Nuovi sensori PDAF e zHDR da 16 e 20 megapixel per smartphone da OmniVision

Nuovi sensori PDAF e zHDR da 16 e 20 megapixel per smartphone da OmniVision

di Roberto Colombo, pubblicata il

“ Si tratta di due sensori da 16 e 20 megapixel, declinati ognuno in due versioni, per un totale di 4 dispositivi: OV20880, OV20880-4C, OV16885 e OV16885-4C. Le versioni 4C sono caratterizzate da un diverso posizionamento dei pixel della matrice colorata sopra il sensore: questo dovrebbe garantire modalità di demoisacizzazione più efficienti in condizioni di scarsa illuminazione, come ad esempio il pixel binning on chip”

L'ormai cinese OmniVision, fornitore di sensori e moduli fotografici per un'ampia gamma di prodotti, dai cellulari all'automotive, passando per le action camera, ha presentato due nuovi sensori che dovrebbero trovare sbocco nel mercato degli smartphone. Si tratta di due sensori da 16 e 20 megapixel, declinati ognuno in due versioni, per un totale di 4 dispositivi: OV20880, OV20880-4C, OV16885 e OV16885-4C. Le versioni 4C sono caratterizzate da un diverso posizionamento dei pixel della matrice colorata sopra il sensore: questo dovrebbe garantire modalità di demoisacizzazione più efficienti in condizioni di scarsa illuminazione, come ad esempio il pixel binning on chip.

I sensori offrono punti autofocus a rilevazione di fase annegati sulla superficie e utilizzano la tecnologia zHDR per foto e filmati a elevata gamma dinamica in tempo reale. Questa tecnologia sfrutta due esposizioni diverse in contemporanea per allargare la latitudine di posa dei fotogrammi ripresi: le linee a diversa esposizione sono interlacciate in diagonale sfruttando un design a zig-zag (altri approcci invece sfruttano esposizioni differenziate sulle linee pari e dispari). Secondo OmniVision la sua tecnologia permette preview in tempo reale delle funzioni HDR e possibilità di effettuare scatti HDR a risoluzione piena su singola esposizione.

Si tratta di sensori che fanno uso della tecnologia costruttiva PureCel Plus-S second-generation 1.0-micron pixel, che utilizza un design 'stacked': i sensori sono quindi costruiti separando la parte di cattura della luce da quella di trasporto del segnale, aumentando la velocità di lettura e minimizzando i fenomeni di cross-talking tra i pixel adiacenti. Il modulo OV20880 da 20 megapixel è ottimizzato per l'utilizzo in soluzioni Dual-Camera, mentre le soluzione da 16 megapixel punta soprattutto sulle capacità video e si presenta il perfetto upgrade per i produttori che fino a ora hanno utilizzato i diffusi moduli da 13 megapixel. È in grado di sfronare video zHDR a 30 frame al secondo, video 4K2K a 60 fotogrammi al secondo, e Full HD e HD a 120 fps. Queste sue caratteristiche potrebbero renderlo una buona soluzione anche per i produttori di action camera. I sensori sono attualmente in fase di sampling presso i produttori e dovrebbero vedere la produzione in volumi verso l'inizio del 2017.


Commenti (15)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Rubberick pubblicato il 11 Novembre 2016, 12:48
e intanto gli smartphones a supportare i raw come scatto sono davvero pochi..
Commento # 2 di: pipperon pubblicato il 11 Novembre 2016, 13:57
incrementare l'area, no?

se non si quadruplica l'area del sensore ci possiamo pulire il gnao con queste povere cose.

I telefonini continueranno a NON dfare foto se non aumentano le dimensioni o non scendono come numero di pixel.

http://allarovescia.blogspot.it/201...ixel-utili.html
Commento # 3 di: demon77 pubblicato il 11 Novembre 2016, 14:25
Originariamente inviato da: pipperon
se non si quadruplica l'area del sensore ci possiamo pulire il gnao con queste povere cose.

I telefonini continueranno a NON dfare foto se non aumentano le dimensioni o non scendono come numero di pixel.

http://allarovescia.blogspot.it/201...ixel-utili.html


Hai perfettamente ragione. Purtroppo il marketing spinge dove si muove "il gregge".

Comunque.. quadruplicare l'area non si può per nude e crude ragioni di ottica.
Salvo non avere smartphone con il "naso" che sporge di 1-2 cm..

In compenso però si può ridurre la risoluzione creando fotodiodi più grandi, con un notevole miglioramento in termini di rumore e di sensibilità ad alti iso.
Commento # 4 di: pipperon pubblicato il 11 Novembre 2016, 15:06
vero

Originariamente inviato da: demon77
Hai perfettamente ragione. Purtroppo il marketing spinge dove si muove "il gregge".

Comunque.. quadruplicare l'area non si può per nude e crude ragioni di ottica.
Salvo non avere smartphone con il "naso" che sporge di 1-2 cm..

In compenso però si può ridurre la risoluzione creando fotodiodi più grandi, con un notevole miglioramento in termini di rumore e di sensibilità ad alti iso.


Certo, se facessero cellfoni piu' spessi, con la batteria seria, e con un massimo di 3 megapixel saremmo tutti meno stressati.
Si avrebbero cellfoni migliori con fotodiodi umani (vedi link).
Invece piu' fig_urine per tutti sembra la visione media.
Commento # 5 di: demon77 pubblicato il 11 Novembre 2016, 16:59
Originariamente inviato da: pipperon
Certo, se facessero cellfoni piu' spessi, con la batteria seria, e con un massimo di 3 megapixel saremmo tutti meno stressati.
Si avrebbero cellfoni migliori con fotodiodi umani (vedi link).
Invece piu' fig_urine per tutti sembra la visione media.


Tre magari sono pochi.. diciamo tra cinque e otto.
Commento # 6 di: pipperon pubblicato il 11 Novembre 2016, 18:18
Originariamente inviato da: demon77
Tre magari sono pochi.. diciamo tra cinque e otto.


Basta che fai delle stampe e fa i confronti: il li ho fatti e ti assicuro che a 13*18 nessuno e' in grado di dire quale immagine e' 1M o 16M.
3Megapixel e' assolutamente il massimo che serve al 90% delle persone.
Gli altri non fanno scatti con il cellulare.

Del resto quando avevamo fatto un installazione il 130" PAL (un barco da 3*8" si sbranava tutti gli lcd di mer_a da 65" koreani fullHD Hz a manetta e ultracose iperinutili.
L'installazione voleva spiegare che la qualita' non era il "pixel" invece ci siamo trovati in una situazione bizzarra.
Il popolo diceva: "ecco, si vede bene la differenza fra l'alta definizione e la roba scrausa!"
Non abbiamo mai avuto il coraggio di contraddirli.
Poi gli si vendeva l'LCD, magari non korean, ma sempre pessimo perche l'LCD fullhd e' quello che chiedono.

Perche' il pixel conta solo se e' buono. Ed e' meglio PAL buono tritubo da 80KE che un LCD 4k korean venduto a 3KE.

Poi esisterebbero onorevoli cose a poco prezzo ma non hanno i sacri pixel.
Commento # 7 di: Vash88 pubblicato il 11 Novembre 2016, 18:24
Omnivision e i 4 megapixel sono stati una pessima coppia in passato. Ho i brividi ancora a pensarci. La formula meno megapixel, più qualità ormai si è dimostrata quantomeno inesatta. Ci sono vantaggi ma anche svantaggi
Aumentare le dimensioni del sensore è difficilmente percorribile. Omnivision fa sensori budget soprattutto, se si vuole qualità i sensori Sony sono al top della categoria. In questo momento il top è il Galaxy S7.
Commento # 8 di: demon77 pubblicato il 11 Novembre 2016, 20:30
Originariamente inviato da: Vash88
Omnivision e i 4 megapixel sono stati una pessima coppia in passato. Ho i brividi ancora a pensarci. La formula meno megapixel, più qualità ormai si è dimostrata quantomeno inesatta. Ci sono vantaggi ma anche svantaggi
Aumentare le dimensioni del sensore è difficilmente percorribile. Omnivision fa sensori budget soprattutto, se si vuole qualità i sensori Sony sono al top della categoria. In questo momento il top è il Galaxy S7.


Se il sensore è fatto male allora fa schifo anche a bassa risoluzione.
Il discorso è da intendersi paragonando sensori di pari qualità costruttiva.

Guarda il sensore da "soli" 8mpx di iphone: ha la metà dei mpx rispetto agli altri top ma le foto sono tra le migliori.
Commento # 9 di: avvelenato pubblicato il 12 Novembre 2016, 00:05
Originariamente inviato da: pipperon
se non si quadruplica l'area del sensore ci possiamo pulire il gnao con queste povere cose.

I telefonini continueranno a NON dfare foto se non aumentano le dimensioni o non scendono come numero di pixel.

http://allarovescia.blogspot.it/201...ixel-utili.html


Mi sono letto il link, molto interessante: ma mi sembra vada contro la tua tesi.

In pratica a leggere l'evoluzioni dei sensori, ci sono state diverse strategie volte a minimizzare il problema dello spreco di superficie da parte dell'elettronica, e non è stato dimostrato che questo è stato inutile, ma solo che una quantità di luce che prima veniva persa perché assorbita dall'elettronica ora finisce sovente nel pixel sbagliato.

A quanto mi vien da immaginare questo si riflette in una sensibilità iso equivalente a quella di un sensore a risoluzione inferiore e senza accorgimenti come le microlenti, se non addirittura superiore, ma a scapito della precisione cromatica.

Fondamentalmente quindi la scelta è quella di avere una risolvenza elevata che può essere sfruttata solo in condizioni ottimali (probabilmente grazie agli algoritmi di demosaicing), ma senza sacrificare la sensibilità a bassi iso, anche se ovviamente a costo di una perdita di dettaglio.

Ora, io sono un profano nell'ambito e se sono intervenuto è più che altro per capirne meglio, ma da quanto ho visto la inizialmente molto acclamata tecnologia ultrapixel di htc non ha dato i risultati sperati. Segno che forse se qualcuno è stato assunto come ingegnere elettronico a progettare CMOS, probabilmente non è così stupido da non sapere quanto scritto in quel link.

Non so. Oppure è un gombloddo per venderci megapixel. Che poi la qualità fotografica non aumenti automaticamente col crescere dei mpx, è stato appurato da tempo, pensavo fosse già superata questa fase paranoide nel mondo della fotografia digitale.
Commento # 10 di: pipperon pubblicato il 12 Novembre 2016, 10:49
Originariamente inviato da: avvelenato
Mi sono letto il link, molto interessante: ma mi sembra vada contro la tua tesi.
ma da quanto ho visto la inizialmente molto acclamata tecnologia ultrapixel di htc non ha dato i risultati sperati. Segno che forse se qualcuno è stato assunto come ingegnere elettronico a progettare CMOS, probabilmente non è così stupido da non sapere quanto scritto in quel link.

Non so. Oppure è un gombloddo per venderci megapixel. Che poi la qualità fotografica non aumenti automaticamente col crescere dei mpx, è stato appurato da tempo, pensavo fosse già superata questa fase paranoide nel mondo della fotografia digitale.


Il problema e' di costo. innanzi tutto i confronti fatti dalle riviste sugli HTC erano spesso fatti su ingrandimenti enormi quanto inconsueti. Secondo e' pure una questione di costi. Non basta scendere con i pixel se scendiamo anche con i costi.
Rileggi bene il link e capirai meglio.

Non e' un gomblotto ma mera stupidita' umana.
Che la qualità fotografica non aumenti automaticamente col crescere dei mpx non e' l'idea che ha il 90% dei consumatori. Se non fosse cosi non si spiegherebbero i successi di canon o il continuo confrontare i cellulari con le reflex per il solo motivo che che hanno gli stessi pixel.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor