Nikon D5: nuovo firmware che allunga la durata dei filmati e porta altre novità

Nikon D5: nuovo firmware che allunga la durata dei filmati e porta altre novità

di Roberto Colombo, pubblicata il

“ Il firmware promuove un importante aggiornamento delle capacità di ripresa della fotocamera apportando quattro avanzamenti fondamentali. Accanto all’incremento del tempo massimo di registrazione video, anche per i filmati 4K in Ultra HD, vengono messe a disposizione tre ulteriori funzioni, tutte particolarmente utili, tra cui la riduzione dell’effetto sfarfallio di flicker su riprese fotografiche.”

Da poco arrivata sul mercato, la nuova ammiraglia giallonera Nikon D5 vede oggi arrivare il primo aggiornamento firmware. Si tratta di un rilascio abbastanza corposo, che va a correggere alcune delle limitiazioni che fin da subito erano apparse evidenti. La prima è certamente la durata dei filmati in formato 4K: in precedenza, il tempo massimo di registrazione 4K UHD era limitato a tre minuti. Ora il nuovo firmware Versione 1.10 consentirà di riprendere video per 29 minuti e 59 secondi senza interruzioni, indipendentemente dalla frequenza, dimensione dei fotogrammi e dalla qualità di formato dei filmati. Le sequenze video vengono suddivise in file e memorizzate su un massimo di otto da 4GB ciascuno.

Sempre legata al mondo del video è la seconda novità, la funzione di stabilizzazione elettronica (e-VR) per le riprese in HD e Full HD: l'area dell'immagine viene leggermente ridotta e i pixel in più vengono utilizzati per stabilizzare eventuali movimenti della fotocamera. La stabilizzazione elettronica può essere utilizzata in accoppiata a quella ottica fornita dagli obiettivi Nikkor VR stabilizzati.

Terza novità: seguendo l'approccio già battuto con successo da Canon ora anche Nikon D5 permetterà di sincronizzare le raffiche coi picchi di massima luminosità delle lampade con illuminazione ad oscillazione di rete. Quando la funzione è attivata, la fotocamera rileva il picco massimo di luminosità e, in modo automatico, sfalsa leggermente l’attivazione dell’otturatore per collimare il sincronismo, così da garantire stabilità tra fotogrammi circa esposizione e riproduzione colore.

La quarta novità interessa invece il comparto autofocus, con l'abilitazione di un'area dinamica AF più piccola. La funzione AF ad area dinamica consente la messa a fuoco di un soggetto anche quando questo si sposta per breve tempo dal punto di messa a fuoco selezionato come principale. Allo scopo, vengono utilizzate informazioni provenienti dai punti circostanti. In aggiunta alle opzioni già presenti per la messa a fuoco automatica a 25, 72 e 153 punti, in Nikon D5 è ora disponibile anche una funzione AF ad area dinamica con 9 punti, particolarmente utile per mettere a fuoco persino le aree più piccole di un soggetto in movimento dinamico.

Il nuovo firmware offerto in download gratuito è disponibile al seguente link:
http://downloadcenter.nikonimglib.com/it/products/320/D5.html

[HWUVIDEO="1961"]Nikon D5: ecco dal vivo la nuova ammiraglia full frame[/HWUVIDEO]

Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Notturnia pubblicato il 27 Giugno 2016, 17:16
hehe, hanno accusato le migliorie di mamma Canon.. ora son curioso di vedere se anche l'ammiraglia della Canon avrà degli aggiornamenti per correggere nuovamente il tiro..
Commento # 2 di: roccia1234 pubblicato il 27 Giugno 2016, 17:19
Ma un bel sensore stabilizzato al posto di quell' e-VR?
BenQ Monitor