Picchiata per le azioni Kodak

Picchiata per le azioni Kodak

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Il colosso statunitense ha appena chiesto un prestito da 160 milioni di dollari e le sue azioni hanno perso quasi il 30% del loro valore”

Parlare di Kodak é parlare della storia della fotografia. Il produttore statunitense ha messo tasselli fondamentali anche per il passaggio dalla pellicola ai sensori digitali, ma non è riuscito a bissare la penetrazione dei suoi prodotti ai tempi dell'analogico. Kodak detiene un ampio portafoglio di brevetti che assicura un buon flusso di denaro nelle sue casse, ma come riporta PetaPixel, dal 2007 il produttore statunitense non fa segnare profitti.

Fino ad oggi le azioni Kodak avevano mantenuto un buon equilibrio, ma la notizia della richiesta di un prestito per 160 milioni di dollari ha provocato una reazione di sfiducia da parte degli investitori e il titolo ha avuto un tracollo, raggiungendo il minimo valore da 38 anni a questa parte.

La caduta di valore dell'azienda fa riemergere voci sul possibile interessamento all'acquisto da parte di altre aziende. Microsoft e Google sono le prime della lista, in particolare il colosso di Mountain View ultimamente ha fatto parecchio shopping acquisendo importanti aziende e il loro portafoglio brevetti: il caso di Motorola é eloquente.


Commenti (20)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: ziozetti pubblicato il 28 Settembre 2011, 14:53
Picchiata per le azioni Kodak... pensavo ad un pestaggio a Wall Street...
Commento # 2 di: tazok pubblicato il 28 Settembre 2011, 14:53
Originariamente inviato da: ziozetti
Picchiata per le azioni Kodak... pensavo ad un pestaggio a Wall Street...


lol anche io!
Commento # 3 di: tommy781 pubblicato il 28 Settembre 2011, 15:47
mi sa che anche kodak è al tramonto come società e diventerà un marchio acquisito da altri, d'altro canto ha si dato il via alla fotografia digitale ma è stata incapace di mantenere il ritmo dei concorrenti. peccato, ormai i marchi storici indipendenti si contano sulle dita di una mano nella fotografia.
Commento # 4 di: Holy87 pubblicato il 28 Settembre 2011, 16:11
Originariamente inviato da: ziozetti
Picchiata per le azioni Kodak... pensavo ad un pestaggio a Wall Street...


Huaha concordo XD
È la stessa cosa che ho pensato anche io... Siamo forse un paese violento?
Commento # 5 di: MaxArt pubblicato il 28 Settembre 2011, 16:56
Originariamente inviato da: ziozetti
Picchiata per le azioni Kodak... pensavo ad un pestaggio a Wall Street...
E chi non l'ha pensato?!

Ma scrivere "Azioni Kodak in picchiata" pareva brutto?
Commento # 6 di: Maxen pubblicato il 28 Settembre 2011, 16:57
Originariamente inviato da: ziozetti
Picchiata per le azioni Kodak... pensavo ad un pestaggio a Wall Street...


Quoto, ho subito pensato a una mega-rissa tra i dipendenti Kodak
Commento # 7 di: maumau138 pubblicato il 28 Settembre 2011, 17:41
Per un attimo ho pensato pure io a una qualche azionista pestata per aver preso le azioni sbagliate, magari ad un raduno di una gang motociclistica che usa solo canon.
Commento # 8 di: domthewizard pubblicato il 28 Settembre 2011, 18:07
Originariamente inviato da: ziozetti
Picchiata per le azioni Kodak... pensavo ad un pestaggio a Wall Street...


Originariamente inviato da: tazok
lol anche io!


Originariamente inviato da: Holy87
Huaha concordo XD
È la stessa cosa che ho pensato anche io... Siamo forse un paese violento?


Originariamente inviato da: MaxArt
E chi non l'ha pensato?!

Ma scrivere "Azioni Kodak in picchiata" pareva brutto?


Originariamente inviato da: Maxen
Quoto, ho subito pensato a una mega-rissa tra i dipendenti Kodak


Originariamente inviato da: maumau138
Per un attimo ho pensato pure io a una qualche azionista pestata per aver preso le azioni sbagliate, magari ad un raduno di una gang motociclistica che usa solo canon.

