Full Frame da 42,4 megapixel e filtro low pass selezionabile: ecco Sony RX1 R II

Full Frame da 42,4 megapixel e filtro low pass selezionabile: ecco Sony RX1 R II

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Ottica Zeiss 35mm F2, sensore full frame da 42,4 megapixel con filtro anti aliasing attivabile a richiesta, messa a fuoco a rilevazione di fase: Sony aggiorna in modo sostanzioso la sua compatta formato pieno con RX1 R II”

In molti si chiedevano quale sarebbe stato il secondo prodotto a ricevere, dopo Sony Alpha A7R II, a ricevere l'innovativo sensore full frame Exmor R da 42,4 megapixel. Parecchi hanno scommesso sulla compatta con ottica fissa Sony RX1, vincendo ieri la scommessa. È proprio la full frame da taschino Mark II la novità messa sul piatto da Sony, con un aggiornamento che va ben oltre un semplice cambio di sensore. Rispetto alla prima versione, Sony RX1R II non cambia l'ottica (le cui doti avevamo avuto modo di toccare con mano in giro per la Toscana), che rimane un obiettivo Carl Zeiss 2/35, e anche l'estetica generale rimane molto simile.

Una delle novità di maggiore rilievo è la scomparsa del doppio modello (con e senza filtro antialiasing) a favore di un singolo modello con un nuovissimo filtro passa basso variabile che i fotografi possono regolare su spento, standard e high, scegliendo così in che direzione muoversi, se verso la massima nitidezza o il massimo contenimento del moiré. Nel video incorporato qui sopra potete vedere in dettaglio il funzionamento del nuovo filtro: interessante la possibilità di scattare in modo automatico con tutti e tre i filtri, scegliendo poi il migliore scatto successivamente. Si tratta di una novità che siamo curiosi di mettere alla prova sul campo. Il sensore introduce un'altra novità di peso: ora infatti la messa a fuoco può contare su 399 punti a rilevazione di fase, con una copertura del fotogramma senza precedenti; questi, assieme ai 25 punti a rilevazione di contrasto, dovrebbero garantire una messa a fuoco più veloce del 30% rispetto al modello precedente, con una raffica con AF Tracking attivato a 5 fotogrammi al secondo.

Grande cambiamento rispetto al modello precedente è l'integrazione di un mirino elettronico a scomparsa, stipato laddove prima c'era un flash pop-up (a cui è stato necessario rinunciare); il mirino è il classico OLED XGA da 2,36 milioni di punti integrato in molte fotocamere (Sony, ma non solo). Per il puntamento e la revisione delle foto è disponibile anche il display posteriore orientabile da 3" e 1,2 milioni di punti. Seguendo l'aggiornamento da poco rilasciato per Sony Alpha A7S II, anche la nuova Sony è in grado di registrare file RAW non compressi a 14-bit. Per quanto riguarda l'ambito video abbiamo la possibilità di registrare filmati Full HD a 60/30/24fps. Tra le specifiche tecniche non mancano Wi-Fi e NFC. Tornando all'ottica 35mm f/2, essa integra un diaframma a 9 lamelle e sul barilotto spostando l'anello di messa a fuoco si può accedere alle capacità macro, con distanza minima di messa a fuoco a partire da 14 centimetri. L'otturatore arriva a 1/2000s. Il prezzo dovrebbe rimanere sui livelli dei modelli precedenti, con un listino di €3.500, con una disponibilità a partire dal dicembre prossimo.


Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: AleLinuxBSD pubblicato il 15 Ottobre 2015, 15:55
Riguardo al:
filtro passa basso variabile

dato il modo in cui è stato implementato:
Hot!!! Sony announces the new RX1RII with worlds first variable low-pass filter!
non penso che sarà possibile aspettarsi la sua introduzione nella Sony A7 RII se la sua componente chiave hardware risultasse diversa.

Nota:
Pentax si avvale invece della stabilizzazione sul sensore per ottenere questo risultato e, secondo questo approccio, tutti i produttori di fotocamere con stabilizzatore sul sensore potrebbero introdurre questa carattaristica.
Commento # 2 di: opelio pubblicato il 16 Ottobre 2015, 09:37
Questa fobia per il moirè è demenziale. I redattori di Foto Cult, il mensile che si trova in edicola, sembra che non pensino ad altro. Ad ogni test la prima cosa di cui parlano è il moirè e pur di verificarlo vanno a fare foto a tutte le serrande, grate e finestre dei paesini e borghi vicino Roma: una vera caccia al tesoro (ops al moirè.
Commento # 3 di: AleLinuxBSD pubblicato il 17 Ottobre 2015, 21:33
Se questo approccio a questa problematica si rileverà efficiente, Nikon potrebbe seguirlo per il nuovo modello che dovrebbe uscire nel 2016, dato che con la 810 non ha più creato due versioni con e senza filtro ma solo senza filtro.
E, volendo, potrebbe farlo anche per le top di gamma aps-c, in fondo, non disponendo di un sensore stabilizzato, non è presente attualmente altro modo per evitare il problema.
BenQ Monitor