m2 8fps anziché 12 nel corpo della A65, quindi non tropicalizzato con schermo che fa solo rotazione verticale e non anche laterale come la A77m2.
A 600Euro e' un'ottima macchina meglio di molte Canon pero' ti vincoli all'Attacco A-Mount che non so' quanto durerà. Io da possessore di varie ottiche A spero nella rumoreggiato e tanto attesa A99m2, la FullFrame con prestazioni simili alle nuove Sony Attacco E Mirrorless FF ma con AF veloce e raffica elevata per Foto sportive.
Commento # 2 di: AlexSwitch pubblicato il 06 Novembre 2015, 10:05
Bhè il fatto che abbiano fatto uscire questa SLT, dopo una vagonata di mirrorless, significa che l'attacco A è ancora supportato da Sony.. Sinceramente, da possessore storico di questo sistema ( anche io ho una A77 MkII ) per l'eredità Minolta, non ci speravo più!!

Il prezzo di lancio è stata un altra sorpresa: considerando la politica portata avanti da Sony è veramente un best buy! Se il sensore è lo stesso della A77MKII come resa e visto cosa offre, ad oggi la A68 MKII è la migliore midrange in circolazione...
BenQ Monitor