Fujifilm X-E2: ora con messa a fuoco a rilevazione di fase sul sensore

Fujifilm X-E2: ora con messa a fuoco a rilevazione di fase sul sensore

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Fujifilm rinnova la sua mirrorless X-E2 integrando il sensore APS-C X-Trans CMOS II da 16,3 megapixel, caratterizzato dall'integrazione di punti a rilevazione di fase sulla superficie del sensore”

Settimana intensa per il mondo della fotografia: dopo gli annunci Sony, Panasonic e Nikon, ora anche Fujifilm ha tolto il velo alle sue novità: la prima e più 'rumoreggiata' è la mirrorless Fujifilm X-E2, che fa evolvere il valido modello precedente integrando il sensore APS-C X-Trans CMOS II da 16,3 megapixel, caratterizzato dall'integrazione di punti a rilevazione di fase sulla superficie del sensore (oltre 100.000 pixel). Messa a fuoco ibrida fase/contrasto quindi per questa mirrorless, seguendo quella che era stata l'evoluzione di Fujifilm X100S. L'assenza del filtro anti aliasing sul sensore, grazie alla matrice X-Trans, caratterizzata da una periodicità minore della matrice Bayer generalmente utilizzata sui sensori, resta uno dei punti di forza di questa fotocamera.

La presenza del processore EXR Processor II dovrebbe garantire, oltre a una messa a fuoco più veloce, una velocità di elaborazione raddoppiata, oltre a comandare il sistema Lens Modulation Optimizer (LMO) che corregge la sfocatura ai bordi dell’immagine e quella dovuta alla diffrazione. LMO sarà compatibile con tutti gli obiettivi XF.

Restano punti fermi della macchina il corpo in metallo, il mirino OLED da 2,36 milioni di punti, il gran numero di pulsanti scorciatoia personalizzabili, mentre un particolare come la ghiera della compensazione dell'esposizione vede ora la sua funzionalità ampliata fino a ± 3 EV. Il display posteriore da 3" è ora meno spesso e dovrebbe garantire una visibilità migliore in piena luce.

La presenza dei punti a rilevazione di fase abilità la presenza di modalità avanzate di messa a fuoco, come Digital Split Image, già vista su X100S, che aiuta l'utente a eseguire una precisa messa a fuoco semplicemente regolandola fino ad allineare le quattro righe visualizzate nella parte centrale dell’immagine inquadrata. Per chi preferisce c'è anche la funzionalità Focus Peaking.

X-E2 realizza riprese video Full HD (1920x1080) fino a 60fps con la possibilità di utilizzare anche microfoni esterni: purtroppo Fujifilm conferma la scelta di adottare un connettore da 2,5mm richiedendo quindi un adattatore per l'uso della maggior parte delle soluzioni, che usano invece il jack da 3,5mm. L'integrazione del modulo Wi-Fi permette il trasferimento delle immagini scattate da X-E2 a smartphone o tablet dotati dell'App gratuita FUJIFILM Camera Application. Rimangono poi un marchio di fabbrica le modalità di simulazione pellicola (Film Simulation Mode), alle quali si aggiungono diversi filtri creativi.

FUJIFILM X-E2 è disponibile in due livree: nera oppure bicolore nero e argento. Sarà in vendita da novembre 2013 al prezzo suggerito al pubblico Iva inclusa di 1.349,99 euro (in kit XF18-55mm F2.8-4 R) e di 949,99 euro (solo corpo).


Commenti

BenQ Monitor