Lytro Illum, ecco le specifiche

Lytro Illum, ecco le specifiche

di Alberto De Bernardi, pubblicata il

“Diffuse le specifiche della Lytro Illum, la Light Field Camera della maturità. Sensore di bassa risoluzione, com'è caratteristica della tecnologia, ma di ampie dimensioni e posto dietro a quella che pare essere una buona ottica. ”

Lytro ha presentato da circa un paio di mesi la sua nuova Illum, evoluzione della capostipite Light Field Camera, che manterrà la caratteristica saliente di poter effettuare un re-focus e un cambio di prospettiva dopo lo scatto ma che si propone anche di portare la Light Field a un maggior livello di maturità tecnica e funzionale.

La Illum è, infatti, molto più simile a una fotocamera tradizionale. È dotata di un ampio zoom equivalente a 30-250mm F2, di un display touch screen da 4" da 800x480 pixel di risoluzione, nonché di moduli Wi-Fi e GPS integrati.

A parte questi pochi dati, però, finora non era trapelato nulla sulle specifiche del modello. Oggi, a pochi giorni ormai dalla prima fornitura (le prime spedizioni sono previste entro luglio) è finalmente possibile sapere qualcosa di più su questo intrigante prodotto.

Le dimensioni, intanto, sono quelle di una tipica mirrorless: 166x145x86mm; il peso, però, è tutt'altro che contenuto e sfiora il chilogrammo di peso (940 grammi per la precisione). Fortuna che il corpo è costruito in alluminio e lega di magnesio ...

Una delle più grosse incognite e curiosità era poi data dal sensore dato che, furbescamente, Lytro non parla mai di Mpixel (cosa che risulterebbe assai penalizzante e disincentivante per il pubblico) ma di fantomatici "Megaray". Era noto che, a fronte di 11 Mray della Lytro originale, la Illum ne avrebbe vantati 40. Qualunque cosa questo significhi.

Ebbene, ora è dato sapere che il sensore sarà un CMOS e avrà una generosa diagonale di 1/1.2" (10.82x7.52mm in formato 3:2), vale a dire dimensioni superiori a quelle di pressoché qualunque compatta, comprese le pregiate Fuji con sensore da 2/3". Quanto alla reale risoluzione, si sa ora che la fotocamera produrrà immagini 2D da 4 Mpixel massimi.   

La fotocamera offrirà i classici programmi di scatto P, S, M e un programma "a priorità si sensibilità ISO", offrirà tutti i controlli principali che ci si aspetta di trovare su una vera fotocamera (compensazione esposimetrica, bracketing, AE lock) e consentirà di arrivare a 1/4000 sec come tempo di scatto. Un prodotto, insomma, davvero in grado di competere con altre fotocamere tradizionali. Chi volesse effettuare un pre-ordine a prezzo scontato (1.499 dollari) dovrà affrettarsi: la prima fornitura, in consegna a Luglio, è già esaurita!


Commenti (7)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Tedturb0 pubblicato il 11 Giugno 2014, 12:00
Inutile la prima, inutile questa. tutto rigorosamente IMHO
Commento # 2 di: pin-head pubblicato il 11 Giugno 2014, 12:05
appunto, opinione tua.
Commento # 3 di: ziozetti pubblicato il 11 Giugno 2014, 12:36
Fatico a capire come la prima fornitura possa essere andata esaurita a quel prezzo senza una review.
Sarei anche curioso di conoscere lo shutter lag, perché se è alto viene vanificata gran parte dell'utilità del refocusing (se devo fotografare un fiore ho tutto il tempo di mettere a fuoco perfettamente, se devo fotografare oggetti in movimento magari no).
Commento # 4 di: demon77 pubblicato il 11 Giugno 2014, 13:37
boh.
a me non dice assolutamente nulla, la vedo come un costoso giocattolo.

Poi magari mi sbaglio e tra 5 anni sarà il non plus ultra.. ma per ora il sistema "tradizionale" si messa a fuoco e scatto mi pare decisamente preferibile!
Commento # 5 di: Atarix71 pubblicato il 11 Giugno 2014, 15:54
scattare foto mediamente scadenti (la prima lytro faceva davvero pena) a 4mpx solo per levarsi di torno la "fatica" di mettere a fuoco e comporre l'inquadratura e' (per me) non solo demenziale, ma anche l'antitesi totale di tutto quello che la fotografia e' e dovrebbe restare...
Commento # 6 di: pin-head pubblicato il 11 Giugno 2014, 18:44
dicevano lo stesso delle prime macchine fotografiche digitali, pure.
O di quelle con l'autofocus.
Commento # 7 di: threnino pubblicato il 11 Giugno 2014, 19:29
Non conosco la qualità della macchina, ma per lavori di giornalismo e reportage (manifestazioni, guerre, conflitti) ce la vedo molto bene. Tanto la foto andrà online e non è necessario tutta questa risoluzione.
Ai vari cortei tipo G8 non è facile fotografare con una reflex+lente da 3kg.
Mi devono però spiegare se e perché potrebbe essere preferibile ad una mirrorless moderna (Sony). La messa a fuoco in post è già un bel punto.
BenQ Monitor