Leica S-Adapter C: l'adattatore per montare le ottiche Contax su Leica S

Leica S-Adapter C: l'adattatore per montare le ottiche Contax su Leica S

di Michele Tarantini, pubblicata il

“Leica ha annunciato il lancio di un adattatore per permettere di sfruttare il parco ottiche Contax sulle fotocamere reflex medio formato della gamma S”

Costituisce sicuramente una realtà innegabile il fatto che il parco ottiche disponibile per un determinato sistema possa influenzare (a ragione) in maniera decisiva la scelta d'acquisto di una fotocamera. Leica consapevole della situazione, e del target al quale si rivolge, ha deciso di produrre un nuovo anello adattatore in grado di equipaggiare le Leica della gamma S con alcune delle più popolari ottiche appertenenti al sistema Contax 645.  

Storico brand fondato da Herr Zeiss, Contax da più di qualche anno ha dovuto chiudere i battenti dopo oltre un secolo di storia alle spalle e dopo che i suoi prodotti sono entrati di idritto negli equipaggiamenti di molti fotografi professionisti legati in particolar modo al medio formato.

Il nuovo adattatore Leica S-Adapter C permette di montare diverse ottiche Contax sulle fotocamere Leica S, Leica S2 e Leica S2-P. Da notare le possibilità di poter sfruttare l'autofocus delle ottiche, tutti gli automatismi legati al diaframma e registrare i metadati relativi agli obiettivi utilizzati. Le ottiche del sistema Contax 645 supportate sono:

  • Distagon T* 3.5 / 35 mm
  • Distagon T* 2.8 / 45 mm
  • Distagon T* 3.5 / 55 mm
  • Planar T* 2.8 / 80 mm
  • Apo-Makro-Planar T* 4 / 120 mm
  • Sonnar T* 2.8 / 140 mm
  • Sonnar T* 4 / 210 mm
  • Tele-Apotessar T* 4 / 350 mm
  • Vario-Sonnar T* 4.5 / 45-90 mm
  • Mutar 1.4x T*
  • Auto Extension Ring 13 mm
  • Auto Extension Ring 26 mm
  • Auto Extension Ring 52 mm

Accessorio pensato per utenti Leica professionisti, rivela il suo target nel prezzo: $1.950.


Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: lagunaloires pubblicato il 06 Giugno 2013, 08:49
ma si sa di che si sta parlando?

Herr= signor in tedesco, non è un nome
la contax alla quale si riferisce l'autore era giapponese (dal 1975 yashica rilevò il marchio da Zeiss) e di tedesco aveva solo il marchio, anche se di qualità, il famoso connubio yashica/contax, poi comprato da Kyocera.
il medio formato in questione è stato un tentativo dell'ultimo minuto pochi anni prima di cessare le attività, altrimenti la contax ha avuto corpi 35mm solamente.
Zeiss esiste ed è in ottima salute.
Commento # 2 di: opelio pubblicato il 06 Giugno 2013, 18:59
Originariamente inviato da: lagunaloires
Herr= signor in tedesco, non è un nome
la contax alla quale si riferisce l'autore era giapponese (dal 1975 yashica rilevò il marchio da Zeiss) e di tedesco aveva solo il marchio, anche se di qualità, il famoso connubio yashica/contax, poi comprato da Kyocera.
il medio formato in questione è stato un tentativo dell'ultimo minuto pochi anni prima di cessare le attività, altrimenti la contax ha avuto corpi 35mm solamente.
Zeiss esiste ed è in ottima salute.


Ma non hai visto chi è l'autore del pezzo? Cosa ti aspetti?
Commento # 3 di: lagunaloires pubblicato il 06 Giugno 2013, 19:20
Originariamente inviato da: opelio
Ma non hai visto chi è l'autore del pezzo? Cosa ti aspetti?


Ghgh! Già! Sarebbe un giornalista specializzato
BenQ Monitor