+1

Originariamente inviato da: tommy781
mi sa che anche kodak è al tramonto come società e diventerà un marchio acquisito da altri, d'altro canto ha si dato il via alla fotografia digitale ma è stata incapace di mantenere il ritmo dei concorrenti. peccato, ormai i marchi storici indipendenti si contano sulle dita di una mano nella fotografia.

kodak ha sbagliato nel lanciare la fotografia digitale, punto. credeva che così facendo avrebbe continuato ad essere leader nel settore della chimica e dei prodotti per la stampa, invece s'è tirata la zappa sui piedi. con le macchine digitali sempre meno persone stampano le foto, anche coi prezzi infimi che fanno oggi alcune aziende (sbagliando a loro volta) perchè l'amatore medio pensa "perchè spendere tot €uri per stampare 200 foto quando con 50 centesimi le metto sul cd e le rivedo nel computer gratis?" (alcuni le tengono addirittura sul pc, poi quando gli salta l'hd si disperano)... così hanno preso sempre più piede le stampanti sublimatiche, sia da casa che professionali, che hanno si un costo copia maggiore ma consentono di stampare al volo anche due fotografie senza avere il minilab acceso per tutto il giorno con conseguente usura del laser. io stesso ho fatto questa scelta, ho 3 macchine sublimatiche (due per 10x15/15x20 e una per 20x25/20x30) e ho eliminato il minilab. ritornando al discorso kodak, anche nel campo della sublimazione ha fallito perchè credeva che stampando un marchio su materiale non suo avrebbe guadagnato ugualmente, sbagliando perchè ha prezzi più cari degli altri e prodotti inferiori. c'ha riprovato coi minilab a secco apex con cui avevi costi più bassi (il materiale è lo stesso ma ha un sistema di riconoscimento diverso) solo perchè il macchinario ti costava il doppio di quello che sarebbe costato comprando i pezzi singoli, e anche qui ha fallito perchè il gioco non vale la candela. quindi si, se fallisce kodak non dico che sono contento ma un pochino ci godo
Commento # 9 di: MiKeLezZ pubblicato il 28 Settembre 2011, 20:22
kodak è un morto che cammina da ormai qualche anno
Commento # 10 di: SaggioFedeMantova pubblicato il 28 Settembre 2011, 21:14
Originariamente inviato da: domthewizard
+1


kodak ha sbagliato nel lanciare la fotografia digitale, punto. credeva che così facendo avrebbe continuato ad essere leader nel settore della chimica e dei prodotti per la stampa, invece s'è tirata la zappa sui piedi. con le macchine digitali sempre meno persone stampano le foto, anche coi prezzi infimi che fanno oggi alcune aziende (sbagliando a loro volta) perchè l'amatore medio pensa "perchè spendere tot €uri per stampare 200 foto quando con 50 centesimi le metto sul cd e le rivedo nel computer gratis?" (alcuni le tengono addirittura sul pc, poi quando gli salta l'hd si disperano)... così hanno preso sempre più piede le stampanti sublimatiche, sia da casa che professionali, che hanno si un costo copia maggiore ma consentono di stampare al volo anche due fotografie senza avere il minilab acceso per tutto il giorno con conseguente usura del laser. io stesso ho fatto questa scelta, ho 3 macchine sublimatiche (due per 10x15/15x20 e una per 20x25/20x30) e ho eliminato il minilab. ritornando al discorso kodak, anche nel campo della sublimazione ha fallito perchè credeva che stampando un marchio su materiale non suo avrebbe guadagnato ugualmente, sbagliando perchè ha prezzi più cari degli altri e prodotti inferiori. c'ha riprovato coi minilab a secco apex con cui avevi costi più bassi (il materiale è lo stesso ma ha un sistema di riconoscimento diverso) solo perchè il macchinario ti costava il doppio di quello che sarebbe costato comprando i pezzi singoli, e anche qui ha fallito perchè il gioco non vale la candela. quindi si, se fallisce kodak non dico che sono contento ma un pochino ci godo


beh dio godere sul fallimento di un'azienda è una cosa molto grave, un sacco di persone rimarrebbero a casa dal lavoro e non avrebbero da mangiare. Inoltre le scelte che ha fatto non le ha fatte consapevole di quello che sarebbe successo e sicuramente non l'avresti saputo neanche tu visto che fai tanto il furbo. Le persone che si occupano di marketing ci sono quasi in ogni azienda e credo che quelle di kodak non siano delle menti bacate ma semplicemente hanno intrapreso una strada che si è rivelata poi quella sbagliata, a saperlo prima non l'avrebbero fatto. Col senno di poi se ne fanno di cose..
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor