Nuove videocamere professionali e prosumer da Canon: Legria GX10 e XF405, XF400, XA15, XA11

Nuove videocamere professionali e prosumer da Canon: Legria GX10 e XF405, XF400, XA15, XA11

di Roberto Colombo, pubblicata il

“LEGRIA GX10 permette di filmare in formato 4K 50p a 150 Mbps, salendo a 100 fps in formato Full HD per riprese slow motion. Si arricchisce invece di ben quattro modelli la gamma professionale con il lancio di due modelli 4K 50P (XF405 e XF400) e di due modelli Full HD (XA15 e XA11), oltre al display 4K HDR DP-V2411”

Il settore delle videocamere ha vissuto andamenti altalenanti, a seconda del periodo, e negli ultimi anni ha visto un netto calo in ambito consumer, dove le brame cinematografiche da vacanza degli utenti sono state soddisfatte dalle fotocamere dei loro smartphone. In ambito professionale il mercato si è profondamente modificato con lo sbarco delle reflex e mirrorless, dopo la breccia aperta da Canon EOS 5D Mark II. Canojn continua però a presidiare il suo territorio e mette sul piatto una proposta prosumer e diversi prodotti di gamma professionale.

LEGRIA GX10 permette di filmare in formato 4K 50p a 150 Mbps, salendo a 100 fps in formato Full HD per riprese slow motion. Integra un obiettivo grandangolare con zoom ottico 15x e offre la modalità Wide Dynamic Range (DR), oltre a un doppio slot per schede di memoria SD, utilizzabile in diverse modalità, tra cui quella di backup. Grazie alla connettività Wi-Fi dual band permette di trasferire immediatamente i file e condividere i filmati in modo semplice: è inoltre dotata di un telecomando wireless per l’utilizzo a distanza.

Per la registrazione dei suoni si affida a un microfono stereo, ma offre anche l’ingresso da 3,5 mm per un microfono aggiuntivo, la slitta Mini Advanced e l’uscita per le cuffie da 3,5 mm. LEGRIA GX10 sarà disponibile a partire da Novembre al prezzo suggerito al pubblico di € 2.660 (iva inclusa).

Si arricchisce invece di ben quattro modelli la gamma professionale con il lancio di due modelli 4K 50P (XF405 e XF400) e di due modelli Full HD (XA15 e XA11). I due modelli 4K XF405 e XF400 sono dotati obiettivo con zoom ottico 15x equivalente nel formato 35 mm alle focali 25,5–382,5 mm, di un sensore CMOS da 1" e di un doppio processore d’immagine DIGIC DV 6. Offrono registrazione Full HD fino a 100fps, filtri ND integrati, doppio slot SD. Per l'autofocus si affidano alla collaudata e molto performante tecnologia Canon Dual Pixel CMOS AF.

Entrambi i modelli mettono a disposizione una ampia serie di opzioni di connessione, tra le quali: HDMI, due terminali audio XLR, connettore LAN e Remoto. Il modello XF405 prevede inoltre un terminale 3G-SDI. La funzionalità WiFi integrata consente di trasferire i file attraverso FTP e di controllare le videocamere da un dispositivo mobile utilizzando l’applicazione Browser Remote.

XF405 e XF400 saranno disponibili a partire da Novembre al prezzo suggerito al pubblico di € 3.790 (XF405) e € 3.280 (XF400) iva inclusa.

XA15 e XA11 sono due nuove videocamere Full HD dotate di zoom ottico 20x con focali equivalenti di 26,8–576mm, permettono di catturare immagini Full HD in 50P a 35 Mbps, in formato AVCHD e MP4 e offrono una ricca gamma di interfacce, tra le quali HDMI, terminali audio XLR professionali, jack per cuffie e supporto GPS opzionale. Il modello XA15 prevede inoltre un’uscita HD-SDI.

XA15 e XA11 saranno disponibili a partire dal fine Settembre al prezzo suggerito al pubblico di € 2.440 (XA15) e € 1.830 (XA11) iva inclusa.

Tra i prodotti professionali appena lanciati troviamo anche il nuovo display LCD IPS con sistema di retroilluminazione LED da 24″ progettato per i workflow di produzioni 4K High Dynamic Range (HDR) in ambito broadcast e cinematografico. DP-V2411 offre prestazioni ad elevata luminosità, garantendo un bianco di 600 cd/m2, con la possibilità di incrementare tale valore fino a 1.000 cd/m2 utilizzando la modalità Boost Constrast. Supporta vari standard, tra i quali: il formato standard per il broadcast ITU-R BT.2020 Ultra HD, ITU-R BT.709, EBU e SMPTE-C, oltre allo standard per il cinema digitale DCI-P3.

Inoltre, la conformità ai nuovi standard HDR Electro Optical Transfer Functions (EOTF), PQ e Hybrid Log Gamma, oltre che a Canon Log 2/3, consentono a DP-V2411 di offrire un’accurata riproduzione delle immagini per la produzione HDR. Il nuovo display è in grado di visualizzare i metadati delle telecamere EOS Cinema e ARRI. Le LUT predefinite installate su DP-V2411 consentono di eseguire il monitoraggio HDR per Canon Log e ARRI Log C. Questo contribuisce a incrementare l’efficienza produttiva, consentendo di collegare la videocamera direttamente al display senza dover aggiungere LUT dedicate per il controllo della qualità del segnale HDR.


Commenti

BenQ Monitor