Nikon D850: risoluzione e velocità senza compromessi

Nikon D850: risoluzione e velocità senza compromessi

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Nasce per unire alta risoluzione e velocità, basando buona parte del suo carattere sul sensore full frame 35mm BSI CMOS da 45,7 megapixel. Il sensore retroilluminato (una novità in casa Nikon) è privo di filtro antialiasing. Per quanto riguarda la raffica la nuova Nikon D850 è in grado di sfornare 7 fotogrammi al secondo con AF/AE attivi, valore che può salire 9 fps in caso di utilizzo del battery grip opzionale”

Dopo il teaser di fine luglio ecco finalmente l'ufficialità per Nikon D850. La nuova full frame di casa Nikon ha delle caratteristiche molto interessanti che al momento riescono a renderla un prodotto abbastanza unico nel suo genere. Nasce per unire alta risoluzione e velocità, basando buona parte del suo carattere sul sensore full frame 35mm BSI CMOS da 45,7 megapixel. Il sensore retroilluminato (una novità in casa Nikon) è privo di filtro antialiasing. Per quanto riguarda la raffica la nuova Nikon D850 è in grado di sfornare 7 fotogrammi al secondo con AF/AE attivi, valore che può salire 9 fps in caso di utilizzo del battery grip opzionale MB-D18. Il buffer si assesta su circa 51 immagini 14-bit lossless RAW o 170 frames a 12-bit, sempre lossless RAW. La gestione della mole di dati è affidata al processore EXPEED 5. L'otturatore lavora fino a 1/8000s con sincro flash a 1/250s.

La sensibilità nativa spazia tra 64 e 25.600 ISO con la possibilità di operare in modalità espansione fino a 32-102.400 ISO.

Per il sistema autofocus Nikon fa affidamento al modulo Multi-Cam 20K AF da 153 punti di messa a fuoco che ha dimostrato eccellenti prestazioni su Nikon D5. Il modulo offre 99 sensori a croce e ben 15 di essi sono utilizzabili fino a F8, regalando quindi capacità autofocus anche in caso di utilizzo di teleobiettivi con moltiplicatore di focale.

Ampie le capacità in ambito video. Uno dei punti di forza è la registrazione di filmati 4K 24/25/30p utilizzando tutta la larghezza del sensore in 16:9, sfruttandocosì tutto l'angolo di campo orizzontale delle ottiche, senza ritagli. Il formato Full HD 1080p può essere registrato fino a 120fps, per creare filmati al rallenty. Per quanto riguarda i timelapse, quelli 4K UHD sono registrabili direttamente in macchina, mentre per quelli in formato 8K è necessario scattare con l'intervallometro integrato e assemblare poi i fotogrammi in post produzione.

Durante la registrazione video è possibile attivare lo zebra pattern per rilevare al colpo d'occhio le sovraesposizioni. Tramite la connessione HDMI è possibile registrare con apparecchi esterni un flusso 4K UHD 4:2:2 a 8-bit con registrazione simultanea sulla scheda di memoria. Su questo punto Nikon fa un mezzo passo indietro (ben gradito da molti immaginiamo) rispetto a Nikon D5: gli slot per le schede di memoria sono due e differenti. Uno può ospitare le classiche SD, l'altro le più performanti, ma meno diffuse, XQD.

Per la registrazione dei video gli operatori troveranno molto comodo il display orientabile touch da 3,2" e 2,36 milioni di punti. Ma c'è spazio per soddisfare anche i fotografi più esigenti con il mirino più ampio e luminoso della storia Nikon, con ingrandimento di 0,75x.

Nikon ha riservato particolari attenzioni alla gestione energetica della macchina che su singola carica della batteria può scattare 1.840 foto o registrare 70 minuti di video. Con il battery grip le prove con gli standard CIPA hanno fatto registrare 5140 scatti.

A livello di resistenza troviamo in corpo in lega di magnesio e guarnizioni che rendono la macchina weather-sealed e una piccola chicca sono i pulsanti retroilluminati. Nella dotazione di serie troviamo anche la connettività Wi-Fi e quella Bluetooh con tecnologia Snapbridge.

Tra le funzioni che aiutano a sfruttare al meglio al grande risoluzione del sensore troviamo il Focus Stacking, che può arrivare a scattare fino a 300 immagini a step di messa a fuoco selezionabili da combinare in un'unica foto (solo in post produzione) dalla profondità di campo desiderata. Interessante anche l'accessorio ES-2 Film Digitizing Adapter che in accoppiata alle ottiche compatibili Micro-NIKKOR lens trasforma la macchina in uno scanner per diapositive e negativi, per la digitalizzazione e la conversione.

In attesa del prezzo ufficiale italiano vi riportiamo quello del comunicato USA, pari a $3,299.95.


Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: starlights74 pubblicato il 24 Agosto 2017, 10:04
il Focus Staacking e' interessante.
per il resto si e' messa in pari con le Reflex Sony.
Commento # 2 di: .:Sephiroth:. pubblicato il 24 Agosto 2017, 11:03
sulla carta, per quanto mi riguarda, è fantastica, ha tutto

davvero una bella reflex senza compromessi
Commento # 3 di: AleLinuxBSD pubblicato il 24 Agosto 2017, 17:43
Sulla carta le sue caratteristiche risultano notevoli, nonostante certe assenze ed alcune scelte che ritengo discutibili, speriamo in conferme sul campo e, sopratutto, nell'assenza di problemi dovuto alla fase di progettazione o di mera realizzazione.
BenQ Monitor