Olympus ha brevettato un monocolo elettronico con funzione di mirino

Olympus ha brevettato un monocolo elettronico con funzione di mirino

di Michele Tarantini, pubblicata il

“Olympus ha depositato il brevetto di un monocolo in grado di fungere da mirino per la propria fotocamera”

Uno degli elementi che forse ha cambiato maggiormente il rapporto tra fotografo e macchina fotografica con il passaggio dall’analogico al digitale è probabilmente l’introduzione del display sul retro delle fotocamere. La possibilità di controllare l’inquadratura senza necessariamente avvicinare l’occhio al mirino ottico, che in intere fasce di prodotti è stato addirittura eliminato, ha mutato il modo di porsi del fotografo nei confronti del proprio mezzo.

Oggi sono svariate le tipologie di mirino che si trovano ad equipaggiare i diversi prodotti, dal galileiano fino al mirino elettronico OLED passando per i cosiddetti ibridi. Olympus ha tuttavia depositato un brevetto di un sistema tanto nuovo quanto bizzarro.

Si tratta di una sorta di monocolo in grado di interfacciarsi con la fotocamera che mostrerebbe al fotografo quanto visualizzato dalla macchina. Il sistema si attiverebbe solamente nel momento in cui si porta la fotocamera in posizione di scatto, mentre rimarrebbe “trasparente” nelle altre situazioni in modo da consentire di essere sempre indossato, non solamente nel momento dello scatto.

Il vantaggio potrebbe essere una riduzione nelle dimensioni della fotocamera, ottenuta tramite l’eliminazione di qualsiasi tipo di mirino e display LCD. Se da una parte brevetti di questo genere difficilmente trovano un successivo sbocco sul mercato, specialmente nelle forme in cui sono presentati, dall’altra sono buoni indicatori del tipo lavoro e di ricerca sui quali si concentrano produttori. Il tema dei display indossabili torna ciclicamente a farsi notare nel mondo dell'elettronica, ma forse un progetto come i Google Glass potrebbe dare al settore quell'impulso che è sempre mancato per fare il salto di qualità. Per chi fosse interessato ad un approfondimento rimandiamo a questa pagina dove è possibile visualizzare una descrizione più dettagliata del sistema.


Commenti (5)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: demon77 pubblicato il 25 Gennaio 2013, 09:24
Commento # 2 di: JackZR pubblicato il 25 Gennaio 2013, 10:16
Google Project Glass
Commento # 3 di: hrossi pubblicato il 25 Gennaio 2013, 11:29
a leggere il link di approfondimento sorge qualche dubbio, curioso di vedere come implementeranno in modo efficace la teoria esposta

Hermes
Commento # 4 di: mentalray pubblicato il 25 Gennaio 2013, 11:41
e come si interfaccia alla fotocamera, con la wifi? Andavano tanto bene i pentaprisma con lo specchio e i telemetri con mirino e guarda adesso che accrocchi si stanno inventando
Commento # 5 di: aldospano pubblicato il 26 Gennaio 2013, 08:07
MONOCOLO OLYMPUS

Ma è fantastico !!!
Soprattutto si può tenere sempre indossato. Sublime.
Finalmente si può andare in giro con un occhio solo e perdere il senso della profondità di campo, la stereoscopia, la possibilità di avere un campo visivo ampio.
Pensate a tutti quelli che portano gli occhiali e che hanno differenze fra i due occhi. Potranno indossarlo sul'occhio che vede di meno e finalmente risolvere il problema della differenza visiva.
Oppure avere il mirino su un occhio e sull'altro mettere la lente a contatto con a led e vedere un film mentre camminano, fanno foto, guidano, mangiano.
Ragazzi, siamo fortunati ad avere gente che brevetta prodotti da SALA DI POSA come se fosse una mutanda.

Grazie, grazie, frazie.
Aldo Spanò
BenQ Monitor