Phase One porta i 100 Mpixel sul Sistema A

Phase One porta i 100 Mpixel sul Sistema A

di Alberto De Bernardi, pubblicata il

“Phase One introduce anche per il Sistema A il nuovo dorso IQ3 da 100 Mpixel, che già ha impreziosito il più tradizionale Sistema XF.”

Phase One espande la sua offerta relativa al Sistema A (Alpa), con l'introduzione del nuovo dorso digitale IQ3 da 100 Mpixel già disponibile anche per il Sistema XF.


Il Sistema Alpa, attualmente basato sul corpo Alpa 12TC, è un sistema "mirrorless" medio formato che prevede composizione dell'immagine in modalità Live View dall'LCD del dorso, e che offre attualmente 3 obiettivi Rodenstock: l'ultragrandangolare 23mm f/5.6, il grandangolare 35mm f/4 e lo standard 70mm f/5.6.

La scelta dei dorsi IQ3, che fino a oggi prevedeva le versioni da 50, 60 e 80 Mpixel, include ora la già citata versione da 100 Mpixel. Il costo del kit, con dorso da 100 Mpixel e ottica 35mm, si attesta sui 56.000 dollari.


Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: demon77 pubblicato il 10 Febbraio 2016, 12:44
DOMANDA:
vedo che gli obiettivi abbinati per essere con focale fissa sono molto poco luminosi (f4 f5,6).
Dipende dal fatto che devono coprire un sensore particolarmente grande rispetto ad un full frame?

E se così fosse come è da intendersi quel f4? Come valore assoluto (un f4 qui equivale ad f4 sul normale full frame) oppure anche qui cabia il rapporto e di fatto è f4 ma in termini di luminosità effettiva è migliore?
Commento # 2 di: JohanCruyff pubblicato il 10 Febbraio 2016, 14:36
Originariamente inviato da: demon77
DOMANDA:
vedo che gli obiettivi abbinati per essere con focale fissa sono molto poco luminosi (f4 f5,6).
Dipende dal fatto che devono coprire un sensore particolarmente grande rispetto ad un full frame?

E se così fosse come è da intendersi quel f4? Come valore assoluto (un f4 qui equivale ad f4 sul normale full frame) oppure anche qui cambia il rapporto e di fatto è f4 ma in termini di luminosità effettiva è migliore?


Ho assistito a fantastiliardi di discussioni sul tema "APS-C vs Full Frame", per cui credo che le stesse conclusioni vangano per il confronto "Full Frame vs Medio Formato".

[Sempre ammesso che io ci abbia capìto qualcosa. ]

In pratica: dal punto di vista della quantità di luce che colpisce il sensore, un 50mm F/4 su Full Frame avrà lo stesso comportamento di un 50mm su Medio Formato e quindi, in teoria, se la tecnologia e la dimensione del singolo fotodiodi fossero identiche, a parità di apertura la stessa foto dovrebbe essere fatta con tempi uguali e ISO uguali.

Ma la differenza tra i sensori è visibile a livello di profondità di campo.

Ovvero: se voglio ottenere la stessa inquadratura, con il Medio Formato mi devo avvicinare maggiormente al soggetto che con il Full Frame (l'opposto di quanto accade se scatto con una APS-C).
E, se mi avvicino al soggetto, a parità di focale, la profondità di campo diminuisce.
Oppure, per ottenere la stessa profondità di campo di un F/4 su Full Frame, su Medio Formato devo chiudere un po' il diaframma (non so se a F/5.6, forse di più, forse di meno).
Commento # 3 di: roccia1234 pubblicato il 10 Febbraio 2016, 15:24
Originariamente inviato da: demon77
DOMANDA:
vedo che gli obiettivi abbinati per essere con focale fissa sono molto poco luminosi (f4 f5,6).
Dipende dal fatto che devono coprire un sensore particolarmente grande rispetto ad un full frame?


Esatto. Dipende dalla copertura, da quanto la focale si allontana da quella "normale" e da quanto si vuole fare grossa e costosa e dalla presenza o meno di movimenti (che implicano copertura abbondante).

Qua c'è una lista delle lenti alpa con le loro caratteristiche tecniche, inclusa la copertura:
http://www.alpa.ch/_files/ALPA_Tech...20140820-25.pdf

Se guardi le lenti da grande formato (quindi negativo enorme + movimenti), f/5.6 è già considerata luminosa. Su formati più grossi, dove la focale normale è 400-500mm, avere ottiche f/8 è normale.

Ma parliamo di lenti con circoli di copertura paurosi, tipo 40-50cm.

http://www.largeformatphotography.info/lenses/

Anche se guardi il medio formato in generale (pellicola), l'ottica più luminosa in assoluto (almeno, commerciale) è l'80 f/1.9 mamiya per 645.
Se vai su 6x6 già non ti schiodi da f/2.8.
Andando oltre (6x7) ad esempio hai mamiya RB/RZ dove, a parte il 110 f/2.8 per RZ, la norma è f/3.5 o f/4.5.
Fuji GX680 (6x8 con movimenti) è simile, arriva a f/3.2 o f/4 ma solo per focali vicine a quella normale, altrimenti tutte le lenti sono f/5.6.

E se così fosse come è da intendersi quel f4? Come valore assoluto (un f4 qui equivale ad f4 sul normale full frame) oppure anche qui cabia il rapporto e di fatto è f4 ma in termini di luminosità effettiva è migliore?


L'apertura è una dimensione fisica e misurabile propria della lente. Come la focale, non dipende dal formato del sensore.

Sono sempre più convinto che le cosiddette "equivalenze" facciano più male che bene .
Commento # 4 di: demon77 pubblicato il 10 Febbraio 2016, 15:46
Capito!
Grazie a tutti e due per le risposte!
Commento # 5 di: AleLinuxBSD pubblicato il 10 Febbraio 2016, 16:32
Per quanto l'uso di dorsi digitali consenta abbinamenti con questo tipo di soluzioni, considerando gli scherzi prodotti dai sensori digitali quando le ottiche non sono perfettamente allineate con il sensore, cosa che avviene quando l'ottica viene angolata in diverse direzioni, mi pare che perdano molto della loro utilità.

Se lo stesso sensore potesse "seguire" il movimento dell'ottica il problema non si presenterebbe.
Commento # 6 di: roccia1234 pubblicato il 10 Febbraio 2016, 18:50
Originariamente inviato da: AleLinuxBSD
Per quanto l'uso di dorsi digitali consenta abbinamenti con questo tipo di soluzioni, considerando gli scherzi prodotti dai sensori digitali quando le ottiche non sono perfettamente allineate con il sensore, cosa che avviene quando l'ottica viene angolata in diverse direzioni, mi pare che perdano molto della loro utilità.

Se lo stesso sensore potesse "seguire" il movimento dell'ottica il problema non si presenterebbe.


Alpa ha a listino anche dei bellissimi dorsi per pellicola 6x7 e 6x9, che non hanno il problema della non perpendicolarità dei raggi .
BenQ Monitor